Con la piscina, in cima a una montagna o in un terra lontana: ecco la casa dei sogni
Foto di Davide Giordano
CANTONE
08.07.2021 - 19:090
Aggiornamento : 21:16

Con la piscina, in cima a una montagna o in un terra lontana: ecco la casa dei sogni

La maggior parte degli svizzeri però è costretta a starsene in affitto. I prezzi sono troppo alti. Guarda il video.

Gianluigi Piazzini, presidente della CATEF: «La pandemia ha fatto aumentare l'interesse per l'immobile di proprietà. C'è più domanda. Ecco perché adesso costa di più».

LOCARNO - La casa di proprietà? Sempre più un miraggio per gli svizzeri. Lo si intuisce da alcuni recenti studi pubblicati da Scout 24 e da Raiffeisen da cui emerge una certa crescita dei prezzi per l'acquisto di case o appartamenti. E quindi si decide di rimanere in affitto. Ma cosa sta accadendo realmente? «La pandemia – sostiene Gianluigi Piazzini, presidente della Camera ticinese dell'economia fondiaria (CATEF) – ha portato la gente a fare delle riflessioni esistenziali su dove e come abitare». 

La casa vissuta più intensamente – Piazzini spiega meglio il concetto. «In questo periodo abbiamo vissuto la casa in maniera intensa. Abbiamo capito che in casa possiamo anche lavorare. E ora vorremmo goderci di più le nostre quattro mura. Ad alcuni è venuta voglia di fare un investimento, visti i tassi ipotecari ancora bassi. Consideriamo che si comincia a intuire che il costo delle ipoteche potrebbe iniziare ad aumentare. Senza contare che ci sono prime avvisaglie di inflazione. Quindi in diversi si stanno interessando a un possibile acquisto».

«È in corso una "fiammata" a livello di richieste» – La domanda, in particolare nelle aree urbane, pare dunque essere aumentata. «E quando aumenta la domanda, i prezzi si alzano di riflesso. È in corso una "fiammata" a livello di richieste. Poi ovviamente vanno fatte le dovute distinzioni. Parlare di Zurigo, di Berna o di Lugano non è come parlare di una zona periferica». 

In Ticino c'è comunque stata una certa svolta – Attualmente, secondo la CATEF, circa il 38-39% dei ticinesi ha un immobile di proprietà. «Assistiamo comunque a un aumento importante rispetto al passato – dice Piazzini –. In pochi decenni questa percentuale è cresciuta di circa il 10%. Il "merito" è soprattutto dei condomini. Invece di comprare una casetta, tanti acquistano un appartamento. I ticinesi prima erano scettici su questa opzione».  

Il video – Ma come potrebbe essere la "casa da favola" degli abitanti della Svizzera italiana? Tio/20Minuti ha raccolto una serie di sogni per le vie del Locarnese. E ne sono emerse delle belle: c'è chi vorrebbe la piscina, chi invece vorrebbe isolarsi in cima alla montagna e chi addirittura sparire dall'altra parte del mondo "perché ne ha piene le scatole" di tutti. 

 

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-20 04:57:52 | 91.208.130.86