Cerca e trova immobili

GRAN BRETAGNACovid: ex ministro Gb ammette ritardo lockdown di 3 settimane

30.11.23 - 18:16
Una decisione anticipata avrebbe potuto salvare «molte vite umane».
Deposit
Fonte Ats
Covid: ex ministro Gb ammette ritardo lockdown di 3 settimane
Una decisione anticipata avrebbe potuto salvare «molte vite umane».

LONDRA - Il governo britannico prese esempio da quanto stava accadendo in Italia nel pianificare la sua risposta iniziale all'emergenza Covid, nel marzo del 2020, ma avrebbe dovuto imporre il primo lockdown nazionale «tre settimane prima» di quanto fece: cosa che con il senno di poi sarebbe stata in grado presumibilmente di prevenire la perdita «di molte vite umane», forse migliaia.

Lo ha ammesso oggi Matt Hancock - allora ministro della Sanità nella compagine Tory di Boris Johnson e primo esponente governativo di Londra a dichiararlo esplicitamente - durante un'audizione di fronte alla commissione d'inchiesta indipendente sulla pandemia istituita nel Regno Unito.

Le parole di Hancock - considerato uno dei più convinti assertori del lockdown nell'esecutivo durante la fase acuta della pandemia, prima di essere travolto in seguito politicamente da scandali e controversie personali - rappresentano anche un riconoscimento della risposta iniziale alla crisi dell'Italia, primo Paese europeo a essere investito da contagi registrati: a dispetto di qualche commento irridente circolato all'epoca a Downing Street fra alcuni consiglieri di BoJo nei confronti della Penisola, come poi si seppe.

Il lockdown avrebbe potuto entrare in vigore «al principio di marzo» nel Regno, «tre settimane prima» di quanto accadde, ha detto l'ex ministro senza giri di parole, seppur difendendo l'operato complessivo del governo Johnson e sottolineando «l'enorme incertezza» di quei giorni.

Hancock ha affermato che «la curva dei casi italiani» si rivelò - a pochi giorni dall'allerta globale dell'Oms - «il migliore» riferimento a cui ispirarsi. Non ha tuttavia negato che a Londra vi furono esitazioni politiche sulla tempistica di un lockdown generale: alimentate a suo dire anche da considerazioni legali, nonché dal dibattito fra vari epidemiologi (più decisi nel sostenere la necessità di chiudere tutto) e alcuni esperti di comportamento sociale e umano inseriti negli organismi consultivi (più cauti se non contrari a un lockdown di tipo italiano).

Ha infine notato come gli stessi scienziati del Sage (Scientific Advisory Group for Emergencies), organismo cruciale di consulenza del governo britannico, avessero modificato in corsa l'advice iniziale. Correggendo solo dopo alcuni giorni dai primi campanelli d'allarme la sensazione (illusoria) che l'isola potesse trovarsi 4 settimane indietro rispetto all'Italia sul fronte della minaccia di contagio del coronavirus importato dalla Cina.

COMMENTI
 

andrea28 2 mesi fa su tio
Il lockdown serve a bloccare momentaneamente la diffusione di un virus ma non lo elimina. Il modello Italiano, di cui conosciamo i retroscena, non é un esempio positivo, semmai ci fa vedere che é difficile convincere la popolazione che bisogna chiudere tutto preventivamente e comunque le morti continuano una volta riaperte le attività. Serve semmai a non affollare gli ospedali. Anche in Svizzera la seconda ondata ha provocato il doppio dei morti della prima, perché non si può chiudere tutto ogni tre mesi. Del resto la pandemia ha provocato in due anni la morte dello 0,16% della popolazione CH (a cui bisognerebbe sottrarre le morti con Covid come dice lo stesso UFSP). Con tutto il rispetto per le vittime, non si é trattato di una pandemia che uccide tutte le classi d'età in misura del 20% della popolazione. Le affermazioni del sig. Hancock, sono frasi di circostanza che cedono allo strisciante moralismo di cui ormai il mondo occidentale é succube. La verità é abbiamo abbandonato i malati a se stessi, VIGILE ATTESA, ci hanno detto, e intanto la febbre diventava polmonite, letale per gli anziani (l'ho provato sulla mia pelle). Laddove i medici hanno seguito i pazienti fin dai primi sintomi le morti sono state molto inferiori.

Nina 2 mesi fa su tio
Risposta a andrea28
# andrea , ...." che cedono allo strisciante moralismo di cui ormai il mondo occidentale é succube "....ma TU sei fissato 🤦‍♀️🤦‍♀️ , stai attento , ti fa male 😜..., ovviamente nel tuo bla , bla , hai dimenticato la parola " vaccino "... ( può capitare , riprova 😂🤣 )

s1 2 mesi fa su tio
sono 220 grammi, che faccio lascio?

Fabvan 2 mesi fa su tio
Di tutto il disastro che hanno fatto tra abbassare l'umore con i lockdown e distruggere i geni con i vaccini, questo è quello che ammettono. Che il lockdown era in ritardo. Praticamente un articolo "troll". Farebbe ridere se non fosse vero.

Emib5 2 mesi fa su tio
Risposta a Fabvan
Sì, di vero c'è solo che un lockdown anticipato avrebbe salvato vite, forse anche in Ticino vista la titubanza in relazione ai carnevali!

Nina 2 mesi fa su tio
Risposta a Emib5
# Emib , concordo , avrebbero dovuto annullare il Rabadan 2020 ( a Codogno , in Italia avevano GIA scoperto e annunciato il primo caso covid-19 ) , ...io ho beccato il covid ( forte ) 😒

Nina 2 mesi fa su tio
Risposta a Nina
# Fabvan , ..." distruggere i geni con i vaccini "....non l'avevo mai sentito 😂🤣🤦‍♀️
NOTIZIE PIÙ LETTE