Cerca e trova immobili

CANTONEPalazzo Franscini, 25 anni al servizio della cultura

05.09.23 - 17:55
Ricorrono i 25 anni dalla conclusione del cantiere. Numerosi eventi in agenda per ricordare l’anniversario.
Ti-Press
Fonte DECS, DT
Palazzo Franscini, 25 anni al servizio della cultura
Ricorrono i 25 anni dalla conclusione del cantiere. Numerosi eventi in agenda per ricordare l’anniversario.

BELLINZONA - Nel 1998, venticinque anni fa, si concludeva il cantiere di Palazzo Franscini a Bellinzona, edificio unico nel contesto culturale ticinese realizzato, tramite concorso, dall’architetto Luca Ortelli, per riunire in una sola sede ben cinque istituti: l’archivio di Stato, la biblioteca cantonale, il centro di dialettologia e di etnografia, l’ufficio dei beni culturali e la divisione della cultura e degli studi universitari. Un’idea architettonica e di arredo artistico decisamente originale che unisce non solo idealmente una parte significativa dell’attività culturale e amministrativa del cantone

Una ricorrenza importante che il DECS e il DT, congiuntamente, intendono sottolineare grazie a un programma di eventi che inizierà il 9 settembre, dalle 9 alle 13, in occasione delle "Giornate europee del patrimonio" con una mostra bibliografica MiNi-MaXi e visite guidate all’edificio. Sono gradite le iscrizioni all’indirizzo decs-dc@ti.ch.

Le celebrazioni proseguiranno con la promozione di quattro serate di riflessione e dibattito sul patrimonio culturale, tutte previste nella sala della biblioteca cantonale di Bellinzona. S’inizierà il 20 settembre con "Kunst am Bau. L’arte negli edifici pubblici" a cura della DCSU con Raffaella Castagnola Rossini, Luca Ortelli, Manuela Kahn-Rossi e Stefano Vassere. Si proseguirà il 19 ottobre con "Un patrimonio minore? Spunti di riflessione dal censimento delle cappelle e dei dipinti murali devozionali nel Canton Ticino" a cura del CDE con Paolo Ostinelli, Francesca Luisoni e Andrea a Marca. Terzo appuntamento il 23 novembre con il confronto su "Tra lo zar di Russia e il sultano di Turchia: valorizzazione delle fonti iconografiche dell’architetto Gaspare Fossati di Morcote" a cura dell’ASTi, con Marco Poncioni, Carlo Agliati, Beatrice Daskas e Irina Emelianova. Quarto e ultimo evento il 14 dicembre "Conoscere, tutelare e valorizzare il nostro patrimonio: il Sistema informativo dei beni culturali" a cura dell’UBC con Endrio Ruggiero, Katja Bigger e Moira Morinini Pè.

 

Ticinonline è anche su Whatsapp. È sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati.
COMMENTI
 
Core_88 3 mesi fa su tio
Va bene che è la capitale bellinzona..ma perchè non fanno qualcosa anche a mendrisio chiasso ecc? Le tasse le paghiamo anche noi neh. Ma a bellinzona c’è qualcuno che non lavora nel pubblico?
NOTIZIE PIÙ LETTE