keystone-sda.ch / STF (Thibault Camus)
STATI UNITI
28.05.2021 - 16:490
Aggiornamento : 17:30

Nike ruppe con Neymar perché non collaborò a un'indagine per molestie

Ad accusarlo una dipendente, il calciatore però nega e parla di «motivi commerciali»

NEW YORK - Nike ha confermato di aver chiuso la sua collaborazione con il calciatore brasiliano Neymar Jr. a causa del suo rifiuto di cooperare in un'indagine interna scattata dopo un'accusa di molestie nei suoi confronti da parte di una dipendente.

L'accusa degli abusi, avvenuti nel 2016, sarebbe stata portata davanti alla compagnia nel 2018. La sedicente vittima, riporta la CNN, aveva inizialmente deciso di non procedere con un'indagine ma ha in seguito cambiato idea. Questa è stata poi affidata a un'azienda esterna nel 2019 che non ha trovato alcuna prova a conferma della tesi.

Le lamentele di Nike, che non accusa Neymar, riguardano l'atteggiamento del calciatore che si sarebbe «rifiutato di collaborare in buona fede all'indagine su una serie di accuse credibili di cattivo comportamento da parte di una dipendente».

Una versione dei fatti, questa, rimandata al mittente dagli agenti del calciatore del Paris Saint-Germain che cita «motivi commerciali» all'origine della separazione. Riguardo alle accuse di molestie «è alquanto strano che, malgrado sarebbero avvenute nel 2016, emergano solo ora».

 

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-20 02:39:59 | 91.208.130.85