Ti-Press
Un'operaia della Farmaconsult di Sementina al lavoro.
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 ora
Oggi in Ticino al via la vaccinazione di prossimità
Over 80 e conviventi con più di 75 anni che vogliono vaccinarsi nel proprio comune devono annunciarsi
CANTONE
2 ore
Troppe polveri fini nei cieli del Mendrisiotto
Ieri le concentrazioni hanno abbondantemente superato la soglia d'informazione alla popolazione.
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
Le restrizioni hanno tagliato le gambe al Tavolino Magico
Per la prima volta in 20 anni il volume di alimenti recuperati è diminuito rispetto all'anno precedente.
LUGANO
4 ore
Domeniche pedonali, 1500 firme
Il movimento Ticino&Lavoro le consegnerà al Municipio, per chiedere un lungolago più "a misura d'uomo"
BELLINZONA
4 ore
Confermato l’impegno a favore del trasporto pubblico
Anche quest'anno ci sarà un contributo per l’acquisto di abbonamenti annuali Arcobaleno.
CANTONE
4 ore
«Un concorso fotografico per superare il momento difficile insieme»
A lanciarlo è Katia Mandelli Ghidini, responsabile e fondatrice della 9m2 di Pregassona. Tre le categorie in gara.
SVIZZERA
5 ore
Sulle Alpi «solo camion sicuri»
La Commissione trasporti del consiglio nazionale ha approvato l'iniziativa cantonale ticinese
BELLINZONA
5 ore
Natale in Città, ecco i premiati
Un'edizione diversa, ma che si è svolta all'insegna della solidarietà e del sostegno economico.
CANTONE
6 ore
Covid, in Ticino altri 7 decessi
Nelle ultime 24 ore registrati 86 nuovi contagi. Il bollettino del medico cantonale
CANTONE
6 ore
Il telelavoro non cambia la situazione sui bus
Interpellanza PPD al Consiglio di Stato: «Perché non fa qualcosa invece di chiedere a Berna di intervenire?»
CANTONE
8 ore
Un computer per tutti
La mozione del Partito comunista chiede di dotare gli allievi delle scuole medie di un dispositivo informatico personale
CHIASSO
9 ore
Soldi non dichiarati in dogana, fermate tre persone
Si tratta di un italiano e di due tedeschi, per un ammontare complessivo di 76'000 euro
MENDRISIO
10 ore
«Mia figlia ha paura ad andare a scuola così»
Bus strapieno per gli allievi delle medie. La testimonianza di una mamma. Le autorità, per ora, osservano.
CASTEL SAN PIETRO
10 ore
Quando la cena (da asporto) te la prepara il sindaco
Otto sindaci momò prenderanno parte a una gustosa iniziativa.
CANTONE
22 ore
Lo sfogo del broker: «Il Covid ha fatto scappare i clienti»
Le difficoltà di chi lavora a provvigione. «Non abbiamo uno stipendio minimo, e nessun aiuto».
CANTONE
22 ore
Incidente nella galleria del San Gottardo
Il tunnel resta chiuso almeno fino alle 17.40
FOTO
BELLINZONA
23 ore
Ecco i candidati PLR al Municipio
Sono giunti a conclusione i lavori di completamento della lista per la prossima elezione.
CANTONE
1 gior
«Vogliamo controlli sistematici alla frontiera»
È la rinnovata richiesta del Governo ticinese a Berna. Anche se la situazione epidemiologica sta migliorando
BISSONE
1 gior
Incidente in A2: chiuso il tunnel
Circolazione bloccata nella galleria di San Nicolao, disagi al traffico
TICINO
1 gior
«Sono orgoglioso del mio Ticino»
Ignazio Cassis parla da ex medico cantonale e da ticinese. «Bene la gestione della pandemia, ma la morte non sia tabù»
SOLETTA
1 gior
Le due bimbe uccise erano ticinesi
Dramma tra le mura domestiche: forti legami con la Svizzera italiana.
CANTONE
1 gior
In Ticino altri 6 decessi
Il bollettino del medico cantonale sulle ultime 24 ore. I contagi da Covid-19 calano a 24
CANTONE
1 gior
Dopo 175 anni si cambia, il Foglio ufficiale diventa digitale
Una decisione presa in nome della sostenibilità, ma che permetterà pure di passare a una diffusione giornaliera
CASTEL SAN PIETRO
1 gior
Buoni pasto per tutta la popolazione
Il Municipio di Castel San Pietro ha deciso di sostenere i suoi esercizi pubblici.
CANTONE
1 gior
Strutture private «lacunose»: «Meglio requisire personale e materiale»
Il Partito comunista chiede al Governo di valutare i limiti nella gestione della pandemia nelle cliniche private
CHIASSO
1 gior
Sequestrati in dogana 272 confezioni di integratori alimentari
Alla donna è stata inflitta una sanzione pari a 30'000 euro
CANTONE
1 gior
Se il maestro di guida è abusivo
Non sono in possesso della relativa autorizzazione, ma si mettono a disposizione online.
CANTONE
1 gior
«Annunciatevi per la vaccinazione di prossimità»
Assegnati gli ultimi posti ad Ascona, già si pensa a tastare l'interesse di chi ha problemi di mobilità.
CANTONE
20.07.2020 - 06:380
Aggiornamento : 10:03

