museo Ascona
Pistoletto con la sua opera
ASCONA
01.09.2021 - 17:400

Questa grossa sfera rotolerà ad Ascona

L'artista italiano Michelangelo Pistoletto porterà a passeggio la sua opera tra le vie della città

ASCONA - Ascona rende omaggio a Michelangelo Pistoletto dedicandogli l'intera giornata del 4 settembre. Una mostra sull'artista italiano, tra i maggiori protagonisti della scena internazionale, è in corso fino al 26 settembre al Museo Comunale di Arte moderna e in altri spazi pubblici. Per l'occasione sono previsti una visita guidata e un incontro con l'architetto Mario Botta.

La giornata dedicata a Michelangelo Pistoletto si apre alle 11:00 con la performance "Scultura da passeggio", un'azione collettiva che rievoca l'omonima iniziativa svoltasi a Torino nel 1967, curata da Francesco Saverio Teruzzi, coordinatore Ambasciatori Progetto Rebirth/Terzo Paradiso, Cittadellarte - Fondazione Pistoletto e di Alessandro Lacirasella, assistente personale dell'artista.

Partendo dal Museo, l'artista, insieme con gli abitanti e i turisti, porterà "a passeggio" per le vie del Borgo di Ascona la Sfera di giornali, opera rappresentativa degli anni Sessanta, che, di mano in mano, verrà fatta "rotolare" dalle persone che s'incontreranno lungo il percorso, fino a raggiungere il "Terzo Paradiso", uno dei suoi lavori ambientali più significativi, allestito nel parco del Museo Castello San Materno, dove Pistoletto si intratterrà con il pubblico.

''Con questa operazione - spiegano i promotori - l'arte esce dal Museo, si fa mezzo di comunicazione, di relazione ed esperienze condivise e partecipate''. Alle 15:00 al Museo Comunale è in programma la visita guidata alla mostra ''La Verità di Michelangelo Pistoletto, Dallo Specchio al Terzo Paradiso'', in compagnia del curatore Alberto Fiz e di Mara Folini, direttrice del museo. L'esposizione presenta 40 opere, tra dipinti, quadri specchianti, installazioni, video e rare immagini d'archivio, dal 1958 al 2021, alcune iconiche come "La Venere degli stracci", "Metro cubo d'infinito" o i "Quadri specchianti", altre esposte solo in rare circostanze.

La giornata si chiuderà alle 18:00, al Palacinema di Locarno, con l'incontro tra Pistoletto e l'architetto Mario Botta, che analizzeranno l'attualità dell'arte relazionale, un'indagine che l'artista ha iniziato negli anni Aessanta del secolo scorso. La serata, moderata da Alberto Fiz, sarà aperta da un video di Hans Ulrich Obrist, direttore artistico delle Serpentine Galleries di Londra, che si è confrontato con l'opera del maestro in più occasioni.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 17:39:55 | 91.208.130.85