Immobili
Veicoli
B4 Before Snack Bar Lugano
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
52 min
Pronzini: «Questa candidatura è una provocazione»
L'MPS chiederà il rinvio della nomina del CdM ad hoc prevista lunedì in Parlamento
CANTONE
1 ora
Presunto stupro di gruppo, in tre alla sbarra
L'aggressione sarebbe avvenuta lo scorso 25 settembre dopo una serata in una discoteca del Sottoceneri
FOTO
CANTONE
3 ore
Una firma verso il nuovo ospedale di Bellinzona
È quella apposta all'atto di compravendita per l'acquisto dei terreni nel comparto Saleggina
CANTONE
4 ore
Caos ferroviario a causa di un guasto
Sulla rete ferroviaria ticinese treni soppressi o in ritardo. La perturbazione è terminata
AGNO
4 ore
La Fiera di San Provino salta (di nuovo)
Per il terzo anno consecutivo il tradizionale evento di Agno, previsto a marzo, non si terrà.
CANTONE
5 ore
Acqua potabile troppo torbida a causa dello svuotamento della diga
Il problema è stato riscontrato nei pozzi di captazione Alle Brere.
FOTO
LUGANO
5 ore
Street food al posto del "classico" ristorante
Il secondo Manora più grande della Svizzera è pronto ad accogliere i clienti con un nuovo concetto di ristorazione.
CANTONE
7 ore
«India e la sua famiglia meritano il sostegno del Parlamento»
Quattro deputati hanno presentato una risoluzione urgente chiedendo un dibattito durante la seduta di lunedì prossimo
LUGANO
8 ore
Una via del centro dedicata a Mario Agliati
La chiede il gruppo PLR in Consiglio comunale a Lugano
FOTO
CANTONE
9 ore
La moglie faceva il palo, lui contrabbandava prosciutti
Il Tribunale amministrativo federale ha fornito nuovi dettagli sul modo di agire di un contrabbandiere fermato nel 2017.
MASSAGNO
10 ore
È arrivata l'app che ti aiuta a fare la differenziata
L'applicazione riconosce il prodotto e indica all'utente come smistarlo.
CANTONE
11 ore
Meno positivi, ma quattro i decessi
I nuovi positivi sono poco più di mille. Cala anche il numero dei ricoveri, ma non nelle terapie intensive.
CANTONE
11 ore
Una serata (online) per diventare soccorritori volontari
Tre Valli Soccorso è alla ricerca di persone pronte a mettersi a disposizione per una nobile causa.
CANTONE
11 ore
Ecco come imparare a studiare
Torna il corso della Pro Juventute. Ci sono ancora alcuni posti liberi
CANTONE / SVIZZERA
11 ore
Il Tavolino Magico torna a pieno regime
Dopo un 2020 complicato, l'anno scorso l'associazione ha salvato e distribuito 5'182 tonnellate di cibo in Svizzera.
CANTONE
12 ore
«Si controlli l'effettivo pluralismo dei media»
Una mozione dei comunisti chiede al Cantone di monitorare annualmente TV, radio e le testate giornalistiche ticinesi.
CANTONE
13 ore
Stipendio dimezzato: «Siamo sommersi dai debiti»
Basta un licenziamento, e una famiglia può finire al limite dell'auto-fallimento. Il caso di una coppia del Luganese
LOCARNO
14 ore
«Il test rapido ci stava regalando una falsa certezza»
Sempre più dubbi su come si va a caccia del Covid. Il caso di una coppia negativa al primo esame, positiva col PCR.
FAIDO
21 ore
Fumo dal veicolo sulla strada cantonale a Lavorgo
Il conducente si è fermato e ha subito azionato l'estintore
GAMBAROGNO
1 gior
Cade da un muro e finisce all'ospedale
È accaduto a un operaio che stava lavorando in un giardino privato di Caviano.
CANTONE
1 gior
Sostegno alla cultura, accordi rinnovati tra Cantone e Comuni
Sono sei gli accordi sottoscritti per un totale di 1'599'000 franchi all'anno.
CANTONE
1 gior
Delitto di Muralto, si va in appello
Lo scorso 1. ottobre l'imputato era stato condannato a diciotto anni di carcere
LUGANO
1 gior
Domato l'incendio sul Monte Brè
Le fiamme erano partite nelle vicinanze del sentiero che dal paese di Brè porta ad Aldesago
CANTONE
1 gior
Ticino focolaio di legionellosi
A favorire la diffusione di questa patologia polmonare vi sarebbero fattori ambientali (come l'inquinamento).
BELLINZONA
1 gior
Natale in Città ha fatto il pieno di pattinatori
Il Comune stilla un bilancio positivo per la manifestazione che ha animato Piazza del Sole sotto le feste.
LUGANO
1 gior
Incendio boschivo sul Monte Brè
I pompieri di Lugano sono sul posto per le operazioni di spegnimento
CANTONE
1 gior
AAA insegnanti cercansi: «Ma poi lasciamo quelli ticinesi oltre Gottardo»
Un'interpellanza del deputato Seitz punta il dito contro il "protezionismo" del DFA
CANTONE
1 gior
Anno nuovo, imposta di circolazione vecchia
La nuova formula di calcolo approvata nel 2019 dal Governo resta sempre arenata in Parlamento.
CANTONE
1 gior
Confermare i provvedimenti anti-Covid «è inevitabile»
La risposta del Governo ticinese alla consultazione federale. Ma si chiede una rivalutazione a fine febbraio
CANTONE
1 gior
Diverse quarantene di classe e nuovi contagi nelle case anziani
Il virus sembra frenare, ma nelle ultime 24 ore aumentano i ricoveri e si registra un nuova vittima
CANTONE
31.12.2020 - 23:060

Suter chiama, i ristoratori rispondono

Chiusi mentre altri restano aperti, hanno cominciato ad accendere le insegne dei loro locali in segno di protesta.

