Keystone
"Attenzione, cadavere contagioso": il feretro di una persona deceduta di o con il Covid-19
GERMANIA
24.01.2021 - 12:520
Aggiornamento : 13:30

Positivi al coronavirus, muoiono soli in casa: madre e figlio ritrovati dopo dieci giorni

Esclusi il suicidio, l'atto violento, l'incidente o l'avvelenamento. I due sono stati registrati come morti di Covid-19.

NEUDROSSENFELD - Orrore in una casetta unifamiliare di Muckenreuth, villaggio di 44 anime del nord della Baviera, in Germania. Una madre e suo figlio sono stati ritrovati senza vita dieci giorni dopo il loro decesso. La polizia esclude l'atto violento, il suicidio, l'incidente o l'avvelenamento. I due sono però risultati positivi al nuovo coronavirus e, per le linee guida tedesche, sono ora considerati sospetti morti di Covid-19.

Come riporta la Bild am Sonntag, Jürgen L., 54 anni, e sua madre Silvia, 76, sono stati rinvenuti il giorno di Natale dopo che dei conoscenti si sono preoccupati per non averli visti e non essere riusciti a contattarli telefonicamente per alcuni giorni. La loro assenza non aveva fin lì suscitato particolare allarme. Jürgen lavorava infatti da casa per l'Ufficio delle costruzioni della Baviera a Bayreuth e si occupava spesso dei propri progetti in autonomia. La madre, benché complessivamente in buona salute, soffriva invece di ulcera varicosa a una gamba. Le luminarie natalizie che si accendevano automaticamente al crepuscolo, infine, non lasciavano per forza pensare che qualcosa non andasse in casa.

Quando, a Natale, un amico dei due è andato a controllare come stessero, sbirciando con una torcia all'interno della casa da una finestra del pian terreno ha scoperto il corpo senza vita di Jürgen seduto su una poltrona. Più tardi, la polizia ha ritrovato la madre, deceduta nel suo letto al piano di sopra.

I due sono morti a poche ore di distanza l'una dall'altro presumibilmente il 15 dicembre, dieci giorni prima del ritrovamento. Un giornale che il 56enne aveva accanto a sé riportava la data di quel giorno. La cassetta della posta, inoltre, non veniva svuotata da allora.

L'esame dei corpi ha permesso di stabilire che i due erano positivi al SARS-CoV-2. Esclusi dalla polizia l'atto violento, il suicidio, l'incidente o l'avvelenamento, madre e figlio sono stati registrati come morti di Covid-19.

Secondo le linee guida del Robert Koch-Institut (RKI), in Germania vengono registrate come morte di o con il Covid-19 tutte le persone decedute con un'infezione da SARS-CoV-2 in corso. In un caso come quello in questione, ossia laddove i soggetti non siano stati testati in vita, può essere disposto un test post mortem se sussiste il sospetto che la persona sia morta di Covid-19, ha recentemente spiegato una portavoce dell'istituto al Bayerischer Rundfunk. In caso di positività - come a Muckenreuth - il soggetto viene registrato come deceduto a causa del Covid-19. L'RKI raccomanda infatti di non eseguire autopsie più approfondite per il pericolo di contagio che le stesse rappresentano per gli operatori coinvolti.  

Resterà un mistero come Jürgen L. e la madre Silvia - che si era trasferita da lui due anni fa dopo la morte del marito - abbiano potuto morire a poche ore l'uno dall'altra senza avere nemmeno il tempo di chiedere aiuto.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-08 04:58:53 | 91.208.130.86