Ti-Press (Samuel Golay)
+ 1
BELLINZONA
25.01.2020 - 13:400

La Città dei mestieri è infine realtà

La struttura di Viale Stazione è stata inaugurata oggi. L'apertura ufficiale è attesa per lunedì

BELLINZONA - Dopo tanta attesa e alcune polemiche, la Città dei mestieri della Svizzera Italiana è pronta ad aprire i propri battenti. La struttura sita presso lo stabile ex Felix - al civico numero 25 di Viale Stazione a Bellinzona - è stata infatti inaugurata quest'oggi. «Sarà aperta al pubblico da lunedì con consulenze informative, uno spazio di documentazione multimediale e un’agenda d’incontri su temi legati alla formazione e lavoro». Alla giornata, iniziata alle 10.15, hanno partecipato varie personalità del mondo formativo ed economico ticinese oltre che a rappresentanti del "Réseau international des Cités des métiers" con sede a Parigi e della "Cité des métiers" di Ginevra. 

Taglio del nastro - Dopo alcune testimonianze di giovani e adulti che hanno portato la loro esperienza di vita, il programma è poi proseguito con degli approfondimenti sul tema “Visione 2030” della formazione professionale e del mondo del lavoro. Sul palco c'è stato quindi un dinamico confronto d’idee tra il direttore del DECS Manuele Bertoli, il presidente del Comitato Guida Nicola Pini e il Sindaco di Bellinzona Mario Branda. Poi un po' prima di mezzogiorno (in leggero anticipo sul programma) ecco il momento tanto atteso con il taglio del nastro e la possibilità di visitare la struttura.

Cos'è la Città dei mestieri - Alla Città dei mestieri, gestita e coordinata dalla Divisione della formazione professionale (DFP) in collaborazione con diversi settori e uffici dell’amministrazione cantonale e con le organizzazioni del mondo del lavoro, saranno riuniti diversi servizi inerenti all’orientamento, alla formazione professionale e al lavoro. «È in pratica un portale d’accesso», ci spiegava l'anno scorso il Capo Ufficio della formazione continua e dell’innovazione Furio Bednarz. «Ha una dimensione virtuale e fisica e fornisce degli strumenti alla persona per meglio confrontarsi con i molti servizi che il Cantone offre».

Aperture - Questo nuovo spazio d'incontro sarà aperto ogni pomeriggio dal lunedì al venerdì (il giovedì dalle 14.00 alle 20.00, gli altri giorni dalle 12.00 alle 18.00) e il sabato mattina (9.00-12.00). Gli interessati avranno libero accesso alla struttura senza necessità di appuntamento. «Questo proprio per facilitarne la fruibilità e diventare un servizio pubblico per i cittadini ma anche per le aziende». 

Ti-Press (Samuel Golay)
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
4cerchi 3 sett fa su tio
Il circo. Edizione del quotidiano. Costo gestione 500000.-lavoreranno circa 100 persone.???? Balle spaziali. La caduta del Ticino corre sul filo di lana. Il circo
Barbara Caputo 3 sett fa su fb
Tatiana Bergomi Mourou
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-17 19:20:54 | 91.208.130.85