AUSTRALIAIl primo ministro australiano si schiera con Assange

01.12.22 - 07:42
Anthony Albanese ha chiesto agli Stati Uniti di concludere il perseguimento politico al fondatore di Wikileaks
AFP
Fonte ATS ANS
Il primo ministro australiano si schiera con Assange
Anthony Albanese ha chiesto agli Stati Uniti di concludere il perseguimento politico al fondatore di Wikileaks

SYDNEY - Il primo ministro australiano Anthony Albanese ha detto in parlamento di aver premuto personalmente sul governo Usa perché metta fine al perseguimento del fondatore di Wikileaks, l'australiano Julian Assange e si è impegnato a continuare a intercedere in suo favore.

Albanese ha detto di aver sollevato il caso con gli Usa «recentemente», osservando che «è tempo che questa questione sia portata a conclusione». «Ho sollevato la questione personalmente con rappresentati del governo degli Stati Uniti», ha aggiunto. «La mia posizione è chiara ed è stata messa in chiaro con l'amministrazione Usa. Continuerò a sollevarla, come ho fatto di recente in incontri che ho avuto».

Il primo ministro non ha specificato se ha sollevato la questione-Assange direttamente con Joe Biden, ma i due leader hanno avuto di recente diversi incontri faccia a faccia, l'ultimo dei quali due settimane fa in margine al vertice ASEAN in Cambogia.

Albanese, che è stato esortato ripetutamente da parlamentari dei due schieramenti, ha detto di non sostenere le azioni del fondatore di Wikileaks di diffondere in internet informazioni classificate, ma ha aggiunto: «Qual è il senso di continuare questa azione legale che può durare ancora per molti anni?». E ha paragonato la situazione di Assange con quella dell'ex militare Usa Bradley (ora Chelsea) Manning, che è stato graziato da Barack Obama dopo aver servito sette anni per aver passato file confidenziali a Wikileaks. «Lei può ora partecipare liberamente nella società Usa».

COMMENTI
 
Alessandro Fornera 1 mese fa su tio
⭐️
seo56 1 mese fa su tio
🤐🤐🤐
Suissefarmer 1 mese fa su tio
sono stati resi pubbliche si cose che non dovevano uscire, ma qu3ste cose sono crimini di guerra causate dalla nato. quello che fa putin con l'Ucraina e la stessa cosa. ma popolo così ignorante? o menefreghista? vi mettono 90 e voi ancora a dire, si ancora e ancora. siamo goveranti da gente che ci da le briciole, vi mente, e coi ancora a mettervi a 90 eternamente. ci vuole si una rivoluzione e.
Robi57 1 mese fa su tio
Parole al vento. Siamo arrivati al punto di non aver più bisogno della “vasellina”
seo56 1 mese fa su tio
Due putiniani al prezzo di uno…. Ridicoli!!!!
Robi57 1 mese fa su tio
Senti, signor Seo 56 del c.zzo, ho risposto a Suissefarmer e gradirei se in futuro procederai a farti i c.azzi tuoi. Vai a farti inchiappet.are dal tuo claun Zelenzchi. Urocc In futuro vedrò di non dar seguito alle tue provocazioni.
MissKirova 1 mese fa su tio
Qui si vede tutta L ipocrisia e di come Il malcostume regni!
NOTIZIE PIÙ LETTE