Cerca e trova immobili

SVIZZERADisoccupazione: «Lieve aumento di natura stagionale»

07.12.23 - 11:57
Lo dice la Seco, a fronte del piccolo rialzo registrato su base annua e mensile dal tasso di disoccupazione.
Deposit Photos
Fonte Ats
Disoccupazione: «Lieve aumento di natura stagionale»
Lo dice la Seco, a fronte del piccolo rialzo registrato su base annua e mensile dal tasso di disoccupazione.

BERNA - Il lieve aumento della disoccupazione rilevato in novembre (tasso al 2,1%, contro il 2,0% del mese precedente) è da ricondurre principalmente a fattori stagionali: lo ha affermato Boris Zürcher, direttore della divisione del lavoro presso la Segreteria di Stato dell'economia (Seco), commentando in conferenza telefonica i dati diffusi oggi dai suoi funzionari.

È risaputo che nei mesi invernali c'è meno lavoro nell'edilizia e, in parte, anche nel settore alberghiero e della ristorazione, ha detto il 59enne. Questo è anche il motivo per cui il tasso di disoccupazione degli stranieri è balzato al 4,0% dal 3,7%, mentre quello degli svizzeri è rimasto all'1,4%. "Gli stranieri sono maggiormente rappresentati nei rami a fluttuazione stagionale", ha affermato lo specialista.

Ci sono però anche segnali di rallentamento congiunturale. Il numero destagionalizzato dei disoccupati è aumentato leggermente in novembre: in altre parole, la crescita economica relativamente debole sta gradualmente avendo un impatto sul mercato del lavoro.

In un confronto a lungo termine la disoccupazione rimane comunque ancora a un livello molto basso, prosegue Zürcher. Il numero di disoccupati di lunga durata, ad esempio, resta inferiore a quota 11'000. Secondo l'alto funzionario - che ha cominciato la carriera professionale con un tirocinio, diventando alla fine anche docente presso l'università di Berna - la tendenza dovrebbe proseguire: per l'intero 2024 la Seco ipotizza un tasso medio del 2,3%.

In questo contesto si registra una certa attenuazione del problema della carenza di manodopera qualificata. Le segnalazioni di carenza di penuria di personale da parte delle aziende sono però ancora piuttosto elevate. Nel complesso, Zürcher parla di una normalizzazione in corso del mercato del lavoro.

COMMENTI
 

Duca72 2 mesi fa su tio
2%? Urca allora siamo al tracollo. Sarà colpa dei frontalieri 🤣

Ciulindo.47 2 mesi fa su tio
150 anni fa qualcuno disse: "Guai a quella società che invece di sfruttare i suoi schiavi é costretta a mantenerli".

Ciulindo.47 2 mesi fa su tio
Mitigatela pure con il " Lieve aumento di natura stagionale". Tuttavia la sostanza non cambia e lo ripeto: Con l’aumento della composizione organica del Capitale, Ossia; se aumenta il Capitale fisso (più macchine e automazione) impegnati nella produzione, di conseguenza si riduce il Capitale variabile (operai salariati). Non si può sfuggire alla legge del valore! Siamo nella fase che vede il passaggio della classe operaia da esercito industriale di riserva a classe che non serve più a nulla e va semplicemente mantenuta.
NOTIZIE PIÙ LETTE