AutoPostale
CANTONE
14.07.2020 - 18:270

Un taxi "giallo" per rivoluzionare la mobilità della Val Verzasca

Il servizio, in fase di test nella valle, sarà aperto a tutti durante il prossimo fine settimana

Il progetto è inserito nell'ambito del "Masterplan Verzasca 2030", che ha la mobilità fra le sue priorità. Sulla base della sperimentazione è prevista una fase pilota di due anni, che potrebbe prendere il via nel corso del prossimo anno.

LAVERTEZZO - La rivoluzione della mobilità in Valle Verzasca viaggia a bordo di un taxi elettrico londinese. Qualcuno probabilmente lo avrà già notato nel corso degli ultimi due fine settimana. 

La livrea gialla, il corno impresso sulla fiancata e una striscia rossa che “taglia” orizzontalmente in due parti il veicolo: si tratta a tutti gli effetti di un AutoPostale in miniatura ed è uno dei progetti lanciati nell’ambito del “Masterplan Verzasca 2030”, che ha tra i suoi obiettivi prioritari anche quello di rendere raggiungibili le zone più periferiche della valle, collegandole fra loro e con il Piano.

Il servizio si basa sull’app “Publicar”, che permette di prenotare su chiamata il “taxi giallo”, selezionando fra le possibilità località di partenza e di destinazione previste nel perimetro. Dopo due weekend di prova dedicato ad un “focus group” locale, nel prossimo fine settimana il servizio sarà disponibile (dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17 e gratuitamente) per tutti.

Un modello replicabile - Il progetto “Mobilità Verzasca” è stato lanciato nel 2019 dall’Associazione dei Comuni della Valle Verzasca (ACVV) e dalla Fondazione Verzasca, con la gestione operativa di conim ag, ed è sostenuto da Cantone e Confederazione, come modello da replicare in futuro anche in altre regioni.

In base ai risultati di queste prime settimane, l’ACVV - in collaborazione con AutoPostale e FFS - intende impostare una fase pilota della durata di due anni, che potrebbe idealmente prendere il via nel corso del 2021. L'idea per il futuro è ovviamente quella di andare a coprire tutta la giornata con gli orari, ci spiegano i responsabili operativi del progetto. Per avere dettagli più precisi sulla fase pilota occorrerà però attendere la fine dei lavori preparatori, che sono attualmente in corso.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-06 16:34:57 | 91.208.130.89