Ti Press (archivio)
ULTIME NOTIZIE Ticino
PARADISO
24 min
In piazza si celebra Bacco
BELLINZONA
1 ora
Acqua potabile, arrivano nuovi erogatori
BELLINZONA
1 ora
Anche il PS condanna il radar di Camorino: «Così si creano inutili attriti con la polizia»
LOCARNO
1 ora
Dibattito dei GLR sul clima per le elezioni federali
LUGANO
2 ore
La boxe maestra di vita: «Quando cadi ti devi rialzare subito»
LUGANO
2 ore
Premiati i vincitori del concorso Prix SVC
LUGANO
2 ore
Ca’ Rezzonico, Beltraminelli nel Consiglio di Fondazione
CANTONE
3 ore
Donne rappresentate equamente nelle liste elettorali, c’è la mozione
LUGANO
3 ore
Arriva il Lucerna a Cornaredo, previsti disagi al traffico
ASCONA
3 ore
Entriamo nella stanza di Adriano Celentano
BELLINZONA
4 ore
Via Ludovico il Moro riapre in entrambi i sensi
CANTONE / SVIZZERA
4 ore
Cittadinanza svizzera revocata, sarà ricorso
CHIASSO
4 ore
Dall’estate all’inverno, riapre la pista del ghiaccio
CANTONE
5 ore
Le vite degli italiani sotto lo sguardo dello Stato
CANTONE
6 ore
Radar a Camorino: «Nessuna distanza minima dal cartello?»
CANTONE
12.04.2019 - 16:090
Aggiornamento : 17:41

Diciotto domande sul Cardiocentro

A sottoporle al Governo, tramite un'interrogazione sono i deputati Matteo Quadranti (PLR), Raoul Ghisletta e Gina La Mantia (PS)

BELLINZONA - L’Ente ospedaliero cantonale (EOC) e il Cardiocentro Ticino (CCT) avevano sottoscritto il 22 dicembre 1995 una convenzione, secondo la quale la Fondazione Cardiocentro acquisiva un diritto di superficie dall’EOC della durata di 25 anni, cioè fino al 23 dicembre 2020, con la garanzia del passaggio di proprietà e di gestione all’EOC dopo quella data.

Ora, come noto, il gruppo di sostegno “Grazie Cardiocentro” ha lanciato un’iniziativa popolare con l'intento di creare una nuova Fondazione no-profit per «assicurare anche in futuro la stessa qualità delle cure che il Cardiocentro ha garantito a tutta la popolazione negli ultimi 20 anni». Una Fondazione autonoma rispetto all'EOC. 

Le recenti rivelazioni giornalistiche hanno però evidenziato alcune problematiche finanziarie e gestionali del Cardiocentro. Per questo, ma più in generale per avere un quadro completo della situazione, Matteo Quadranti (PLR), Raoul Ghisletta e Gina La Mantia (PS) hanno deciso di sottoporre al Consiglio di Stato 18 domande.

  1. Qual è, e come è composto, il reale il patrimonio (Bilanci e Conti economici consolidati e revisionati nonché approvati dall’autorità di vigilanza) della Fondazione Cardiocentro Ticino (FCCT) che dovrebbe essere trapassato alla Nuova Fondazione Cardiocentro Ticino (NFCCT)?

  2. Le perdite accumulate dal Cardiocentro fino al 2017 sono state originate da quali attività? È vero che sono state originate dalla ricerca negli ultimi anni?

  3. Come è strutturata giuridicamente e finanziariamente la ricerca finanziata dal Cardiocentro?

  4. Esistono dei resoconti annuali sulla ricerca del CCT e delle entità da esso finanziate, come la Foundation for Cardiological Research and Education (FCRE) e all’Istituto Svizzero di Medicina Rigenerativa (SIRM)?• Esistono delle valutazioni esterne di pari sulla ricerca?• Saranno messi a disposizione della Commissione incaricata dell’esame dell’iniziativa popolare?
    • Come mai sinora il DECS e le strutture universitarie cantonali hanno rifiutato l’integrazione di questa ricerca del CCT sotto il cappello della Legge sull’Università della Svizzera italiana, sulla Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana e sugli istituti di ricerca?

  5. Tenuto conto che secondo l’art. 4bis della LEOC proposto con l’iniziativa popolare la nuova fondazione sarebbe autonoma (cpv. 1) ma la sua attività sarebbe garantitadall’EOC (cpv. 3) e che secondo l’attuale art. 6 cpv. 2 LEOC il Cantone garantisce gli impegni dell’EOC, quali sarebbero le conseguenze per EOC e NFCCT in caso di accoglimento dell’iniziativa qualora i bilanci e conti, rispettivamente gli impegni contrattuali e di ogni altra natura della FCCT fossero o determinassero passivi importanti, una situazione patrimoniale deficitaria o addirittura da deposito dei bilanci al giudice?
    • L’EOC dovrebbe garantire le perdite della fondazione e a sua volta il Cantone le perdite dell’EOC causate da questa garanzia?

