Keystone (archivio)
ITALIA
23.11.2020 - 23:540

Il lockdown totale «non ha più senso»

La posizione del professor Ranieri Guerra dell'Oms sull'evoluzione della seconda ondata, in Italia e in Europa

ROMA - La seconda ondata di coronavirus sta rallentando. In diversi Paesi europei, dall'Italia alla Francia, passando per la Spagna, il Belgio e il Regno Unito - Svizzera inclusa - le curve dei contagi stanno facendo segnare una decelerazione, che però, spiega il professor Ranieri Guerra dell'Oms, non è ancora sufficiente a uscire rapidamente dall'emergenza.

Con un occhio rivolto alla situazione della vicina Penisola e l'altro puntato al resto del continente, il vicedirettore vicario dell'Oms ha spiegato in un'intervista concessa al Messaggero che anche per i prossimi mesi sarà necessario abituarsi a «chiusure flessibili, adattate all'andamento dell'epidemia» mentre «il modello o tutti liberi o tutti chiusi non ha più senso».

Il sistema italiano, basato sui 21 indicatori - che servono a determinare le varie zone gialle, arancioni e rosse - «funziona bene», ha detto Guerra, tracciando un possibile orizzonte a questa convivenza con il virus almeno al prossimo mese di aprile, con l'arrivo della primavera.

Il superamento del picco in diversi paesi europei è un fattore che incoraggia, ha sottolineato il funzionario dell'Oms, che tornando poi alla situazione italiana si dice ottimista anche sul fronte della tendenza mostrata a livello dei nuovi ricoveri legati al Covid-19. 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-28 04:30:23 | 91.208.130.89