IBSA Foundation
COLLINA D'ORO
14.04.2021 - 15:030

Cinque giovani ricercatori per «migliori cure in futuro»

La IBSA Foundation ha consegnato le borse di studio da 30'000 euro ai vincitori, emersi tra 160 candidati

COLLINA D'ORO - Cinque aree terapeutiche, 162 progetti candidati provenienti da tutto il mondo, cinque borse di studio per un valore totale di 150'000 euro. Sono i numeri dell'ottava edizione delle Fellowship di IBSA Foundation per la ricerca scientifica.

Ogni anno vengono sostenuti i percorsi di ricerca di giovani ricercatori under 40, provenienti da università e istituti di qualsiasi parte del mondo, che si sono distinti per le loro capacità e per progetti particolarmente rilevanti che potrebbero in futuro cambiare il trattamento di particolari patologie.

Per l'edizione 2020, gli oltre 160 candidati - è un record - si sono battuti sul terreno di indagine di cinque aree terapeutiche: Dermatologia, Endocrinologia, Fertilità e Urologia, Medicina del Dolore, Ortopedia eReumatologia, e Infezioni da coronavirus, quest'ultima "special edition".

Ecco i vincitori:

  • Dermatologia - Akiko Omori, Dip. di Biologia, Istituto Veneto di Medicina Molecolare (VIMM), Università degli Studi di Padova. Progetto di ricerca: "Esplorare il ruolo dei cambiamenti della morfologia mitocondriale nelle cellule staminali del melanoma";
  • Endocrinologia - Jan Kroon, Dip. Medicina Interna, Endocrinologia, Leiden University Medical Center. Progetto di ricerca: "Trattamento farmacologico con glucocorticoidi disintossicanti: L'identificazione dei partner di segnalazione che causano effetti collaterali";
  • Fertilità e Urologia: Sara Carmela Credendino, Dip. di Medicina Molecolare e Biotecnologie Mediche, Università degli Studi di Napoli Federico II. Progetto di ricerca: "Effetti diretti e transgenerazionali del benzo[a]pirene, un comune inquinante ambientale, sulla fertilità del topo";
  • Medicina del Dolore, Ortopedia e Reumatologia - Anna Gryadunova, Dip. di Biomedicina, Laboratorio di Ingegneria Cartilaginea, Università di Basilea. Progetto di ricerca: "Nanoghosts come piattaforma di consegna del gene per componenti CRISPR nella riparazione del disco intervertebrale":
  • Edizione speciale “Infezioni da Coronavirus" - Yingying Cong, Dip. di Scienze Biomediche Cellulare e dei Sistemi Biologici, University Medical Center Groningen. Progetto di ricerca "Uccidere i coronavirus colpendoli al cuore".

«Sostenere giovani ricercatori significa sostenere il futuro della scienza e la speranza di migliori cure e una sempre maggiore tutela della salute, in tutti gli ambiti terapeutici - ha dichiarato il Prof. Alberto Mantovani, direttore Scientifico dell'Istituto Clinico Humanitas -. La ricerca e l'innovazione scientifica hanno bisogno di energia, visione, intuizione e della capacità, che solo i giovani hanno, di mettere in discussione ciò che esiste per trovare nuove vie e affrontare nuovi rischi».


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-09 06:51:45 | 91.208.130.86