MATTEO MUSCHIETTI
L'OSPITE
24.09.2020 - 07:000

L’opposizione di Coldrerio al rischio di restare senza acqua potabile

Matteo Muschietti, responsabile Dicastero Acqua Potabile Coldrerio

COLDRERIO - Quando le FFS hanno innalzato la galleria del “GIBILIN“ per la tratta ferroviaria tra Mendrisio e Balerna sul territorio di Coldrerio, hanno chiesto il sacrificio del pozzo B2 al nostro comune. Per ovviare alla mancanza d’acqua a causa dello spegnimento definitivo del pozzo B2, fu allestito un acquedotto di soccorso per la fornitura d’acqua da parte di Novazzano e di Chiasso, proveniente dal “Prà Tiro“.

Tutto è funzionato impeccabilmente, sin quando nell’acqua fornita da questi comuni non si è riscontrato il clorotalonil, prodotto a rischio perché cancerogeno. Appena saputa la notizia Coldrerio non ha più voluto beneficiare di quest’acqua ed ha erogato alla popolazione unicamente l’acqua che proviene dalla nostra sorgente della Valle della Motta e dai pozzi attualmente in funzione. Un’acqua testata al 100% che non contiene nessuna sostanza nociva.

Anche durante l’estate la popolazione di Coldrerio si è comportata in modo perfetto consumando acqua senza sprechi. In agosto però arriva una domanda di costruzione da parte della FFS, che chiede il rifacimento del sottofondo dei binari e il cambiamento degli stessi proprio nella zona di protezione della nostra sorgente in Valle della Motta. Coldrerio non può mettere a rischio questa sorgente perché la stessa fornisce 280 litri d’acqua al minuto anche nei momenti di siccità.

Davanti a questa ipotesi di lavori sulla linea delle FFS, con la relativa messa in pericolo della fonte principale che ne deriva, il Municipio ha fatto opposizione. Dopo incontri con le FFS per discutere tutta la fattispecie, l’esecutivo di Coldrerio chiede che prima d'iniziare i lavori sia garantito un collegamento con una fonte d’acqua perfetta pronta a rimpiazzare le fonti attuali.

Non possiamo permettere che la nostra popolazione, in caso di qualsiasi inquinamento che potrebbe verificarsi durante i lavori, rimanga priva della fornitura d’acqua. I nostri intendimenti sono chiari. Ora tocca alle FFS trovare una soluzione consona alle esigenze del Municipio di Coldrerio: garantire un acquedotto di soccorso con acqua perfetta prima d'iniziare i lavori di rifacimento dei binari della linea del Gottardo.

Ci sembra il minimo per poter aprire qualsiasi negoziazione. Sulla qualità della vita garantita da un accesso sicuro all’acqua potabile non si scherza. Coldrerio ha già dato tanto alle FFS.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-18 22:58:54 | 91.208.130.87