Immobili
Veicoli
Il mondo della musica piange la scomparsa di Ezio Bosso

ITALIAIl mondo della musica piange la scomparsa di Ezio Bosso

15.05.20 - 09:46
Il musicista e direttore d'orchestra aveva 48 anni.
KEYSTONE
ITALIA
15.05.20 - 09:46
Il mondo della musica piange la scomparsa di Ezio Bosso
Il musicista e direttore d'orchestra aveva 48 anni.
Nel 2011 gli era stata diagnosticata una malattia neurodegenerativa.

BOLOGNA - Il mondo della musica italiana, e non solo, piange la scomparsa di Ezio Bosso.

Il musicista e direttore d'orchestra è morto ieri all'età di 48 anni, nella sua casa di Bologna, «a causa del degenerare delle patologie che lo affliggevano da anni. Sia i familiari che la sua famiglia professionale chiedono a tutti il massimo rispetto per la sua privacy in questo momento sommamente personale e intimo», come si legge in una nota. «L’unico modo per ricordarlo è, come sempre è stato e come sempre ha ribadito il Maestro, amare e proteggere il grande repertorio classico a cui ha dedicato tutta la sua esistenza e le cui sorti in questo momento così difficile sono state in cima ai suoi pensieri fino all’ultimo. Le esequie si svolgeranno in forma strettamente privata».

Nativo di Torino, nel 2011 gli era stata diagnosticata una malattia neurodegenerativa, che fu scoperta mentre Bosso affrontava la battaglia con un tumore al cervello, per il quale fu operato nello stesso anno.

Bosso ha continuato a suonare il pianoforte fino al settembre scorso, quando il progredire della malattia gli aveva compromesso l'uso delle mani.

Era stato a Lugano due anni fa con uno spettacolare showcase alla Rete Uno. Lo intervistammo, e in quell'occasione ci disse: «Per me la morte non esiste, è una parte della vita».

Nel corso della sua carriera Bosso ha composto un gran numero di brani di genere classico (per due, trio, orchestra ma non solo) ma anche per il cinema. Ricordiamo anche che Bosso ha un passato anche come musicista"leggero": da giovanissimo ha militato infatti negli Statuto, storica formazione torinese fondata nella prima metà degli anni Ottanta.

CORRELATI
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO