Keystone
STATI UNITI
03.05.2021 - 13:050

Apple e privacy: 10mila app già adeguate, ma Facebook tentenna

La nuova funzione di privacy obbliga gli sviluppatori ad ottenere il consenso degli utenti

NEW YORK - Sono circa 10 mila le app che si sono già adeguate alla nuova funzione privacy lanciata la scorsa settimana da Apple.

Si chiama "App Tracking Transparency" e obbliga gli sviluppatori a ottenere il consenso dell'utente prima di tracciare i dati nelle app o sui siti web di terzi per scopi pubblicitari. I dati sono forniti dall'azienda di analisi AppFigures, che sottolinea come i giochi siano quelli che primi hanno adottato questa funzione.

Sono il 20% delle app individuate, altre categorie di app come utility, intrattenimento, news e shopping oscillano intorno al 6% del totale, solo il 5% tra quelle aggiornate mostra al momento l'avviso privacy agli utenti. Dovranno ad ogni modo mostrarlo obbligatoriamente con i prossimi aggiornamenti.

Intanto Facebook, da sempre contraria alla nuova funzionalità, sembra continui la sua campagna. Come riferisce il sito "The Verge", ad alcuni utenti di Facebook e Instagram sono comparse indicazioni che li invitano a lasciarsi tracciare spiegando che tenendo attiva questa opzione è possibile avere «inserzioni più personalizzate», «contribuire a mantenere gratis Facebook», «sostenere le aziende che si affidano alle inserzioni per raggiungere i propri clienti». Un portavoce della società ha spiegato al sito che gli avvisi si riferiscono ad un blogpost ufficiale che descrive dettagliatamente l'aggiornamento.

La nuova funzione di Apple è diventata disponibile per tutti il 26 aprile con un aggiornamento del sistema operativo iOS (iOS 14.5).

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-27 00:14:44 | 91.208.130.86