Cerca e trova immobili

SVIZZERASunrise intende tagliare 200 posti di lavoro

27.11.23 - 09:18
La riorganizzazione dovrebbe avvenire nel primo trimestre del 2024.
Imago
Fonte Sunrise
Sunrise intende tagliare 200 posti di lavoro
La riorganizzazione dovrebbe avvenire nel primo trimestre del 2024.

ZURIGO - Sunrise vuole snellire la propria struttura aziendale e ridurre i costi. L'azienda di telecomunicazioni sta quindi valutando la riduzione di 200 posti di lavoro nel primo trimestre 2024, il che potrebbe portare a circa 180 licenziamenti, si legge in una nota odierna.

«In seguito alla fusione e all’integrazione, abbiamo sviluppato notevolmente l’azienda rendendola a prova di futuro. I numerosi progetti e le misure già implementati si traducono in uno snellimento della struttura aziendale per aumentare ulteriormente l’agilità e la competitività sul mercato e per gettare le basi per una crescita stabile nei prossimi anni», afferma André Krause, CEO di Sunrise.

«Sono lieto che, in caso di licenziamenti, grazie all'ottima collaborazione con la rappresentanza dei lavoratori e con il sindacato syndicom, venga offerto un piano sociale che supporti i dipendenti non solo dal punto di vista economico».

I tagli, riporta Keystone-Ats, riguarderanno principalmente le posizioni manageriali e le funzioni senza contatto diretto con i clienti.

 Licenziamenti previsti nel primo trimestre del 2024

Sunrise sta valutando il taglio di 200 posti di lavoro che, tenendo conto della fluttuazione naturale, dei cambiamenti interni e degli eventuali pensionamenti anticipati, potrebbe tradursi in circa 180 licenziamenti (6,6% del numero totale di posti di lavoro FTE, pari a 2722).

L’obiettivo consiste nell'ulteriore snellimento delle strutture aziendali. L’attenzione si concentra soprattutto su una vasta gamma di posizioni e funzioni dirigenziali in tutti i settori, che non hanno contatto diretto con i clienti. Fanno eccezione i Sunrise Shop e il servizio di assistenza clienti, che hanno contatto diretto con i clienti e che non sono interessati dal taglio dell’organico.

Oggi Sunrise ha avviato la procedura di consultazione con la rappresentanza dei lavoratori e il sindacato syndicom in merito ai licenziamenti previsti. Una volta completata questa procedura, l’azienda prenderà una decisione in merito agli eventuali tagli occupazionali, tenendo conto dei risultati, e procederà in tal senso da metà gennaio e, al più tardi, entro la fine di marzo 2024. La maggior parte dei licenziamenti avverranno, tuttavia, nel primo mese dell'anno.

Un piano sociale equo e solido

Qualora la procedura di consultazione dimostri l’inevitabilità dei licenziamenti, grazie al piano sociale, i dipendenti interessati non riceveranno soltanto un aiuto economico. Gli aspetti principali del piano in questione sono i seguenti:

Il piano sociale si applica a tutti i dipendenti (a eccezione dell’Executive Committee) e tiene conto in particolare dell’età e degli anni di servizio. I dipendenti interessati verranno supportati professionalmente con un programma di ricollocamento (Outplacement).

Sunrise mette inoltre a disposizione un fondo per eventuali misure transitorie individuali, come difficoltà o qualificazioni. I dipendenti tra i 58 e i 62 anni potranno usufruire del programma di ricollocamento fino al raggiungimento dell’età di pensionamento anticipato.

Inoltre, potranno beneficiare di un contratto di lavoro a tempo determinato fino al compimento dei 62 anni d’età. I dipendenti più giovani verranno reintegrati nel mercato del lavoro il più rapidamente possibile.

NOTIZIE PIÙ LETTE