Keystone
STATI UNITI
10.01.2021 - 08:130

Pence non esclude il 25esimo emendamento

Sono 180 i deputati americani a favore dell'impeachment di Trump per istigazione all'insurrezione

WASHINGTON - Il vicepresidente americano Mike Pence non esclude di invocare il 25mo emendamento. Lo riporta Cnn citando alcune fonti, secondo le quali vorrebbe preservarlo nel caso in cui il presidente Donald Trump divenisse più instabile.

Intanto si è appreso che sono 180 i deputati americani a favore dell'impeachment di Trump per istigazione all'insurrezione. Lo afferma David Cicilline, parlamentare democratico e uno dei co-firmatari della bozza del provvedimento per mettere in stato di accusa Trump.

Un gruppo di repubblicani alla Camera chiede invece a Joe Biden di convincere la speaker Nancy Pelosi a rinunciare all'impeachment di Donald Trump. In una lettera al presidente eletto, i deputati conservatori avvertono: una messa in stato di accusa rischia di infiammare i sostenitori di Donald Trump e di creare tensioni, oltre a danneggiare gli sforzi di Biden per unire il paese.

«Nello spirito di fedeltà alla Costituzione, chiediamo formalmente di richiedere alla Speaker Nancy Pelosi di mettere fine ai suoi sforzi per il secondo impeachment del presidente Donald Trump».

Pence alla cerimonia di Biden - Il vicepresidente americano Mike Pence parteciperà alla cerimonia di insediamento del presidente eletto Joe Biden. Lo riporta il Washington Post, citando alcune fonti.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 08:52:52 | 91.208.130.86