Simon Betar, del B4 Before di Lugano: «Perdere dicembre è una mazzata pazzesca. I cosiddetti aiuti della primavera si sono rivelati una spada di Damocle sulla testa, ma questa volta le autorità si sono superate».

LUGANO - È una notte «triste», questa, per il presidente di GastroTicino, Massimo Suter, che ha chiesto ai ristoranti e ai bar del cantone, chiusi a causa della pandemia, di accendere comunque le proprie insegne in segno di speranza o protesta, «a scelta». E gli esercenti, impossibilitati ad accogliere i loro clienti in una serata per molti normalmente di grande lavoro, non si sono fatti pregare. Con l'hashtag #ilTIcinoNONsiFERMA hanno così cominciato a condividere le foto dei loro locali illuminati ma tristemente vuoti.

«Chiusi e abbandonati ingiustamente», lamenta per esempio il B4 Before Snack Bar di Lugano, che, come gli altri, coglie comunque l'occasione per augurare buon anno ai propri clienti. «Siamo chiusi per ingiustizia», denuncia dal canto suo il Bar Notting Hill di Vezia.

Più articolata, ma altrettanto polemica, la presa di posizione dell'Osteria degli operai di Losone: «Noi chiusi per il vostro bene, per non farvi ammalare, per non farvi soffrire, però mi raccomando tutti ammassati nei centri commerciali, tutti in colonna vicini per andare a sciare», scrive su Facebook. «Con questo voglio precisare che fa male più a noi vedere il locale con le luci spente, senza la vostra allegria e le vostre fantastiche voci, ma ci sono troppe cose che non stanno in piedi e iniziamo a essere stufi», continua.

«Siamo sicuri siano i bar il problema?», sintetizza il Bar Mondo di Biasca. «Perché solo noi?», gli fa eco il Grotto San Martino di Mendrisio. «Ridateci il lavoro e il sorriso», chiede.

«Il mese di dicembre è il miglior mese per tutti noi ristoratori a livello d'incassi», ricorda Simon Betar, gerente titolare del B4 Before Snack Bar di Lugano, che ci risponde in questa serata festiva. «Se manca questo, a fine anno ci sono tutte le fatture, le tredicesime dei dipendenti, ecc... Una mazzata pazzesca», aggiunge. 

Ristoranti e bar, del resto, arrivavano da una primavera già molto difficile. I «cosiddetti aiuti» messi in campo da Confederazione e Cantone, infatti, si sono rivelati una «spada di Damocle» sulla testa: «Il credito covid è un debito tossico che dovremo restituire entro cinque anni. È servito per pagare l’IVA, l'AVS, il 2° pilastro, ecc.», lamenta Betar. «L'indennità per lavoro ridotto dei dipendenti, poi, è stata un’altra fregatura per noi datori di lavoro in quanto ha tutelato i dipendenti dal licenziamento, ma, in due mesi, questi ultimi hanno maturato vacanze (6 giorni), giorni festivi (2) e oneri sociali a nostro carico - continua -. Abbiamo dovuto pagare tutte le spese fisse (affitti, elettricità, abbonamenti quotidiani, ecc.) e non abbiamo ricevuto alcun aiuto concreto a fondo perso». 

Per il gerente, in questa seconda ondata le autorità si sono addirittura «superate»: «Dalla riapertura, a maggio, hanno imposto metà capienza, distanze fra i tavoli, divisori, disinfettanti, mascherine, guanti, sale, pepe, formaggio, olio ecc. monodose, piani di previdenza e tabelle aggiornate, controlli di polizia, controlli dell'ispettorato del lavoro, obbligo di raccogliere i dati dei clienti e verificare i numeri di natel, chiusure anticipate, rifiuto dell'indennità per lavoro ridotto da parte di Bellinzona... e ci hanno chiusi senza farci nemmeno un cenno», denuncia.

#ilTIcinoNONsiFERMA CHIUSI E ABBANDONATI INGIUSTAMENTE BUON ANNO AI NS CLIENTI

Pubblicato da B4 Before Lugano su Giovedì 31 dicembre 2020

#ilticinononsiferma

Pubblicato da Bar Notting Hill su Giovedì 31 dicembre 2020

Accendiamo l’insegna della speranza ! Noi chiusi per il vostro bene, per non farvi ammalare, per non farvi soffrire,...

Pubblicato da Osteria degli operai su Giovedì 31 dicembre 2020
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 

Un post condiviso da CP Bistrot (@cp_bistrot)

#ilTIcinoNONsiFERMA #gastrosuisse #gasrtoticino #gastromendrisiotto #grottosanmartino # siamoallafrutta

Pubblicato da Mamo San Martino su Giovedì 31 dicembre 2020
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 

Un post condiviso da Massimo Suter (@sutermassimo)

 

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-18 21:22:46 | 91.208.130.89