  6. Considerata l’attività che la NFCCT dovrebbe svolgere, a quanto dovrebbe ammontare il patrimonio e la dotazione finanziaria per garantire lo svolgimento sereno delle attività e il rispetto degli impegni relativi (art. 84 e ss del Codice Civile Svizzero)?• Tale patrimonio esiste già (è garantito dall’attuale FCCT) o dovrebbe essere messo a disposizione ex novo?• Se fosse così, da parte di chi (EOC/ Stato) deve essere messo a disposizione?

  7. La ripresa da parte della NFCCT dei contratti di lavoro, degli accordi e delle collaborazioni sottoscritti dall’attuale Consiglio di Fondazione della FCTT, soprattutto se sono di lunga durata e/o a tempo indeterminato, è compatibile con il diritto ev. ai sensi ad es. dell’art 27 CCS (impegno eccessivo), della parità di trattamento con altre strutture dell’EOC o ad altro titolo?
    • Qual è il rapporto tra isalari della famiglia Moccetti (745'000 franchi per Tiziano Moccetti, primario di cardiologia ed ex direttore sanitario, 268'000 franchi per il figlio Marco, medico e caposervizio, e 357'000 franchi per il figlio Dante, direttore amministrativo) e i salari erogati dall’EOC per cariche comparabili?
    • Per quanto riguarda i mandati professionali conferiti ai membri del Consiglio di fondazione, è possibile sapere precisamente quali erano le prestazioni erogate per i compensi sotto elencati (cifre riprese dalla trasmissione di Falò del 11 aprile 2019)? o 70'000 franchi allo studio di architettura di Giorgio Giudici, presidente del Consiglio di fondazione;o 150'000 franchi allo studio legale di cui è co-titolare Giovanni Jelmini,membro del Consiglio di fondazione.
    • Questi mandati sono conformi al diritto e/o alla dottrina e giurisprudenza, oalmeno alla prassi delle governance di una fondazione di pubblica utilità?
    • Negli ultimi 25 anni, quanti mandati sono stati conferiti a membri del Consigliodi fondazione, per quale entità finanziaria e per quali prestazioni?

  8. Con l’art. 4 bis della nuova LEOC previsto dall’iniziativa si esige di “agevolare la continuità dei mandati di prestazione cantonale dell’attuale FCCT”. A chi spetta la competenza della pianificazione ospedaliera e l’assegnazione dei mandati di prestazione in ambito sanitario (Governo, Parlamento, Popolo, EOC)?

  9. La FCCT è di proprietà di qualcuno (del suo fondatore, dei membri del Consiglio di Fondazione)?

  10. Chi sarebbe il fondatore della NFCCT? In caso di volontà di modifica futura dello scopo o dell’organizzazione della NFCCT, chi sarebbe competente per farlo e come siinterpreterebbe la volontà del fondatore originario?

  11. Il nuovo articolo che l’iniziativa prevede determina che il primo Consiglio di Fondazione della NFCCT sarà nominato dal Consiglio di Stato, ma la stessa norma prevede poi che le sostituzioni successive avverranno non più per nomina del Governo Cantonale ma per cooptazione con deliberazione unanime.
    • Tale norma è legale?
    • L’unanimità così come indicata, sarebbe determinata dal voto dei membri in carica, quindi incluso o escluso quello da sostituire?
    • Al momento in cui si dovrà procedere alle sostituzioni bisognerà mantenere il riparto dei 7 membri di diritto come previsto nella prima parte della norma (3 dell’attuale FCCT, 2 del EOC, 1 accademico e 1 rappresentante del personale FCCT) o il primo Consiglio di Fondazione nominato dal Governo poi sarà libero di cooptare i membri sostitutivi senza vincoli?
    • Si ritiene formalmente, giuridicamente ed eticamente corretto lasciare ai membri nominati del primo Consiglio di Fondazione il potere di poi scegliersi i successori per amministrare un patrimonio non profit e di interesse pubblico, finanziato verosimilmente da Enti pubblici i quali peraltro sono quelli che determinano il conferimento dei mandati di prestazione secondo la pianificazione ospedaliera?

  12. I membri del Consiglio di fondazione della attuale FCCT e della nuova NFCCT devono e dovranno svolgere la loro attività a titolo onorifico o dietro compenso? Se dietro compenso, quale è la prassi legale, giurisprudenziale e dottrinale e quali sarebbero i parametri e le leggi di riferimento?

  13. Quale sarebbe l’Autorità di Vigilanza della NFCCT (art. 84 CCS)? A chi dovrebbe rispondere la NFCCT, e meglio il nuovo Consiglio di Fondazione, per il suo operato gestionale e se del caso finanziario, tenuto conto anche delle garanzie di cui si è detto alla domanda 2?

  14. Atteso come anche il Servizio giuridico del Dipartimento federale dell’interno lo raccomanda vivamente, non andrebbe chiesto un parere preliminare all’Autorità di Vigilanza che sarebbe competente e alla quale andrebbe sottoposto preventivamente un progetto concreto e dettagliato dei promotori/fondatori circa lo statuto, il finanziamento, il patrimonio e l’organizzazione interna della NFCCT a partire dal Consiglio di Fondazione che preveda tra altro, come indicato, attività onorifica o meno, responsabilità civili, amministrative e penali dei membri?

  15. Considerata l’entità della struttura e delle sue attività, la NFCCT dovrebbe avere un Ufficio di revisione conformemente alla legge e in particolare all’ordinanza sugli uffici di revisione qualificati (RS.211.121.3)?
    • Se sì, chi ne deciderebbe la nomina e a chi dovrebbe rendere conto (sola NFCCT o anche EOC, Gran Consiglio, Consiglio di Stato)?

  16. Cosa si intende esattamente quando si afferma che una Fondazione ha uno scopo “no profit” e di “pubblica utilità”?

  17. È vero che la creazione del CCT sino ad oggi ha permesso al Canton Ticino di risparmiare 200 Mio. di franchi sulle ospedalizzazioni fuori Cantone dei pazienti ticinesi?

  18. Il neo eletto Consigliere di Stato PPD Raffaele De Rosa era a conoscenza di essere candidato raccomandato dal Cardiocentro (vedasi lista allegata)?
    • Ci sono stati dei contatti tra Cardiocentro e il neo eletto Consigliere di Stato per ottenere voti in cambio?• Considerando questa premessa, non ritiene il Consiglio di Stato che sarebbe meglio incaricare un ente esterno, possibilmente da fuori Cantone, per la mediazione tra Cardiocentro e EOC?

Tutti gli uomini (e le donne) del Cardiocentro:

Consiglio di Stato:

Cristina Maderni (PLR)
Raffaele De Rosa (PPD)
Piero Marchesi (Lega/UDC)

Gran Consiglio

Massimo Cerutti (PLR)
Roberto Belge (PLR)
Fabio Schnellmann (PLR)
Paolo Toscanelli (PLR)
Mario Canepa (PLR)
Alessandro Cedraschi (PLR)
Cristina Maderni (PLR)
Maristella Polli (PLR)
Luca Renzetti (PLR)
Marco Bertoli (PLR)
Victoria Franchi (PLR)
Matteo Muttoni (PLR)

Marco Barzaghini (PPD)
Bianca Maria Martellini Bianchi (PPD)
Lorenzo Jelmini (PPD)
Camilla Mainardi (PPD)
Franco Ghezzi (PPD)
Marco Pescia (PPD)
Corrado Ferraroni (PPD)
Paolo Caroni (PPD)
Angelo Pelloni (PPD)
Nadia Ghisolfi (PPD)

Ivano Lurati (Lega)
Massimiliano Robbiani (Lega)
Stefano Tonini (Lega)
Sabrina Aldi (Lega)
Luisa Aliprandi (Lega)
Lukas Bernasconi (Lega)
Boris Bignasca (Lega)
Antonio Caggiano (Lega)
Felice Campana (Lega)
Casalini Daniele (Lega)
Nicholas Marioli (Lega)
Maruska Ortelli (Lega)
Valentina Ceschi (Lega)
Ewan Freddi (Lega)
Devis a Marca (Lega)
Natascia Caccia (Lega)
Norma Ferrari Conconi (Lega)
Michele Guerra (Lega)
Lelia Guscio (Lega)

Raide Bassi (UDC)
Alain Bühler (UDC)
Franco Denti (UDC)
Tiziano Galeazzi (UDC)
Piero Marchesi (UDC)
Paolo Pamini (UDC)
Sergio Morisoli (UDC)
Simone Orlandi (UDC)

 

Commenti
 
F.Netri 5 mesi fa su tio
Quando si tratta di curiosare nelle tasche degli altri, per tentare di appropriarsi di soldoni senza dover far fatica, radicali e socialisti sono sempre in prima fila.
matteo2006 5 mesi fa su tio
@F.Netri Non centra rosso o verde se guardano nelle tasche di quelli che se le sono riempite e se le vogliono riempire ancora con i nostri soldi a me sta bene.
F/A-18 5 mesi fa su tio
Una volta in più si capisce a cosa serve la politica, ti pagano, diciamo pure che ti assoldano per andare poi a fare andare bene gli affari a chi ti ha pagato e massicciamente votato, visto che la questione cardiocentro è solo una questione di interessi, affari per gli amici e per gli amici degli amici, qualcuno non l'ha ancora capito?
In_Veritas 5 mesi fa su tio
Beh, a De Rosa gli stimati 400’000.- fr della campagna qualcuno li ha dati. Già inizia male dicendo che ne ha spesi solo 40’000. Poi non li dichiara prima del voto come vuole la legge che è fatta proprio per evitare che ci siano interessi di lobby che restino celati. Ora difendersi dicendo che non ricorda se ha firmato è davvero ridicolo e offensivo verso i ticinesi!
sedelin 5 mesi fa su tio
@In_Veritas e disonesto.
cono 5 mesi fa su tio
Cominciamo bene: non si ricorda più se ha firmato!
sedelin 5 mesi fa su tio
de rosa "NON SI RICORDA" se ha firmato l'iniziativa sul cardiocentro: o é ammalato di alzheimer o é un bugiardo. in un caso o nell'altro é indegno di ricoprire il ruolo di granconsigliere.
Tato50 5 mesi fa su tio
@sedelin Infatti; è Consigliere di Stato, a meno che l'hanno retrocesso questa notte ;-((
matteo2006 5 mesi fa su tio
@sedelin Ridicolo! con la cadrega assicurata per 4 anni i politici potrebbero iniziare a dire la verità.
sedelin 5 mesi fa su tio
@Tato50 ho sbagliato,hai ragione: il succo non cambia, peggio ancora!
In_Veritas 5 mesi fa su tio
@sedelin Poverino con tutti i soldi che ha speso e favori da ridare per ottenere la sedia del Beltra, lo si riporta al Granconsiglio ??????
Tato50 5 mesi fa su tio
@sedelin ;-))))
seo56 5 mesi fa su tio
Povero Ticino!!
sedelin 5 mesi fa su tio
tutto chiaro dopo il falò di ieri sera. i meriti del cardiocentro sono incontestabili, ma é lampante che adesso sono gli interessi a farla da padrone. non si capisce infatti qual è il problema se il cardiocentro passa all'eoc, come concordato, se non i soldoni.
F/A-18 5 mesi fa su tio
@sedelin Beh, tra il Mocetti ed i suoi due pargoli portano a casa in stipendi quasi un milione e mezzo all'anno! Chiaro il concetto.
matteo2006 5 mesi fa su tio
@sedelin Si infatti, l'eccellenza e professionalità del personale e di tutto il CCT rimarrà tale, mi fanno ridere quelli che dicono che non sarà più lo stesso. È chiaro a chi vuole vedere che qui non si parla per interesse pubblico ma personale di pochi!
F/A-18 5 mesi fa su tio
Che magna magna......è un po' come dire che se vai al ristorante e lasci lì 1000.- formicoli a testa ti trattano bene, ci mancherebbe poi anche il contrario. Comunque non siamo poi molto distanti dal metodus Italicus.
Joseph 5 mesi fa su tio
Ma per favore! E' proprio vero che la madre degli imbecilli è sempre incinta. Purtroppo questa è una prerogativa del nostro Cantone. Conosciamo il Cardiocentro (ottimo) e l' EOC per la fame in primis del suo presidente dall'sms intrigante, e più chiaro di così, accantonato dalla giustizia e dalla pseudo apertura verso sanitari targati CH, tuttavia sollecitamente resipinti, a favore dei fenomeni extra CHJ. Se i kompagni null'altro hanno da fare per ottenere visibilità, se ne stiano a casa che magari nell'orto possono trovare molta soddisfazione ora che è primavera ed il concime non manca.
kenobi 5 mesi fa su tio
sono stato al Cardiocentro per un intervento multiplo al cuore e devo che sono stato trattato molto bene e dire che la professionalità dei medici ecc. è al top. un eccellenza che non deve essere persa con inglobarlo con altre strutture. non finirò mai di ringraziare medici e infermieri
casi89 5 mesi fa su tio
ticinesi,volete ritornare a zurigo o berna e basilea per curare eventuali infarti?lasciate in pace il cardiocentro cosi come e.il EOC vuole solamente i soldi e il loro capo solo profilarsi con la vendetta contro il cardiocentro.in piu in governo si intromettono anche i nuovi rossi senza conoscenze mediche.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-19 13:24:41 | 91.208.130.85