keystone-sda.ch / STF (ANTONIO DASIPARU)
+6
INDONESIA / TIMOR EST
05.04.2021 - 14:500
Aggiornamento : 15:19

«Temiamo che ci siano molte persone sepolte» sotto il fango

Il bilancio delle violente inondazioni che hanno colpito l'Indonesia e Timor Est ha superato le 100 vittime

GIACARTA / DILI - È un bilancio drammatico, e purtroppo ancora provvisorio, quello delle violente inondazioni che hanno colpito ieri l'Indonesia e il vicino Timor Est. Le ultime cifre parlano di almeno 101 vittime e decine di persone che risultano tutt'ora disperse.

L'abbattersi delle piogge torrenziali ha provocato la fuoriuscita di acqua da alcuni bacini e innescato numerose frane. Le immagini che arrivano dal sudest asiatico mostrano abitazioni letteralmente flagellate dall'impeto della natura e ridotte ad un cumulo di macerie, strade "sventrate" e mezzi di soccorsi impegnati a scavare senza sosta sotto la marea fangosa.

«Il fango e le condizioni meteorologiche estreme sono un'enorme sfida. I detriti continuano ad accumularsi e questo sta ostacolando le operazioni di soccorso», ha spiegato alla stampa il portavoce dell'Agenzia indonesiana per la mitigazione dei disastri. «Temiamo - ha aggiunto, citato dalla BBC, il numero uno dell'agenzia per i disastri naturali della Reggenza di Flores orientale - che ci siano numerose persone seppellite, ma non sappiamo al momento quanti siano i dispersi».

L'area più colpita, stando ai media locali, è quella dell'isola di Flores, situata a est del Paese asiatico. Le autorità indonesiane hanno finora conteggiato 80 morti, mentre quelle dell'ex colonia portoghese ne hanno segnalate almeno 21.

keystone-sda.ch / STR (Ricko Wawo)
Guarda tutte le 10 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Ro 6 mesi fa su tio
Che dire: dobbiamo prepararci, nessuno è immune ai cambiamenti climatici queste come altre tragedie diverranno PURTROPPO la norma. Se poi continuiamo ad ignorare questo è altri gravi problemi ...... e ognuno va per la sua strada, per la maggior parte dimostrando solo avidità è puro egoismo, prepariamoci a tragedie su tragedie. Cosa vogliamo veramente ? A noi la scelta ma il tempo è scaduto e ora correre ai ripari bisognerà fare dei vero sacrifici e TUTTI, nessuno escluso. Chissà quanto sono pronti ? Se vedo cosa sta accadendo con questa pandemia la vedo dura. Ne avremo bisogno di fortuna ma bisognerà aiutarla e ..... .
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 15:26:04 | 91.208.130.85