Immobili
Veicoli

CICLISMOFilippo Colombo partecipa al Tour de Suisse virtuale

18.04.20 - 13:50
La corsa si svolgerà dal 22 al 26 aprile. Ogni singolo atleta gareggerà da solo dalla propria abitazione
Keystone/archivio
Filippo Colombo partecipa al Tour de Suisse virtuale
La corsa si svolgerà dal 22 al 26 aprile. Ogni singolo atleta gareggerà da solo dalla propria abitazione

BERNA - Filippo Colombo è stato selezionato da Swiss Cycling per gareggiare al Tour de Suisse virtuale. Una splendida iniziativa per non lasciare gli appassionati senza ciclismo, pur nel rispetto delle regole adottate per contenere la pandemia di Covid-19.

La corsa si svolgerà su cinque giorni, dal 22 al 26 aprile, e ogni singolo atleta gareggerà da solo dalla propria abitazione ma insieme a tutti gli altri sfidanti, sfrecciando virtualmente su alcuni dei tratti più caratteristici della gara.

L’evento, "The Digital Swiss 5”, sarà in diretta sulla SSR e prevederà cinque tappe sui rulli, della durata di circa un’ora ciascuna.

Come da regolamento, che prevede che ogni squadra abbia diritto a tre atleti per tappa, Filippo sarà in gara su due tratte:

- la prima tappa, il 22 aprile, su un tratto di 27 km nel percorso Moudon-Leukerbad;

- la terza tappa, il 24 aprile, su un tratto di 33 km nel percorso Fiesch – Disentis.

Al fianco di atleti di livello mondiale come Michael Albasini, Nino Schurter e Stefan Küng. In questa occasione, ben 19 squadre professionistiche del mondo e del Continental Tour gareggeranno sulle rotte dell'attuale Tour de Suisse.

«Non ho esitato un solo secondo ad accettare di partecipare a questa entusiasmante competizione – ha detto Filippo Colombo. Si tratta di una fantastica opportunità sotto tantissimi punti di vista: per me, in qualità di atleta, significa poter mantenere un obiettivo preciso, una ragione per le tante ore di allenamento che, in questi mesi di lock down, non hanno più potuto concretizzarsi nella disputa di gare vere. Per gli appassionati di sport in generale che, in questi mesi, hanno potuto rivedere in tv solo grandi eventi sportivi del passato, si tratta della possibilità di tifare ed emozionarsi per i loro campioni, in un modo un po'; inconsueto ma che, credo, sarà comunque intenso e appagante».

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT