Immobili
Veicoli

SVIZZERAFederali 2023, i Verdi liberali puntano a un seggio in Governo

14.08.22 - 09:18
Il presidente Jürg Grossen considera il PLR «da tempo sovrarappresentato» e invita a rivedere la "formula magica"
Depositphotos (Bareta)
Fonte ats
Federali 2023, i Verdi liberali puntano a un seggio in Governo
Il presidente Jürg Grossen considera il PLR «da tempo sovrarappresentato» e invita a rivedere la "formula magica"

BERNA - A poco più di un anno dalle elezioni federali del 2023, il presidente dei Verdi liberali Jürg Grossen non nasconde le sue ambizioni. Se la sua formazione ottiene il 10% dei suffragi, «rivendicheremo un seggio in Consiglio federale», dichiara.

Il PVL è legittimato ad entrare in Governo, sottolinea Grossen in un'intervista pubblicata dal domenicale svizzero-tedesco NZZ am Sonntag. Il consigliere nazionale bernese fa lo stesso ragionamento per i Verdi, se questi ultimi manterranno lo score delle elezioni del 2019, ovvero il 13,2% di suffragi al Consiglio nazionale. «Vi sarà allora posto per un consigliere federale verde e un consigliere federale verde-liberale».

Il presidente del PVL respinge invece l'idea di avere un ministro ecologista comune per Verdi e Verdi liberali. «Nessuno esige dal PS e dai Verdi di avere 'un consigliere federale sindacale' o dal PLR e dall'UDC di avere un "consigliere federale automobilista"». A suo avviso, «Verdi liberali e Verdi sono alleati nella politica energetica e ambientale. Tutto qui».

Il PVL ambisce a un seggio del PLR, precisa Grossen. Questo partito «è da tempo sovrarappresentato» in Consiglio federale. Il parlamentare bernese invita a rivedere completamente la «formula magica» dell'esecutivo federale. Solo l'UDC avrebbe diritto a due seggi e cinque altri partiti (PS, PLR, Alleanza di Centro, Verdi e PVL) a uno solo, spiega. «Sarebbe più equo dal punto di vista matematico».

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA