Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
6 ore
Renzetti "flashato" a 177 km/h: «Ero arrabbiato con l'arbitro»
Il presidente dei bianconeri ha calcato un po' troppo il piede sulla A13 rientrando da una partita fuori casa: «Non pensavo la mia Golf fosse così potente»
CANTONE
7 ore
Merlini: «C'è desiderio di cambiamento, e va rispettato»
Dopo l'odierna sconfitta, il candidato PLR intende ritirarsi dalla politica: «Ora ho più tempo per la mia attività professionale»
CANTONE
9 ore
La bucalettere strabocca: «Avrei potuto rubare diverse schede»
Molte persone aspettano l’ultimo momento per imbucare la busta del voto per corrispondenza. Un’abitudine che però può creare qualche problema...
CANTONE
9 ore
Carobbio: «La mia elezione? Un segnale per l’uguaglianza di genere»
Per la prima volta una donna rappresenterà il Ticino al Consiglio degli Stati
BELLINZONA
10 ore
Un furgoncino "social" nella capitale
Obiettivo del Social Truck: creare legami tra i giovani e favorire la creazione di ponti nei rapporti dei giovani con gli abitanti.
STABIO
10 ore
Esame superato, ecco i nuovo cavalieri
Si sono svolti con successo gli esami di equitazione alla Scuderia Happy Hours di Stabio
CANTONE
10 ore
«Nessuna guerra con la Carobbio, troveremo accordi»
Un esponente dell’UDC e una del PS andranno d’accordo insieme al Consiglio degli Stati? Marco Chiesa: «Certamente sull’aumento dei premi casse malati troveremo soluzioni convergenti»
CANTONE
11 ore
Neve sull'A2, «lunghi ritardi» verso nord
Spazzaneve in azione sul posto. Disagi alla circolazione in entrambe le direzioni
LOSTALLO (GR)
11 ore
Un nuovo Municipio per Lostallo
A partire dall'anno prossimo nell'esecutivo siederanno due volti nuovi: Moreno Monticelli e Filipe Ferreira Carneiro
CANTONE
12 ore
Piero Marchesi e Bruno Storni vanno a Berna
Sono loro i primi subentranti di Marco Chiesa e Marina Carobbio
CANTONE
12 ore
Lombardi: «Sapevo che col ticket avrei rischiato»
La reazione dell’ormai ex senatore PPD ticinese dopo la sua mancata rielezione
CANTONE
13 ore
Giovanni Merlini lascia la politica
Il candidato del PLR non è riuscito a conservare il seggio lasciato vacante da Fabio Abate. Caprara: «Mi assumo la responsabilità di questo risultato»
LUGANO
29.08.2018 - 18:210
Aggiornamento : 30.08.2018 - 06:04

Ex Macello, le reazioni alla decisione del Municipio

Raoul Ghisletta: «Un errore. Ma c'è tempo per ripensarci». Il gruppo PLR: «Un primo passo concreto. Ora attivarsi in fretta»

LUGANO - Una «decisione sbagliata». Non usa mezzi termini Raoul Ghisletta nel commentare a caldo la decisione del Municipio in merito al progetto di valorizzazione del comparto dell’ex Macello, che non prevede alcuno spazio per l'autogestione.

«La maggioranza del Municipio non ha voluto tenere in conto il valore dell'autogestione», commenta il consigliere comunale socialista invitando le autorità - con particolare riferimento alla mozione sulla riqualifica presentata dal PS nel gennaio del 2014 - ad «incoraggiare il dialogo» con i molinari.

«Sì tratta di una decisione che anche tecnicamente non si giustifica, perché i lavori possono essere fatti a tappe», afferma inoltre il presidente PS luganese, sottolineando però che i lavori non inizieranno comunque prima di 3 o 4 anni. Un tempo sufficiente per «ripensare bene alla questione».

Soddisfatto il PLR - Di ben altro avviso sono invece il PLR, che in una breve nota si è detto «contento» della decisione presa dal Municipio, definendola un «primo passo concreto, formale e pratico» su una vertenza che si stava trascinando ormai da diversi anni. La priorità, sottolineano i liberali radicali luganesi, è di «attivarsi il più in fretta possibile per ridare vita» al comparto.

Il messaggio - Il progetto, lo ricordiamo, prevede la trasformazione del comparto in un’agorà della cultura popolare. L'esecutivo luganese ha presentato oggi il messaggio per l’organizzazione del relativo concorso internazionale di architettura, con una richiesta di credito pari a 450mila franchi.

Commenti
 
malcantone 1 anno fa su tio
Strano che questi "Molinari" siano sempre figli di papà facoltosi o politicamente in mostra. Sono rimasti al 68 e non lo hanno neanche vissuto. Poveri noi!
malcantone 1 anno fa su tio
Grazie TIO che ha censurato la mia opinione...
shooter01 1 anno fa su tio
Ascoltare i commenti dei socialisti è sempre una perdita di tempo. Bravo PLR
siska 1 anno fa su tio
Mi vien da dire povero ticino e poveri chi, in tutte le sue colorazioni.
pulp 1 anno fa su tio
Secondo Ghisletta non è stato tenuto conto del "valore" dell'autogestione. Ebbene, siccome ci lavoro con le valutazioni del "valore" (seppure si tratti meramente di finanziario) sarei curioso che Ghisletta mi/ci spiegasse che diavolo di valore ha l'autogestione, a parte quello di imbottire di ideologia rossa chiunque giri attorno a questi gremi. Valore ce l'hanno le aziende che creano posti di lavoro e utili o le associazioni che fanno donazioni a fin di bene - non un gruppo di nullafacenti comunistoidi.
Cleofe 1 anno fa su tio
Era ora che questi parassiti sgombrassero.
limortaccituoi 1 anno fa su tio
Purtroppo i molinari non sono stati capaci di cogliere l'occasione datagli. Hanno sempre rifiutato ogni dialogo e collaborazione, perdendo simpatie e appoggi. Il molino avrebbe potuto seguire gli esempi dell'Usine di Ginevra o della Reithalle di Berna, i quali danno un grande contributo alla città in fatto di scena alternativa. A Lugano invece stanno ancora a parlare di marxismo e lotta di classe. Peccato, una grande occasione persa.
MIM 1 anno fa su tio
@limortaccituoi Concordo
Evry 1 anno fa su tio
Ghisletta e molti compagni sostengono il "Maccello" solo per interessi personali e partitici. Andate a vedere certi via-vai di auto. È ora di dare un netto taglio all'arroganza e prepotenza dimostrata più volte dagli inquilini...
seo56 1 anno fa su tio
Era ora!!! La legge deve essere uguale per tutti anche per i “figli di papà”
sedelin 1 anno fa su tio
"incoraggiare il dialogo"? ghisletta, continui a dire cavolate: il municipio ha chiesto il dialogo, i molinari lo hanno rifiutato!
sedelin 1 anno fa su tio
@sedelin ecco TIO, così va bene il post?
vulpus 1 anno fa su tio
Finita l'era dei figliol prodigo protetti?
budo76 1 anno fa su tio
Ghisletta perché non li ospiti a casa tua? Così loro hanno un posto dove andare,tu non devi più preoccuparti della casa e il municipio è contento. Niente meno di tre piccioni con una fava!-)
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-18 03:54:13 | 91.208.130.87