Immobili
Veicoli
TENERO
20.08.2012 - 09:160
Aggiornamento : 23.11.2014 - 13:13

Successo senza limiti per Tenero Music Nights

Folto pubblico, grandi performance segnano il successo della 6° edizione.

TENERO - Applausi dunque all’organizzazione di Tenero Music Nights, che ha appena concluso la sesta edizione del festival all’insegna del successo e con una degna partecipazione di pubblico. Complice la meteo favorevolissima, il festival ha mantenuto le sue attese ed ha proposto degli spettacoli di alta qualità, forniti da artisti di fama mondiale.

La suggestiva sede dell’agriturismo al Saliciolo, sede principale dei concerti, ha inoltre esaltato il cartellone proposto creando un atmosfera unica ed accogliente. Le stelle del blues non hanno quindi deluso le aspettative dei loro fans e tra questi vanno ricordate le esibizioni di tre grandi maestri della chitarra del genere, Lucky Peterson, Tom Principato e Todd Sharpville. Gli assi del sassofono (James Thompson e Drew Davies) sono riusciti perfettamente a far ballare la gente con spettacolari esibizioni carichi di groove ed energia. Pianisti indiavolati invece per la serata boogie woogie con Silvan Zingg, ospite ormai fisso di Tenero Music Nights, che alla sua terza partecipazione ha offerto il suo miglior concerto esaltato dalla presenza di un altro grande pianista rock n’roll, Mike Sanchez, anch’egli un vero perfomer.

Spettacolare e attesa jam sassion finale della serata con tutti gli artisti presenti sul palco. Le maggiori attese erano rivolte alla leggenda della chitarra rock-blues inglese, Mick Abrahams, fondatore dei Jethro Tull, che ha offerto il suo spettacolo, ricordiamo creato ad hoc per l’occasione, con grande generosità malgrado, il suo non ottimale stato di salute. Un concerto che tutti i suoi fan andranno sicuramente a ricordare con una band arricchita da ospiti speciali e che ha compreso inoltre la cerimonia di consegna del Cross Music Promotion Award proprio a Mick Abrahams, come premio alla carriera, consegnato sul palco durante il suo concerto da Leo Leoni dei Gotthard. L’atto finale della rassegna lasciato al grande maestro del soul, Ronnie Jones, sempre in gran spolvero e dalla voce invidiabile che ha deliziato il pubblico interpretando per la maggiore i brani del suo grande ispiratore, Ray Charles. Da non dimenticare la rivelazione della rassegna offerta dalle Red Hot Blues Sisters, dall’ottima voce di Suze Sims e dalla chitarra di Teri Anne Wilson supportate da una backing band locale. Una settimana infuocata dunque quella appena trascorsa a Tenero, per la soddisfazione di tutto il comitato organizzativo, convinto della formula e livello artistico raggiunto ed una location ideale. L’appuntamento è dunque fissato all’anno prossimo.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-20 16:11:26 | 91.208.130.86