Keystone / AP
THAILANDIA
03.10.2018 - 14:000

L'isola di "The Beach" chiusa a tempo indeterminato

Le autorità hanno deciso di prolungare la misura per completare il risanamento della spiaggia e dell'ecosistema marino

BANGKOK - Maya Bay, splendida località thailandese resa celebre in tutto il mondo dal film "The Beach" con Leonardo DiCaprio, resterà inaccessibile ai turisti a tempo indeterminato.

Il Dipartimento per i parchi forestali, la fauna selvatica e la conservazione della flora (Dnp) ha deciso di allungare il periodo di chiusura dopo aver valutato i vantaggi avuti dall'ecosistema dopo il divieto di quattro mesi. Le autorità avevano dichiarato Maya Bay off-limits a partire dal 1° giugno e, giunti al 1° ottobre, invece di riaprirla ai flussi turistici hanno deciso per un blocco prolungato.


Keystone / AP

L'ecosistema marino dell'isola e la spiaggia erano stati infatti seriamente danneggiati dalla presenza di uomini, imbarcazioni e scarichi di vario genere. Entrambi «sono tornati alla loro piena condizione» scrive il Dnp, ma ugualmente il divieto resterà in vigore «fino a quando le risorse naturali torneranno alla normalità».

La popolarità di Maya Bay è cresciuta di anno in anno dopo l'uscita del film del 2000 diretto da Danny Boyle, ma il vero boom è degli ultimi anni: la stima per il 2018 - prima della chiusura - era di un afflusso di 2,5 milioni di persone, 500mila in più rispetto al 2017. La breve distanza dalla nota località turistica di Phuket (solo un'ora di motoscafo) ha fatto sì che il flusso di imbarcazioni cariche di persone fosse pressoché costante.

Keystone / AP
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-21 05:52:32 | 91.208.130.85