Immobili
Veicoli

CANTONEDopo un avvio estivo, la Pasqua torna a essere primaverile

16.04.22 - 19:32
Gli ultimi giorni le temperature hanno superato i 25°C, in netto anticipo rispetto alla norma.
Ti Press
Dopo un avvio estivo, la Pasqua torna a essere primaverile
Gli ultimi giorni le temperature hanno superato i 25°C, in netto anticipo rispetto alla norma.
Domenica e lunedì si dovrebbe tornare a massime attorno ai 20°C. Mercoledì, invece, potrebbe rivedersi la pioggia.

LUGANO - Alle nostre latitudini le giornate vengono definite estive quando le temperature massime superano i 25°C. Cosa che è accaduta proprio in questi ultimi due-tre giorni, come registrato da MeteoSvizzera. 

Come si evince dal grafico sottostante, a Locarno Monti la ricorrenza mediana per la prima giornata estiva si fissa all’8 maggio rispetto a tutto il periodo di misura. Quest’anno siamo quindi in netto anticipo. Anche se, prendendo in considerazione solo il secolo in corso, non ci si discosta più di tanto dalla tendenza alla precocità nel registrare il primo giorno estivo.

MeteoSvizzeraData della prima giornata estiva registrata a Locarno Monti dal 1935.

Su tutto il periodo considerato dagli esperti di MeteoSvizzera, il giorno estivo più precoce lo troviamo - complice la presenza di un forte favonio - il 9 marzo 2000, con 26.4 gradi registrati a Locarno Monti. Il giorno estivo più tardivo fu invece il 26 giugno 1963.

Se il primo giorno estivo 2022 non fa quindi ormai più notizia, occorre invece nuovamente sottolineare che stiamo vivendo un anno che finora risulta fra i più asciutti da sempre. «Con soli 33.3 mm di precipitazioni registrate a oggi a Locarno Monti preoccuparsi è lecito», mettono in guardia i meteorologi.

La carenza di precipitazioni si tramuta anche in uno scarso innevamento (neve primaverile che costituisce la riserva idrica in vista dell’estate): sopra i 2300 metri di quota tutte le stazioni di misura dell’Istituto per lo studio della neve e delle valanghe situate a sud delle Alpi sono ai minimi storici per il periodo. Rispetto all’innevamento medio registrato a metà aprile, mancano infatti dai 100 ai 120 cm di neve al suolo.

L’avvio pasquale è stato quindi estivo, ma sarà smorzato da un afflusso di aria più fresca che ci riporterà domenica e lunedì attorno ai 20°C di massima. Una temperatura massima in pianura che si fissa comunque sempre oltre la norma di 2-3°C. Anche martedì mattina il tempo sarà soleggiato. Dal pomeriggio, tuttavia, vi sarà un probabile progressivo aumento della nuvolosità e nella notte su mercoledì le prime possibili precipitazioni sparse. Che tenteranno di attenuare la scarsità idrica registrata finora.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO