Ti Press
CANTONE
13.03.2020 - 15:090

Il Cantone è pronto al telelavoro?

Matteo Quadranti chiede al Governo se Amministrazione e Giustizia siano in grado di lavorare in remoto

BELLINZONA - Si susseguono in questi giorni e ore misure d'igiene, di prevenzione, divieti, chiusure forzate e lavoro da casa. I privati, chi più chi meno, sembrano aver reagito rapidamente, sia con strumenti informatici, sia con organizzazione razionale dei dipendenti.

Matteo Quadranti vuole però sapere se anche l'amministrazione pubblica e il settore giudiziario stia reagendo nell'ottica del medio e lungo periodo, garantendo il funzionamento di questi settori anche tramite il telelavoro. Allo stesso modo, vuole sapere se sarà possibile organizzare riunioni di Governo e di Parlamento su piattaforme riservate o già esistenti.

Per questi motivi, il deputato del PLR ha deciso di porre al Governo, tramite un'interrogazione le seguenti domande:

  1. La giustizia ticinese è pronta?
  2. L'amministrazione è pronta?
  3. Il Parlamento è pronto a riunioni plenarie o commissionali in via digitale?
  4. La questione dell'eventuale sospensione dei termini di procedura (penale, civile, amministrativa) e di ricorso è stata tematizzata anche con la Confederazione? Sono da attendersi misure in merito?

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-30 00:39:49 | 91.208.130.86