camptocamp.org
La capanna verso cui era diretto il gruppo
VALLESE / CANTONE
01.05.2018 - 08:440
Aggiornamento : 10:57

Tragedia ad Arolla: gli alpinisti morti sono 5

Il quinto decesso è avvenuto nella tarda serata di lunedì. Tra le vittime anche un 59enne italiano, da anni residente in Ticino

AROLLA - È salito a cinque il bilancio delle vittime - tutte di nazionalità italiana - della tragica escursione di domenica sulla traversata Chamonix-Zermatt, nel Vallese. Il decesso - riferisce la polizia vallesana in una nota - è avvenuto nella tarda serata di lunedì.

Tra le vittime anche Mario Castiglioni, guida alpina di 59 anni originaria di Como ma da anni residente in Ticino. C’era lui alla testa del gruppo sorpreso dalla tempesta durante l’escursione verso la Capanna Vignettes.

Altre quattro persone - che facevano parte di quel gruppo di 14 - versano ancora in condizioni critiche. Gli sventurati, a causa dell'improvviso peggioramento delle condizioni meteo, non sono riusciti a raggiungere la capanna a 3157 metri di quota fra la Pigne d'Arolla e il Monte Collon. Per questa ragione hanno dovuto passare la notte all'aperto.

Una vasta operazione di salvataggio è stata intrapresa ieri mattina presto dopo un allarme lanciato dal responsabile della capanna. In totale sono stati mobilitati sette elicotteri di Air Glaciers, Air Zermatt e Rega, oltre a diversi medici e guide.

Gli alpinisti sono di nazionalità italiana, francese e tedesca, ha precisato la polizia vallesana. L'identificazione formale non è però terminata.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-27 05:03:34 | 91.208.130.87