Immobili
Veicoli
Ti-Press (archivio)
GRIGIONI
08.03.2021 - 09:590

Altri cento milioni per i casi di rigore grigionesi

Il governo retico ha deciso di richiedere un nuovo credito suppletivo: il totale sale a 200 milioni.

COIRA - Il governo retico ha richiesto un credito suppletivo di 100 milioni di franchi per i casi di rigore in relazione alle misure anti-coronavirs. Il totale sale così a 200 milioni di franchi.

La decisione, si legge in un comunicato odierno dell'esecutivo grigionese, è stata presa tenendo conto della volontà del Gran Consiglio e valutando il maggior bisogno di mezzi da parte delle imprese. La Confederazione, nel quadro della legge Covid-19, finanzierà presumibilmente fino a 158 milioni, con un carico netto per il Cantone di circa 42 milioni.

La domanda di aumento degli aiuti a 200 milioni è stata inoltrata alla Commissione della gestione del Gran Consiglio (CdG), che dovrà provvedere all'approvazione. Dallo scoppio della pandemia di coronavirus - ricorda la nota - il governo si incontra regolarmente con i vertici dell'economia grigionese nel quadro di una tavola rotonda. L'esecutivo retico prenderà in considerazione anche l'opportunità di riattivare le fideiussioni solidali Covid-19 per garantire la liquidità.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-20 12:11:36 | 91.208.130.85