keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
HAITI
12 min
«Qualcuno ha dato l'ordine al telefono»
La notte dell'omicidio del presidente Jovenel Moïse, ucciso il 7 luglio scorso, raccontata dalla moglie.
CINA
1 ora
Sette nuovi casi. E ora Wuhan testa di nuovo tutti
Sono i primi contagi dopo oltre un anno in quello che è stato il primo focolaio della pandemia di Covid-19.
STATI UNITI
1 ora
Capitol Hill, altri due agenti si sono tolti la vita
Erano entrambi in servizio durante l'assalto del 6 gennaio
STATI UNITI
3 ore
Milioni di dollari vinti alla lotteria del vaccino. Ne è valsa la pena?
I funzionari del Maryland l'hanno definita «un successo», e ne hanno lanciata un'altra
GRECIA
9 ore
Gli ospiti a cena «si facevano luce con le torce dei cellulari»
I disagi a Rodi hanno colpito anche la rete elettrica, il racconto di alcuni turisti svizzeri
GERMANIA
12 ore
Vaccino: terza dose alle persone a rischio e promozione dell'iniezione tra i giovanissimi
Lo hanno deciso i responsabili della sanità tedeschi. La commissione per le vaccinazioni resta scettica.
COSMO
14 ore
Stasera lo spettacolo di Saturno: un inchino per mostrare gli anelli
Il pianeta ha raggiunto il punto più vicino alla Terra e diametralmente opposto al Sole
ITALIA
15 ore
Attacco hacker, Zingaretti: «La situazione è molto seria e molto grave»
I dati della sanità laziale sono al sicuro, spiega il presidente. «Respinto un secondo attacco» la scorsa notte
FOTO
LITUANIA
16 ore
Come mai in Lituania in questi mesi sta arrivando un incredibile numero di migranti
Da 70 all'anno a 2'700 in un mese, il perché di una crisi che per Vilnius (e l'UE) è tutta colpa della Bielorussia
LE FOTO
FRANCIA
17 ore
Venuti al mondo due piccoli gemelli di panda
«Una bellissima nascita», ha commentato il Presidente dello ZooParc di Beauval, dove sono nati
SCOZIA
18 ore
E nel frattempo... nella piovosa Scozia c'è la siccità
L'allarme delle autorità per un consumo responsabile: «Abituiamoci al fatto che possa essere una risorsa finita»
ITALIA
19 ore
«La situazione è drammatica», a rischio i dati di Mattarella e Draghi
L'attacco hacker contro la Regione Lazio non è ancora stato debellato, è stato chiesto un riscatto in Bitcoin
ITALIA
07.06.2021 - 20:540

Mottarone, tolto il fascicolo al gip

Sostituito il giudice. Il provvedimento per la difesa è «anomalo» e senza precedenti.

Riassegnato il procedimento alla «titolare per tabella del ruolo» ossia al giudice Elena Ceriotti. Esonerata dunque Donatella Banci Buonamici

STRESA  - Nelle indagini sull'incidente della funivia del Mottarone in cui sono morte 14 persone cambia 'in corso d'opera' il giudice.

Caso «anomalo» - Con un provvedimento definito dalle difese «anomalo» e senza precedenti, il presidente del Tribunale di Verbania Luigi Maria Montefusco, ha riassegnato il procedimento alla «titolare per tabella del ruolo» ossia al giudice Elena Ceriotti e ha 'esonerato' Donatella Banci Buonamici, il giudice per le indagini preliminari (gip) che ha scarcerato i tre indagati fermati meno di tre giorni dopo la tragedia.

Rischio di pregiudicare le indagini - Una questione di «equa e coerente distribuzione del lavoro», la definisce il presidente Montefuschi, ma col rischio di allungare i tempi della decisione sull'incidente probatorio chiesto dalla difesa di Gabriele Tadini, il caposervizio dell'impianto ora ai domiciliari. Richiesta contro cui si schiera la Procura per preservare le indagini che altrimenti potrebbero essere pregiudicate «in modo irreversibile» e per evitare di fare iscrizioni nel registro degli indagati a 'pioggia' e non 'mirate'.

Appello per la misura cautelare - Mentre per domani al Tribunale del Riesame di Torino verrà depositato l'appello con cui i pubblici ministeri (pm) chiedono di annullare l'ordinanza con cui il gip Banci Buonamici lo scorso 29 maggio ha rigettato la richiesta di misura cautelare per Luigi Nerini, il titolare della Ferrovia del Mottarone, e per Enrico Perocchio, l'ingegnere direttore di esercizio, si fa dunque ancora più ingarbugliata la battaglia legale sul dramma dello scorso 23 maggio.

Oggi intanto i consulenti della procura sono tornati sul Mottarone. Un sopralluogo sotto la pioggia, e la grandine, per studiare lo spostamento della cabina precipitata. «Per preservare l'integrità del corpo, anche per un discorso di accertamenti investigativi, si tenterà di rimuovere la cabina della funivia sulle pendici del Mottarone in un unico blocco, prelevandola con un elicottero. Se non sarà possibile si potrebbe procedere al taglio in due prima di spostarla», spiega il capitano Luca Geminale, comandante della Compagnia dei carabinieri di Verbania. Una operazione «in diverse fasi - aggiunge l'ufficiale dell'Arma - per le quali sarà stilato un programma da parte dei vigili del fuoco, che sarà sottoposto alla Procura».

A far discutere è invece la decisione di riassegnare il procedimento. «È un provvedimento anomalo. Non è mai capitato che durante una partita venga cambiato l'arbitro nonostante tutti riconoscano abbia operato bene», commenta l'avvocato Pasquale Pantano, legale di Nerini. Fermato con il caposervizio Tadini, dopo tre giorni è stato scarcerato insieme a Perocchio, direttore d'esercizio della funivia, il cui difensore, l'avvocato Marcello Perillo, ha chiesto l'incidente probatorio. «Un provvedimento del genere non si è mai visto - sottolinea il legale - È la prima volta che, non per un valido impedimento ma per un problema tabellare, sia sostituito un giudice di un procedimento in corso».

Parla di decisione «singolare" anche Alberto De Sanctis, presidente della Camera penale del Piemonte occidentale. «Mai viene riassegnato ad altro gip un fascicolo in fase di indagini, salvo in casi di impossibilità a svolgere le funzioni - osserva - Ed è doppiamente singolare che accada in un piccolo Tribunale in cui il vero problema dovrebbe essere quello di evitare l'incompatibilità tra gip e giudice delle udienze preliminari (gup). Non 'bruci' due gip perché avresti problemi a trovarne il terzo per celebrare l'udienza preliminare. È ancora più incredibile che questo avvenga d'urgenza così di fatto da impedire al gip originario di decidere su una richiesta di incidente probatorio formulata dalla difesa».

«Spero - è la conclusione di De Sanctis - che qualcuno all'interno della magistratura e dell'Associazione nazionale magistrati (Anm) se ne accorga così da tutelare l'indipendenza e la terzietà del Giudice. Queste inspiegabili decisioni rischiano di minare la credibilità della magistratura così come percepita dai cittadini e proprio non ne avevamo bisogno in questo momento storico».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-08-03 09:15:22 | 91.208.130.85