tipress (archivio)
CANTONE
02.12.2019 - 15:540

La Città dei mestieri aprirà il 25 gennaio

Sarà aperta ogni pomeriggio, dal lunedì al venerdì, e il sabato mattina

di Redazione

BELLINZONA - Nell’incontro del 2 dicembre 2019, la DFP ha presentato al Comitato guida, presieduto da Nicola Pini e che riunisce rappresentanti dei Dipartimenti cantonali coinvolti e delle principali organizzazioni professionali e sindacali, i lavori già realizzati e quelli in corso in vista dell’inaugurazione ufficiale della Città dei mestieri della Svizzera italiana (CDMSI) prevista il prossimo 25 gennaio 2020.

Il programma nel dettaglio sarà svelato all’inizio del nuovo anno. Il Comitato guida ha inoltre preso atto con soddisfazione del nuovo riconoscimento ottenuto dalla CDMSI da parte del comitato “Réseau international des Cités des métiers" lo scorso 14 novembre a Parigi. È infatti stato superato con successo l’ultimo passo necessario per l’entrata formale nella rete internazionale e l’autorizzazione all’utilizzo del label ufficiale. È inoltre stata attivata la pagina Facebook Città dei mestieri della Svizzera italiana (@cittadeimestieri.ch).

La Città dei mestieri della Svizzera italiana sarà aperta ogni pomeriggio dal lunedì al venerdì e il sabato mattina, proprio per facilitarne la fruibilità e diventare un servizio pubblico per i cittadini ma anche per le aziende. La gestione quotidiana della struttura vedrà operare, a rotazione, un centinaio di collaboratori già attivi nei rispettivi settori che interagiscono nel progetto, appositamente formati. Essi assicureranno la consulenza nelle quattro aree della CDMSI: Orientarsi, in collaborazione con l’Ufficio dell’orientamento scolastico e professionale, Vivere l’apprendistato, in collaborazione con le Sezioni di formazione della DFP, Trovare lavoro, in collaborazione con la Sezione del lavoro e Perfezionarsi e riqualificarsi, in collaborazione con l’Ufficio della formazione continua e dell’innovazione della DFP.

La consulenza individuale sarà completata con una ricca agenda d’incontri, appuntamenti informativi, corsi di formazione, conferenze o atelier gestiti e promossi dai servizi cantonali o dalle organizzazioni del mondo del lavoro. Il Consigliere di Stato Manuele Bertoli ha sottolineato come “con l’apertura della Città dei mestieri della Svizzera italiana, la DFP e le organizzazioni del mondo del lavoro avranno nuove opportunità e canali per far conoscere e promuovere la formazione professionale tra i giovani, adulti e aziende, una delle misure previste nel Messaggio governativo Progetto “Più duale”, presentato in conferenza stampa lo scorso 11 novembre”.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-08 17:23:52 | 91.208.130.87