Fotolia
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
5 ore
È morto Oviedo Marzorini
Classe 1945, è stato primo cittadino ticinese fra il 2004 e il 2005.
SVIZZERA
6 ore
È in corso il processo ai due presunti reclutatori dell'ISIS
Si presume che i due imputati siano responsabili di diversi viaggi in Siria effettuati da musulmani svizzeri
BELLINZONA
8 ore
Robbiani, il burqa e i sacchi dell’immondizia. Il ministero pubblico: “Non è reato”
Ci sono voluti sei anni per stabilire il decreto di abbandono nei confronti di Massimiliano Robbiani
CANTONE
8 ore
Il Ticino torna a scuola, «ma le lacune non mancano»
Il SISA prende posizione: per una scuola davvero normale occorre annullare le disparità e introdurre misure di sostegno.
FOTO
CANTONE
10 ore
Il livello dell'acqua scende, il Lago Maggiore "ha sete"
Con 192.53 metri sul livello del mare, il Verbano si sta avvicinando ai minimi storici.
GIUBIASCO
12 ore
Il direttore si dimette
La Cantina sociale di Giubiasco è di nuovo senza guida, se ne va Conceprio
CANTONE
13 ore
La scuola ricomincia in aula, per tutti
Lo ha comunicato oggi il Governo ticinese: «È lo scenario che fa funzionare le scuole in maniera corretta»
BELLINZONA
14 ore
Due presunti islamisti a processo
Il dibattimento inizia oggi al Tribunale penale federale di Bellinzona. Gli imputati sono un 34enne e un 37enne
CANTONE
14 ore
Coronavirus in Ticino: nel weekend quattro casi e zero decessi
Nel nostro cantone il numero complessivo di persone risultate positive al virus sale a 3'453
CANTONE
14 ore
Disoccupati in (lieve) calo
A luglio trend positivo. Ma rispetto all'anno scorso c'è un peggioramento
ASCONA
14 ore
Quante sassate sul lungolago
Si è svolta con grande successo la nona edizione del campionato ticinese del lancio del sasso. Ecco come è andata.
CANTONE
15 ore
Biotecnologia: il miglior CEO dell'Europa centrale è a Comano
Premiato Davide Staedler che gestisce la società TIBIO
CANTONE
26.01.2017 - 07:050

«Salari troppo bassi e troppe ore di lavoro»

Il prossimo 6 febbraio il contratto collettivo per ingegneri e architetti sarà discusso dai lavoratori

BELLINZONA - Salari, ore lavorative settimanali e stage: sono questi i punti critici che il prossimo 6 febbraio molto probabilmente terranno banco nell’assemblea dei lavoratori sul contratto collettivo per gli ingegneri, gli architetti, i disegnatori e le professioni affini. Un CCL che è stato proposto dai datori di lavoro, ma che al momento non sembra mettere d’accordo tutti i lavoratori. Nel settore si constata infatti una certa scontentezza in particolare per le ore settimanali, che con il CCL passerebbero da quaranta a quarantacinque. Sul fronte dei salari, poi, non mancano i neolaureati che considerano come troppo basse le cifre previste dal contratto (si parla di uno stipendio di partenza di 50’000 franchi all’anno per chi esce da una scuola universitaria professionale, 55’000 per un diplomato all’Accademia di Mendrisio o al Politecnico). Per quanto riguarda gli stage, è probabile che l’assemblea intenda introdurre dei limiti di durata.

Ma i salari sono davvero troppo bassi? Non secondo l’Associazione studi d’ingegneria e di architettura ticinesi (ASIAT) che parla del CCL come di «un grande successo». Come ci spiega il presidente , l’architetto Luca Pagnamenta, «si viene incontro a una realtà che al momento presenta delle importanti discrepanze». In Ticino non mancano, infatti, architetti che prendono anche meno di duemila franchi al mese. La convenzione salariale si pone dunque in un settore che presenta retribuzioni agli estremi. «Quella dell’architetto è una professione poco protetta e meno considerata di altre formazioni a livello accademico» afferma ancora Pagnamenta, sottolineando: «È da due anni che lavoriamo a questo CCL, ma poi il tutto si riduce sempre ai salari».

