Keystone
La benedizione era avvenuta il 15 novembre 2017.
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
STATI UNITI
39 min
Trump segnalato da uno 007 per una «promessa» a un leader straniero
FRANCIA
41 min
Caccia belga precipita su un'area residenziale
AFGHANISTAN
47 min
«Un drone americano ha ucciso trenta civili»
AUSTRIA
1 ora
L'Ocse lancia l'allarme sulla crescita mondiale
RUSSIA
1 ora
Dalla Jacuzia a piedi verso Mosca per "espellere" Putin: arrestato
STATI UNITI
1 ora
La Marina Usa conferma: «Ci sono stati fenomeni volanti non identificati»
CANADA
2 ore
Justin Trudeau sotto attacco per una foto con "brownface"
ITALIA
2 ore
Napoli: «ripetuto» il prodigio della liquefazione del sangue
AUSTRALIA / REGNO UNITO
3 ore
Londra mira a un accordo di libera circolazione con l'Australia
TUNISIA
4 ore
Naufragio al largo di El Aouabed, recuperati 3 corpi
REGNO UNITO
5 ore
Brexit, Johnson ha 12 giorni per presentare una proposta
STATI UNITI
5 ore
I big della tv americana dicono no agli spot sulle e-cig
ITALIA / FRANCIA
5 ore
Migranti, disgelo fra Conte e Macron
GIAPPONE
5 ore
Fukushima, assolti tre ex dirigenti della Tepco
STATI UNITI
7 ore
16enne muore accoltellato in una rissa: tutti facevano video senza intervenire
VATICANO
13.09.2019 - 20:070

La Lamborghini del Papa vale 900'000 euro

Un cittadino della Repubblica Ceca ha fatto sua la prestigiosa vettura attraverso un'asta

CITTÀ DEL VATICANO - Il Papa ha incontrato il Presidente della Lamborghini e i responsabili di Omaze che hanno curato la vendita all'asta, per beneficienza, della "Huracan" messa a disposizione dalla casa automobilistica e autografata dal Papa il 15 novembre 2017.

Era presente anche il vincitore dell'auto, un cittadino della Repubblica Ceca. È stato consegnato al Papa un assegno simbolico di circa 900'000 euro; 200'000 euro saranno per la ricostruzione del seminario e di un asilo ad Haiti, distrutti dal sisma del 2010. Lo riferisce il portavoce vaticano Matteo Bruni.

Il Papa, nell'incontro con il Presidente della Lamborghini, ha citato il Vangelo di Matteo al capitolo 25 e ha sottolineato come «la generosità di questo gesto di carità, che raggiunge direttamente i più poveri, corrisponda alle parole del passo evangelico», riferisce Matteo Bruni.

Le somme precedentemente versate erano state destinate: alla Comunità Papa Giovanni XXIII (donne vittime della tratta e della prostituzione) nel decennale della morte di Don Oreste Benzi e nel 50° anniversario (nel 2018) della Fondazione della Comunità (300'000 euro); alla Fondazione "Aiuto alla Chiesa che Soffre" per la ricostruzione della Piana di Ninive (200'000 euro); a due Associazioni indicate dalla casa automobilistica: Amici Centrafrica Onlus e Gicam (160'000 euro).
 
 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-19 13:17:30 | 91.208.130.87