Immobili
Veicoli
deposit
CANTONE
11.11.2021 - 06:000
Aggiornamento : 08:46

Dalle 11:11 entri nel bus e ne esci «carnevalizzato»

C'è chi il carnevale lo ama davvero. Chiara, ad esempio, ha deciso di mettere in piedi un torpedone speciale.

Lo scopo? «Far rivivere lo spirito carnevalesco». Quindi musica, trucchi e diverse sorprese. Le tappe? Chiasso, Biasca, Roveredo e Bellinzona.

CHIASSO - La tradizione vuole che l'11 novembre, alle 11:11, sia la data d'inizio del carnevale. Quella che è una delle feste più amate dai ticinesi è stata tra le più mutilate, se non addirittura annientate, dalla pandemia. Resta viva, tuttavia, nei cuori di chi la celebra con passione, come Chiara Beltraminelli che ha deciso (sua sponte) di farsi promotrice di un'iniziativa quantomeno stravagante. Lo scopo? «Rivitalizzare lo spirito del carnevale».

«Volevo segnalare l'apertura più tradizionale del carnevale con un evento originale - ci spiega -. Non essendoci nulla di organizzato, per quest'anno ho voluto realizzare un torpedone itinerante che partirà da Chiasso e farà tappa a Biasca, Roveredo e a Bellinzona». Il bus da 49 posti (quindi bello capiente) si fermerà per due ore in ognuna delle tappe: «La gente che lo incontra potrà salire dalla porta anteriore e, accolta dalla tipica musica carnevalesca, avrà la possibilità di farsi delle foto con tutta una serie di accessori e di farsi truccare per poter uscire dalla porta posteriore "carnevalizzata". Tutto gratis».

Per ogni tappa si è pensato a delle sorprese, legate possibilmente al carnevale dei comuni ospitanti. «In quel di Bellinzona la sorpresa sarà speciale», assicura Chiara. Di cosa si tratta? «Per il momento è top secret».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Moro 2 mesi fa su tio
A tutti, vaccinati, guariti, testati e non vaccinati, ci riguarda tutti! Non importa quale sia lo status dell'individuo. Coloro che a novembre diranno "sì" alla legge Covid in Svizzera forse non hanno capito qual è la vera posta in gioco! Penso che la maggior parte di essi non siano consapevoli e non sappiano davvero a cosa dovrebbero dire di sì. Si fidano ciecamente delle dichiarazioni di "20 Minuten" e "SRF" che sono veicolate dal governo. Quindi qual è la cosa fondamentale di questa legge a cui dovete pensare prima di votare. *- Secondo l'articolo 1, il Consiglio federale può prendere decisioni in casi urgenti fino alla fine del 2031 senza informare i parlamenti*. *- Secondo l'art. 9, il Consiglio federale può intervenire nella legislazione in materia di esecuzione e fallimento e quindi limitare i diritti di proprietà*. *- Il Consiglio federale può decidere arbitrariamente e da solo sulle restrizioni della vita economica e sociale fino alla FINE del 2031*. *- La discriminazione e la sorveglianza di massa sono sancite dall'art. 3. La ricerca di contatti, le soglie, il programma di vaccinazione, gli ordini di quarantena, i test sono legalmente ordinati dal Consiglio federale*. *- L'introduzione del certificato Covid nell'art. 6a permette la restrizione e la sorveglianza dei cittadini su base permanente. Tutto questo non può essere approvato, nessuno può approvare che i nostri diritti fondamentali vengano tolti agli svizzeri in questo modo? E questo non ha niente a che vedere con il fatto che uno sia un sostenitore della vaccinazione, un oppositore della vaccinazione, un sostenitore di Corona o un critico. Si tratta di limitazioni palesi dei nostri diritti fondamentali che ci faranno perdere la nostra libertà in futuro. Qualsiasi cosa che non sia un *NO* a questa legge permetterà alla nostra tanto decantata democrazia di vacillare! La libertà è un valore grande e comporta delle responsabilità. Alziamo la testa, guardiamo il cielo e votiamo NO alle pastoie che ci vogliono imporre per il nostro bene. Un grande grazie a tutti voi.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-22 06:51:12 | 91.208.130.87