È il business dell'estate 2020: produrre mascherine contro il Covid

Boom di imprese che cavalcano l’onda anti coronavirus. Soprattutto da quando sono subentrati gli obblighi.

Dietro le quinte di un mondo tutto da scoprire. E se a primavera, quando per avere il materiale si dipendeva dall’estero, i prezzi erano alle stelle, ora dovrebbero essere decisamente più abbordabili.

Da raccomandate a obbligatorie, perlomeno in alcuni settori. Nella Svizzera italiana è sempre più l’estate delle mascherine anti Covid-19. Dopo l'imposizione sui mezzi pubblici, da oggi è coinvolta anche la ristorazione, e se ne sta parlando anche per la scuola e per altri settori... Intanto stanno spuntando come funghi gli imprenditori che hanno visto in questa situazione, un’occasione per fare affari. A Riazzino, ad esempio, di recente è nata l’azienda LanLoc SA. «Volevamo colmare un’esigenza del mercato – ammette Andrea Locker, uno dei soci –. Abbiamo richieste dai Municipi, dalle aziende private, dalle banche, dai ristoranti, dalle cliniche». 

La richiesta è in aumento – Nel frattempo LanLoc ha dato impiego a cinque lavoratori indigeni. «Produciamo le mascherine anche personalizzate. Con loghi e nomi». A Ligornetto, invece, già da aprile è attiva Timask. «Puntiamo soprattutto sulla mascherina “chirurgica” certificata – dice il responsabile Moreno Lazzaroni –. Improvvisamente tutti si sono messi a fabbricare mascherine? C’è spazio per tutti. La Svizzera è grande. Da quando in alcuni settori hanno introdotto l’obbligo della mascherina, abbiamo avuto più richieste. I nostri collaboratori sono una decina, abbiamo creato nuovi impieghi dunque».

Quei prezzi vergognosi – Ma c’è anche chi non è partito da zero. A Sementina (dove a produrre mascherine c’è anche la Farmaconsult) la Sitisa SA, ditta che si occupa di meccanica di precisione, si è lanciata su questo mercato partendo in sordina. «Il nostro percorso è iniziato a marzo – sostiene il portavoce del progetto Massimo Iannacone –. Ci siamo resi conto che il Ticino dipendeva troppo dall’estero. E per questo i prezzi delle mascherine, a un certo punto sempre più rare, si erano fatti vergognosi. Non si poteva continuare così».

Ben 60.000 pezzi al giorno – Detto e fatto. Oggi la Sitisa produce circa 60.000 mascherine “chirurgiche” al giorno. E di recente ha avanzato richiesta alle autorità per potere lavorare anche di notte. «Abbiamo un sacco di commissioni da evadere – riprende Iannacone –. In nessuna fase della lavorazione, la mascherina viene toccata con le mani. È un grande valore aggiunto per noi. Lavoriamo tanto con la Svizzera interna».   

Dopo l'emergenza – Ma cosa accadrà a queste imprese quando l’emergenza sarà finalmente rientrata e le mascherine non saranno più necessarie? Se la Sitisa ha comunque già la sua missione aziendale prioritaria, diverso è il discorso per le altre due ditte citate. A Riazzino si pensa positivo. «Il macchinario che abbiamo ordinato – evidenzia Locker – è polivalente. Può essere usato anche per altre funzioni. Questo settore di mercato non è legato solo alla pandemia. In ambito sanitario, inoltre, ci sarà sempre bisogno di materiale». 

Oltre le mascherine – Più o meno sulla stessa lunghezza d’onda Lazzaroni da Ligornetto. «Possiamo produrre anche i vestiti destinati agli operatori sanitari. La nostra azienda va ben al di là delle mascherine chirurgiche classiche. Pensiamo anche ai dentisti. In questo ramo è importante avere abiti da lavoro consoni».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Duca72 6 mesi fa su tio
Io ammiro chi riesce a fare impresa e non sta a casa sul divano a sfruttare la disoccupazione (che abolirei) Non volete usarle o vi sentite imbrogliati a causa dei prezzi alti? Evitate posti affollati o state a casa quando potete, questo non vi costa nulla!
Massimiliano Tringali 6 mesi fa su fb
Ci sono fior di dottori che spiegano l'uso di queste mascherine inutili a qualsiasi virus e ancora si affannano a fare bisness?
Ivo Weidmann 6 mesi fa su fb
Per fortuna, non sono tutti come te
Ilaria Piraneo 6 mesi fa su fb
Ma non mi dite. 😏
Gabri Tes 6 mesi fa su fb
E come mai non costano più Fr. 4.90 (50 pezzi) come nel 2009? Ladri, speculare così è da infami.
Gordana Bajer-Sekulic 6 mesi fa su fb
Gabri Tes adesso 49.50 fr 50 pz 😡
Gabri Tes 6 mesi fa su fb
Prezzo da amici...
Carla De Lima Pereira 6 mesi fa su fb
Non so so perche tante mascherine prima o puoi gli dobbiamo togliere dopo voglio vedere per chi li fanno
lollo68 6 mesi fa su tio
Io preferisco vedere le persone senza mascherina che tengono la distanza piuttosto che le persone che indossano la stessa mascherina da un mese.
sedelin 6 mesi fa su tio
@lollo68 ecco qualcuno che pensa, finalmente :-)
spank77 6 mesi fa su tio
@lollo68 Scusa ma in certe circostanze come su un treno pieno di persone la tua frase e troppo di comodo... Sarebbe "preferisco vedere persone senza mascherina e SENZA DISTANZA che persone che indossano la stessa mascherina da un mese senza distanza.... "
Andrea Vassalli 6 mesi fa su fb
Per il vostro schifoso business, noi la prendiamo in quel posto! Covid=business😡
vulpus 6 mesi fa su tio
Dovrebbero essere obbligatorie nei grandi centri commerciali, dove troppa gente non ha rispetto per niente e epr nessuno. Tu stai ad aspettare a giusta distanza che si liberi il banco, ed ecco il bifolco o la bifolca che ti passano davanti senza rispettare la tua posizione. Sono sicuramente cavolate, ma la reazione è che poi nessuno più rispetta la distanza
Bruno Balzarini 6 mesi fa su fb
😐😕
Manu Sanchez Requejo Msr 6 mesi fa su fb
Se le facessero pagare un po’ meno, allora sarebbe un business. Invece così é uno squallido approfittare della situazione. Siamo penosi
Ben Nito 6 mesi fa su fb
Io andrei a spulciare se nei consigli di amministrazione di queste ditte figurano i nostri politici o influenti medici
Led Swan 6 mesi fa su fb
Prossimo passo per aumentare il business, l'obbligatorietà nei negozi🤬
seo56 6 mesi fa su tio
Oggi, alla Coop, nel fine settimana (tutti i venerdì e sabato) trovi quelle cinesi a CHF 17 per una scatola da 50 pezzi (scontati al 50%)
Natascha Galatolo-Gervasoni 6 mesi fa su fb
Ecco perché l'obbligo 🙄🙄🙄
pillola rossa 6 mesi fa su tio
