Cerca e trova immobili

Lega dei TicinesiLimitare l’immigrazione: la Lega dei Ticinesi lo sostiene da decenni

18.04.23 - 08:59
Lega dei Ticinesi
TiPress
Limitare l’immigrazione: la Lega dei Ticinesi lo sostiene da decenni
Lega dei Ticinesi

La Lega dei Ticinesi prende atto con soddisfazione che, secondo un sondaggio effettuato da Tamedia, la maggioranza dei cittadini svizzeri – inclusi quelli che si riconoscono nella “sinistra” – si dichiara favorevole ad una limitazione dell’immigrazione. Un obiettivo che la Lega sostiene coerentemente fin dalla propria fondazione.

Diversamente dalla partitocrazia, dunque, la popolazione è consapevole che anche l’immigrazione deve essere ricondotta entro i limiti della sostenibilità e dell’accettabilità. Deve basarsi sulle necessità e tenere conto dei limiti della Svizzera, deve essere decisa dalla Svizzera (non dall’UE) e non può rimanere incontrollata come lo è ora. A livello continentale, infatti, il nostro Paese ha conosciuto una crescita negli ultimi decenni non paragonabile con paesi simili o di maggiori dimensioni territoriali e umane; questo sta portando le infrastrutture al loro limite, così come la vivibilità e la qualità di vita percepita dalla popolazione.

L’immigrazione senza freni è la conseguenza della mancata applicazione dell’iniziativa “contro l’immigrazione di massa” votata dal Popolo elvetico nel 2014, che è stata trasformata nel dicembre 2016 nell’inutile ed inefficace “preferenza indigena light”, per paura di reazioni da parte dell’UE. In questo modo, le maggioranze politiche alle Camere federali hanno violato la volontà popolare e adesso devono fare i conti con la disapprovazione del Popolo svizzero!

Il sondaggio di Tamedia conferma quindi la centralità del tema della limitazione dell’immigrazione, un obiettivo che la Lega continuerà a promuovere con tutti i mezzi a sua disposizione sia a livello federale che cantonale.

 

COMMENTI
 

dan007 10 mesi fa su tio
Occorre un equilibrio non è normale che passano dalla frontiera più persone che gli stessi abitanti in. Dieci anni sono raddoppiati attirati dal Franco forte, perché non ci sono 100000 frontalieri che vanno a Como e Varese nessuno lavora di la. Pagate i frontalieri con stipendio italiano come e giusto che sia

F/A-19 10 mesi fa su tio
Risposta a dan007
E no, perché noi siamo giusti, parità di salario che poi vuol dire martellarsi i cogl......

Duca72 10 mesi fa su tio
Ma se hanno chiuso le frontiere una settimana per il covid e non avevamo nemmeno più chi ci potesse curare in ospedale, come si fa’ a immaginare la Svizzera senza immigrazione o forza lavoro estera, dovremmo tornare a zappare nei campi e tagliar fieno.

Joe_malcantone 10 mesi fa su tio
Risposta a Duca72
Queste sono le solite risposte populiste…. Non c’erano infermieri ? Allora perché istituire il numero chiuso per la formazione di infermieri ??? Basterebbe consentire l’accesso chi chiunque vuole fare quel tipo di formazione ….. ma invece no, è meglio importare personale già istruito dall’estero e pagarlo (o sottopagarlo….) meno . Questi sono dati di fatto….

Duca72 10 mesi fa su tio
Risposta a Joe_malcantone
Mi permetto di sottolineare che il Ticino non ha la forza lavoro necessaria per far andare avanti l’economia cantonale, Forni più infermieri ? Mancherà personale in un altro settore! Io non capisco davvero perché invece di ringraziare gli stranieri che lavorano da noi e aiutano indiscutibilmente allo sviluppo del nostro cantone , continuiamo a piangerci addosso. La realtà è che arrivano anche persone volenterose, preparate, qualificate e credimi vengono pagate molto bene , con salari che anche in Svizzera permetterebbero di vivere dignitosamente. Sto cercando un assistente che parli 3 lingue nazionali, nessun curriculum di CH , solo stranieri , fatevi una domanda 6500 Fr al mese sono pochi ? Devo inevitabilmente assumere ancora una frontaliera e questo perché l’attuale impiegata residente a Balerna non vuole più venire a Lugano , troppo distante.

Se7en 10 mesi fa su tio
Risposta a Joe_malcantone
👍

Se7en 10 mesi fa su tio
Risposta a Duca72
…🤣🤣 si certo come no, ma per piacere, frontalieri che parlano più lingue oltre l’italiano, li conti sulle dita di una mano e buona parte di loro, manco i congiuntivi della propria lingua madre sanno…! Sei uno dei tanti che deve sempre giustificare l’assunzione di personale straniero, ridicolizzando quello residente… 🤮

Rusky 10 mesi fa su tio
Risposta a Duca72
Duca72: bhe io parlo e scrivo in 5 lingue tra cui italiano, français, Deutsch, Schwiizerdütsch, english. Ma da anni il Ticino lo vedo solo come vacanze i zone frontaliers free 😎 per Fr 7mila netti forse potrei anche pensare di tornare a farmi prendere per il k u k u lo Nooo certo che no !

OrsoTI 10 mesi fa su tio
Allora chiudiamo ditte e fabbriche. Quelli di destra non vogliono immigrazione, non vogliono frontalieri. Allora chiudiamo le ditte perchè non abbiamo piu gente per farli lavorare. Disoccupazione al 2% in svizzera. Ma rendetevi conto. Quando le ditte andranno via…. Poi piangerete…..gneee gneeee….

Se7en 10 mesi fa su tio
Risposta a OrsoTI
… ma per piacere, per quanto mi riguarda imprenditori come te possono chiudere anche domani….! Ancora con quel 2% …. apri gli 👀 che è ora… te l’ho già scritto più volte che il dato reale è molto più ampio del 2%.. è inutile e senza senso calcolare “SOLO” chi è iscritto all’URC…., c’è un mondo molto più ampio che nessuno, come te, vuole vedere… !🫣🥶🤣

S.S.88 10 mesi fa su tio
Risposta a Se7en
Esatto! Tutti quelli che passano dalla disoccupazione all’assistenza nessuno fa vedere dati alla mano!!

S.S.88 10 mesi fa su tio
Risposta a Se7en
Per non parlare chi si mette in AI.. senza un vero problema

dan007 10 mesi fa su tio
Sostengo pienamente basta immigrazione di massa
NOTIZIE PIÙ LETTE