Immobili
Veicoli
Imago
Karina Nigay
ULTIME NOTIZIE Economia
CANTONE
21 ore
L'importanza della frutta e verdura ticinesi vista da... chi la mangia
Presentata “Ticino a te” la nuova campagna del Ccat perché «Siamo quello che mangiamo...»
SVIZZERA
1 gior
Il Ceo di Axpo avverte: «Rischio di carenza di elettricità in inverno»
Il fatto che metà del parco nucleare francese sia attualmente fuori servizio complica ulteriormente le cose
SVIZZERA
2 gior
Arranca il mercato delle auto, ma non di ibride ed elettriche
La crisi dell'auto? Colpa del Covid e della difficoltà a trovare chip. Multe agli automobilisti per 35,8 milioni.
SVIZZERA
2 gior
Gli svizzeri acquistano sempre di più sulle piattaforme online straniere
La Svizzera fa capolino anche nella top ten dei Paesi che più riescono a vendere all'estero
STATI UNITI
2 gior
I magazzini di Amazon rischiano di restare vuoti
Entro il 2024 l'e-commerce potrebbe esaurire tutte le sue possibili risorse lavorative americane
STATI UNITI
3 gior
Stop alla nicotina nelle sigarette
L'amministrazione Biden vuole ridurre la sostanza di modo che non crei più dipendenza e che quindi meno persone muoiano
SVIZZERA
4 gior
Ecco l'identikit della casa ideale per gli svizzeri
Sempre più giovani sognano di comprare un immobile, ma in pochi ci riescono a causa dei criteri di finanziamento
STATI UNITI
4 gior
Il figlio di Elon Musk cambia cognome per troncare qualsiasi legame
Stando a TMZ Xavier avrebbe anche avviato la procedura per cambiare genere
MONDO
4 gior
Tutti stregati dagli Nft: vero investimento o bolla?
Cosa si nasconde dietro la sigla che sta rivoluzionando il mercato delle aste
SVIZZERA
5 gior
L'inflazione rallenterà solo nel 2023
Il Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo prevede un forte aumento nel 2022 prima dell'atteso calo
SVIZZERA
5 gior
«Sarà un autunno salariale come tutti gli altri»
Nonostante l'inflazione, non verranno annunciati grandi aumenti di stipendi, secondo l'Unione degli imprenditori
SVIZZERA
6 gior
Migros Ticino, il fatturato scende quasi del 20%
Dopo la forte domanda del 2021, la richiesta torna in calo in soli cinque mesi
STATI UNITI
1 sett
Il Bitcoin scende sotto i 20 mila dollari
La criptovaluta è al minimo dal 2020.
GRECIA/SVIZZERA
1 sett
Farmaci a prezzi gonfiati, gabole greche per Novartis
Atene ha chiesto 214 milioni di risarcimento da parte del gigante farmaceutico basilese
GINEVRA 
1 sett
Il Credit Suisse sotto inchiesta per riciclaggio
La procura di Ginevra sta indagando su 60 milioni di dollari presumibilmente riciclati
RUSSIA
15.03.2022 - 11:150
Aggiornamento : 13:17

Influencer russe, l'ultimo post prima dell'oblio

Dal 14 marzo i cittadini russi non possono più accedere a Instagram. La censura segue la chiusura di Facebook e Twitter

MOSCA - Censura. Influencer. E social. Da un giorno all'altro le personalità influenti di Instagram in Russia si sono ritrovate senza lavoro e quindi anche senza entrate. Nelle ore che hanno anticipato la sospensione di Meta in diversi si sono mostrati in lacrime davanti allo schermo, raccogliendo comprensione e critiche.

Dall'avvento di Youtube e dei social a questa parte, gli influencer si sono moltiplicati, passando dal video girato nella propria cameretta con dietro i poster di Zac Efron e Avril Lavigne a diventare veri ambassador di brand o portavoce di cause sociali e umanitarie. Per alcuni, lavorare sui social non è un vero e proprio impiego, ma c'è chi postando contenuti quotidianamente, facendo pubblicità per determinati prodotti o addobbando a vetrina della propria attività commerciale il suo profilo, tira su lo stipendio o entrate aggiuntive che possono essere decisive. Tra questi ci sono anche le influencer russe, rimaste senza lavoro dalla mezzanotte del 14 marzo.

Con appelli disperati si sono rivolte ai follower e a tutto il mondo. In molte erano in lacrime. Hanno criticato la decisione del Cremlino di bloccare Instagram, quando già Facebook e Twitter erano stati bannati dal Paese perché ritenuti dal governo come arma di propaganda e terrorismo. La decisione di tirare giù anche Instagram è arrivata dopo che Meta aveva allentato la censura sui post come la Russia, accettando frasi come «morte agli invasori russi». Un allentamento non gradito dal Cremlino che ha definito la decisione di Meta un modo per mettere una contro l'altra le nazioni.

Zhenya Allkhimova, Olga Buzova, Tina Kandelaki, Karina Istomina e Karina Nigay sono solo alcuni dei nomi che hanno accompagnato i volti di donne in lacrime. Del gruppo Meta in Russia resterà solo Whatsapp in quanto è considerato un mezzo di comunicazione e non d'informazione. Telegram, secondo alcune indiscrezioni, potrebbe avere i giorni contati. La censura non colpisce solo chi sui social ci lavora, ma anche chi li usa per svagarsi, chattare e informarsi. Per i cittadini russi la chiusura dei social è un muro in più che nasconde il mondo esterno.

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 

Un post condiviso da НАСТЯ ИВЛЕЕВА (@_agentgirl_)

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 

Un post condiviso da Ольга Бузова (@buzova86)

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-06-25 13:08:13 | 91.208.130.85