A chi giovò il proibizionismo?
Eugen Ionut Burlacu 6 mesi fa su fb
In tanto le avete prodotte, il problema è che le dovete vendere, quindi state obbligando la gente a portarle..., per venderle e guadagnare voi!
spank77 6 mesi fa su tio
L altro giorno una mia amica Coreana mi ha chiesto come mai qui in Svizzera ci sono persone accanite contro la uso della mascherina per limitare la diffusione del virus e fungere da vettori verso le categorie a rischio. Le ho risposto che i motivi principali erano: attacco ai diritti fondamentali dell uomo, mascherina pericolosa e inutile e non volere collaborare alla truffa del secolo.... E stato come distruggerle un mito... La Svizzera in tre secondi... Le ho detto che per fortuna sono solo ca 1/4 della popolazione. Dal motto non ufficiale Elvetico: "uno per tutti tutti per uno."
sedelin 6 mesi fa su tio
@spank77 solo 1/4, purtroppo :-(
miba 6 mesi fa su tio
@spank77 Caro spank77, prima di andare a raccontare fesserie ai Coreani vorrei gentilmente farti presente che l'uso della mascherina in molti paesi asiatici era già in vigore ben prima dell'arrivo del coronavirus e ciò a causa degli elevatissimi tassi d'inquinamento. Da noi per fortuna per il momento questo non esiste ancora quindi se non sei una persona a rischio fai una bella passeggiata e respira profondamente: è indubbiamente (molto) più indicato e salutare che non accumulare batteri inutilmente con la mascherina :)
pillola rossa 6 mesi fa su tio
@spank77 L'accanimento c'è nell'imposizione, la normalità è respirare secondo natura.
spank77 6 mesi fa su tio
@miba Vive in Svizzera. Da 8 anni.
spank77 6 mesi fa su tio
@miba Bravo... Se vuoi saperlo la mascherina la indossano per due motivi... Uno e quello per inquinamento che per tua informazione caro miba hanno un filtro speciale in carbone... E L altro motivo sui mezzi di trasporto se sono raffreddati alcuni la indossano di loro iniziativa oppure la mettono per proteggersi . Sei abilissimo bel modificare input a tuo piacere . Io non sono a rischio carissimo miba ma madre natura mi ha dato anche quella cosa chiamata ALTRUISMO che a te sembra mancare... Cerca suo vocabolario cosa significa. Ciao
spank77 6 mesi fa su tio
@miba E scusa ma di leggono spesso queste motivazioni anti misure: Le ho risposto che i motivi principali erano: attacco ai diritti fondamentali dell uomo, mascherina pericolosa e inutile e non volere collaborare alla truffa del secolo....e in aggiunta motivo d ) Tormentone della estate... Svizzero precisiamo.
Edi Dina 6 mesi fa su fb
Grazie ai politici che si prestano al gioco. Anche loro approfittato, tutto pro sacoccia.....
Aron Antonietti 6 mesi fa su fb
Per quello che sono diventate obbligatorie nei mezzi pubblici ecc...se no a chi le vendevano ?!
Orso 6 mesi fa su tio
Sono stati furbi e scaltri. Invece di piangersi addosso come tanti altri, hanno sfruttato le occasioni nel Mercato. Bravi
Daniela Ollio 6 mesi fa su fb
👏👏👏👏Guadagnare sulla salute delle persone. Coscienza zero👏👏👏
momo73 6 mesi fa su tio
non mi meraviglierei se qualche giornalista di questa testata fosse in prima linea nella produzione, visto lo smaronamento che ci stanno propinando con queste mascherine
Mara Athena 6 mesi fa su fb
Corrado Griggi 6 mesi fa su fb
È di sicuro un business e qualcuno ne trae profitto ma evitiamo di essere ottusi
Luca Strepparava 6 mesi fa su fb
Capite il motivo di volerla rendere obbligatoria?
Damiano Iannino Schipilliti 6 mesi fa su fb
E con l aggancio medico politico per imporre l uso
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-19 16:21:05 | 91.208.130.87