Se il prossimo 6 febbraio i lavoratori approveranno il CCL, l’incarto passerà nelle mani del Cantone e poi di Berna. Il contratto potrebbe poi entrare in vigore il 1. gennaio 2018.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
FFF1 3 anni fa su tio
Dopo questa proposta indecente, io farei lavorare quelli dell'ASIAT a 50'000.- all'anno. Ovviamente solo per quelli che hanno fatto una scuola universitaria professionale o meno!!
Smait 3 anni fa su tio
La cosa più scandalosa è che i disegnatori del genio civile hanno già un CCL (entrato in vigore nel 2000), se si osservano le varie tabelle delle convenzioni salariali dal 2000 ad oggi vi sono stati solo dei miglioramenti e MAI delle diminuzioni nel salario annuale. Ora con questo nuovo CCL la tabella delle convenzioni salariali non varia, quello che cambia è che il salario del 2018 si basa sulle 45 ore settimanali e non le 40 del 2017. Il disegnatore che inizia a lavorare nel 2017 avrà uno stipendio annuale di fr.46’853.- con 40 ore settimanali, il disegnatore che inizia a lavorare nel 2018 avrà uno stipendio annuale di fr.46’853.- con 45 ore settimanali, quindi riportando lo stipendio annuale del 2018 alle 40 ore settimanali scopriamo che lo stipendio è stato diminuito di ben 5200 franchi annuali (praticamente è quello che prendeva un disegnatore al primo anno nell’anno 2004… ovvero 13 anni di adeguamenti salariali andati in fumo), lo stesso discorso vale per disegnatori al 2°, 3°, 4° e 5° anno
peexee 3 anni fa su tio
@Smait ...e se suddetto disegnatore decide di fare la supsi (o affine) spendendo 3 anni o più della sua vita per ottenere un ulteriore diploma...ALLA FINE PRENDE QUASI MENO CHE SE RESTAVA SOLO DISEGNATORE! (tenendo conto di aver perso 3-4 anni d'esperienza lavorativa durante gli studi)
navy 3 anni fa su tio
Mi viene in mente un Falò di un qualche mese fa in cui intervistavano una architetta di Cavargna (sopra Porlezza) che si stupiva della NON VOLONTÀ di suoi ex compagni di scuola ticinesi (questa signora ha fatto la formazione in Italia e Svizzera se ben ricordo) di lavorare per CHF 3'500.- mensili. Peccato che, tra uno spunto nel piatto in cui mangia e l'altro, ha dimenticato che un manovale nell'edilizia prende 4'500.- al mese e che i capo mastri e/o simili ne arrivano a guadagnare anche 6'500.-. La bella Val Cavargna è così fiorente a livello di case, casettine, ville e villettine di muratori, capi mastri ed affini che lavorano ed hanno lavorato in Ticino che viene quasi da sorridere della stupidità di certe affermazioni............ Seguendo certi ragionamenti avremo, anche noi, case che al primo terremoto vanno giù come castelli di sabbia........ La responsabilità di certe professioni passa, ANCHE, dalla loro retribuzione. Un saluto all'architetta ignorante della Val Cavargna....magari legge i blog ticinesi....
SosPettOso 3 anni fa su tio
...bella zio! E sicuramente il Pagnamenta vorrebbe pagarli di più, ma loro proprio non vogliono! 55'ooo l'anno, ridotti a 42 ore settimanali diventano 3'950.-fr al mese. Un manovale senza qualifica e senza esperienza, da CCL prende 4'4oo.-.
plasticopazzo 3 anni fa su tio
2 anni ben spesi! per prendere una base contrattuale standard e peggiorarla in ogni suo apetto, il lavoro di potatura è stato minuzioso, poi con un sapiente l'avoro d'innesto sono stati inseriti qua e là nuovi articoli atti a tutelare i datori di lavoro. Facciamoli lavorare 45 ore: sono giovani e resistenti! Non paghiamogli i primi due giorni di malattia: non saranno mica malati davvero! Introduciamo la clausola fine studio: così i primi sei mesi possiam pagarli 1700.- Sono cosciente che molti architetti stiano lavorando a delle condizioni ben peggiori di quelle che si prospettano con il nuovo CCL, ma questo è a causa di speculatori senza consistenza morale che appartengono alle stesse associazioni di categoria che hanno steso il CCL. Pretendete il giusto, non accontentiamoci di un CCL mediocre.
TI-20 3 anni fa su tio
Io non la farei solo “una questione di soldi” come dice Pagnamenta ma innanzitutto di condizioni di lavoro: 45 ore settimanali con la possibilità di aggiungere altre 170 ore in un anno, giorni di malattia non pagati, stage come passaggio quasi obbligato per i neo diplomati per citare solo le più significative. Se poi vogliamo fare due calcoli: 45 ore alla settimana x 52 settimane = 2340 ore all’anno ne risulta uno stipendio orario di 50'000.- / 2340 ore = 21.36 all’ora dopo essere comunque passato dallo stage….8.98 all’ora (anche con un master in ingegneria civile all’ ETH di Zurigo 11. posto mondiale) Un giorno qualcuno dovrà anche spiegare e giustificare come si può richiedere 160.- all’ora alla committenza ben sapendo che le cifre reali sono queste!
peexee 3 anni fa su tio
@TI-20 Esatto!
peexee 3 anni fa su tio
Invece di tutelare il lavoratore, si legalizzano paghe da fame per diplomati a cui vengono richieste molte conoscenze e spesso date molte responsabilità, per non parlare della mole di lavoro!
navy 3 anni fa su tio
Questo cantone fa acqua da tutte le parti........ lo stato sociale, la coesione sociale e SOPRATTUTTO la responsabilità sociale è MESSA alla GOGNA da quattro politici - para imprenditori che, a nome del libero MERCATO sdoganano tutto! A quando poliziotti e politici pagati 1'800 euro mensili a nome del libero mercato?
gian88 3 anni fa su tio
Sinceramente i salari citati qui sopra sono INVENZIONE! in tutti i colloqui che ho fatto a suo tempo nemmeno un datore ha offerto più di 3000 fr al mese quindi 36000 netti l'anno. e so di stagi gratuiti "sennò non ti prendiamo" e di ore durante il weekend non retribuite. quindi perfavore che l'associazione si svegli e vada ad indagare!! ridicolo..
TheZec 3 anni fa su tio
Non credo che dovremmo stabilire salari minimi secondo quello che prendono i frontalieri cui è offerta una paga da fame. Se un architetto viene pagato 2'000 franchi non ha nessun senso utilizzare questa cifra come riferimento. Paghe da 4500.- lordi al mese per un diplomato all'ETH sono disgustose.
Faby Dessy 3 anni fa su fb
Ma quello della vendita per il 2020 lo decideranno o cosa??
tamy3919 3 anni fa su tio
55'000.-???? e poi che aumento è previsto con l'esperienza lavorativa? chissà perché, ma scommetto che resterò oltre Gottardo fino alla pensione. Grazie Ticino. Si guadagna di più a fare un dottorato (durante il dottorato) che a fare l'ingegnere in Ticino. Avevo quasi lo stesso stipendio alla migros di Zurigo quando avevo 19 anni e nessuna formazione utile per il mestiere. A riempire scaffali. 15 anni fa quasi.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 00:14:20 | 91.208.130.85