Keystone
SVIZZERA
28.10.2021 - 09:120

Energie rinnovabili: «Si investe all'estero, ma troppo poco in Svizzera»

Simonetta Sommaruga si è espressa sul futuro energetico del nostro Paese.

BERNA - La Svizzera non ha sviluppato abbastanza le energie rinnovabili negli ultimi dieci anni, secondo la consigliera federale Simonetta Sommaruga. Le compagnie elettriche hanno investito molto all'estero e troppo poco in Svizzera, ha dichiarato la ministra dell'energia in un'intervista ai giornali del gruppo Tamedia.

La Svizzera e l'Europa devono affrontare la sfida di ridurre le emissioni di CO2 e allo stesso tempo garantire la fornitura di elettricità. Le centrali nucleari dovrebbero continuare a essere utilizzate finché l'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN) le giudicherà sicure.

Ora è il momento di guardare avanti, ha detto la responsabile del Dipartimento federale dell'ambiente dei trasporti dell'energia e delle comunicazioni (DATEC). «Se agiamo con saggezza, possiamo assicurare la fornitura di elettricità a medio e lungo termine». Questo richiede uno sforzo per sviluppare le energie rinnovabili. La Svizzera non può permettersi di aspettare altri dieci anni.

La ministra dell'energia ha portato in parlamento due importanti progetti di legge. Ora è chiaro come saranno promosse le energie rinnovabili fino al 2030, ha sottolineato. La seconda parte riguarda la sicurezza dell'approvvigionamento. La legge prevede lo stoccaggio obbligatorio dell'elettricità in inverno, ha aggiunto.

Ciò potrebbe essere attuato molto rapidamente e a basso costo. La soluzione potrebbe entrare in vigore nel 2025, a condizione che il parlamento faccia avanzare la legge.

Inoltre, la Confederazione vuole rafforzare la produzione di elettricità in inverno espandendo lo stoccaggio idroelettrico. Se queste misure non saranno sufficienti, allora - e solo allora - entrerà in gioco come opzione l'energia a gas. Tuttavia, le centrali a gas dovrebbero essere neutre sul piano climatico.

Uno scenario catastrofe è improbabile. Ma è importante prendere delle precauzioni, ha poi detto Sommaruga. Il Consiglio federale ha quindi incaricato la Commissione federale dell'elettricità di sviluppare un concetto per le centrali a gas in caso di penuria. Allora sapremmo di più sui costi, sul finanziamento e sulla durata della costruzione.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-03 20:50:45 | 91.208.130.89