Immobili
Veicoli
Il Ticino si è risvegliato sotto la neve

CANTONEIl Ticino si è risvegliato sotto la neve

28.12.20 - 06:50
Era stata annunciata ed è arrivata, ricoprendo il territorio da Chiasso ad Airolo
Foto lettore tio/20minuti
Il Ticino si è risvegliato sotto la neve
Era stata annunciata ed è arrivata, ricoprendo il territorio da Chiasso ad Airolo
Nel corso della mattinata si passerà a un tempo generalmente asciutto. Nel frattempo non mancano i disagi sulle strade e sulla rete ferroviaria

BELLINZONA - Anche stavolta era stata annunciata con largo anticipo. Ed è effettivamente arrivata: da Airolo a Chiasso, oggi il Ticino si è svegliato sotto una coltre di neve.

La neve ha cominciato a cadere durante la notte. E sta ancora cadendo. Ma nel corso della mattinata le precipitazioni cesseranno con passaggio a tempo generalmente asciutto, come si evince dal bollettino meteorologico di MeteoSvizzera.

Per il Sottoceneri era stata emanata un'allerta neve di grado 3, con accumuli previsti di 8-15 centimetri sopra i 200 metri. E fino a 25 centimetri sopra i 600 metri. L'allerta è invece di grado 2 per il Sopraceneri, dove a basse quote si attendono fino a 10 centimetri.

Disagi su strade e ferrovia - E con l'arrivo della neve, non mancano i consueti disagi sulle strade. Al momento il TCS segnala la chiusura dei raccordi autostradali a Bellinzona Sud in direzione sud. Sulla strada tra Salorino e il Monte Generoso è in vigore l'obbligo di catene. Lo stesso vale per la strada cantonale del Ceneri tra Rivera e Cadenazzo, che è tra l'altro chiusa per i mezzi pesanti.

Alle 9.54 il TCS ha inoltre segnalato un incidente sulla careggiata sud dell'A2, tra la galleria della Biaschina e Biasca. Per questo motivo il tratto in questione risulta chiuso alla circolazione.

Anche sulla rete ferroviaria si registrano disagi. Come ci fa sapere un lettore, dei treni da Locarno sono stati soppressi «a causa della forte nevicata».

NOTIZIE PIÙ LETTE