Immobili
Veicoli

GERMANIAScandalo Warburg, nuovi "guai" per il cancelliere Scholz

08.08.22 - 12:51
Il ritrovamento di una borsa con 200mila euro riaccende il caso, che "insegue" l'ex sindaco di Amburgo dal 2016
keystone-sda.ch / STF (SASCHA STEINBACH / POOL)
Fonte ats
Scandalo Warburg, nuovi "guai" per il cancelliere Scholz
Il ritrovamento di una borsa con 200mila euro riaccende il caso, che "insegue" l'ex sindaco di Amburgo dal 2016

BERLINO - Una borsa con oltre 200'000 euro (oltre 195'000 franchi) in contanti è stata trovata in una cassetta di sicurezza intestata a un ex politico del Partito socialdemocratico di Germania (Spd), Johannes Kahrs, nell'ambito di indagini riguardanti la banca Warburg di Amburgo.

Lo scrive il tabloid tedesco Bild, dando notizia degli ultimi sviluppi della cosiddetta inchiesta Cum-ex/Warburg, uno scandalo che segue il cancelliere Olaf Scholz da anni, cioè dal 2016, quando era sindaco della stessa Amburgo.

Kahrs, secondo il Bild, non è riuscito a indicare l'origine del denaro. Ad Amburgo sul caso sta indagando una Commissione d'inchiesta che sta approfondendo la possibile influenza di politici di spicco del Spd nel contesto di una frode fiscale. Sul caso indaga anche la procura di Colonia, che ha ora mandato 140 pagine di documenti alla stessa Commissione amburghese.

Come scrive il settimanale Spiegel, Scholz dovrà quindi «probabilmente fare i conti ancora una volta con il suo passato ad Amburgo. Potrebbe essere un agosto caldo per il capo del governo».

Nel 2016, infatti, in qualità di sindaco della città tedesca, Scholz avrebbe incontrato il presidente del consiglio di vigilanza della banca Warburg, Christian Olearius. In seguito, le autorità della città avevano rinunciato a ingenti recuperi fiscali dalla banca, per un importo di 47 milioni di euro.

Scholz si è però sempre detto estraneo a qualsiasi tipo di irregolarità e, negli ultimi mesi, lo scandalo era scomparso dalle prime pagine dei giornali. Olearius e Warburg Bank hanno inoltre sempre negato di aver influenzato la politica o averne beneficiato.

Intanto, entro il 19 agosto, Scholz dovrà comparire davanti alla Commissione d'inchiesta di Amburgo, in un appuntamento già previsto da tempo. L'Unione cristiano democratica di Germania (Cdu) e il partito di estrema sinistra Linke locali, all'opposizione, sono sul piede di guerra: «Le incongruenze aumentano sempre di più. Non è affatto chiaro dove Kahrs abbia preso i soldi e in che misura la rete socialdemocratica di Amburgo abbia tratto profitto da questi eventi», ha dichiarato a Spiegel il leader della Cdu di Amburgo, Christoph Ploss. «In questo caso, anche il Spd a livello federale ha l'obbligo di fare finalmente chiarezza. Olaf Scholz e Peter Tschentscher devono contribuire al chiarimento. Entrambi non devono più nascondersi». Peter Tschentscher è l'attuale sindaco di Amburgo, sempre del Spd, ed è stato il responsabile delle finanze quando la città era guidata da Scholz.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO