Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
FOTO
GRIGIONI
44 min
Più di un milione di franchi in fumo
A tanto ammontano i danni provocati dall'incendio divampato ieri pomeriggio nell'area industriale di Domat/Ems
VALLESE
1 ora
Travolto dagli alberi che aveva tagliato, morto un boscaiolo
L'incidente sul lavoro è avvenuto ieri in un bosco di Ernen. La vittima è un 24enne dell'Alto Vallese.
SVIZZERA
1 ora
Accordo quadro, Parmelin è a Bruxelles
Il Presidente della Confederazione inconterà Ursula von der Leyen per tentare di sbloccare i negoziati.
SVIZZERA
2 ore
Trasferire chi non si vaccina: l'idea che non piace ai sindacati
Non vuoi il vaccino? Vieni riassegnato ad altre mansioni. L'USS non ci sta: sarebbe come un obbligo indiretto
SVIZZERA
11 ore
«Questo è un obbligo di vaccinazione nascosto»
Quando almeno il 40-50% della popolazione sarà immunizzato, potrebbero scattare dei privilegi
FOTOGALLERY E SONDAGGIO
ZURIGO
13 ore
Gli svizzeri vogliono lavorare per queste aziende
Dopo la pandemia, una posto sicuro è diventato più importante dell'equilibrio tra vita privata e lavorativa.
SVIZZERA
15 ore
Passaporto vaccinale: «Nessuno potrà proibirvi di prendere l'autobus»
Delegato al Consiglio d'Europa, il parlamentare neocastellano Damien Cottier fornisce una visione d'insieme sul tema.
GRIGIONI
15 ore
Il WEF vuole tornare a Davos nel 2022
Quest'anno a Singapore, ma si vuole «restare fedeli alla tradizione»
SVIZZERA
16 ore
Carcere per l'ex poliziotto che trafficava armi
Il 59enne è stato condannato a 28 mesi di detenzione, di cui 8 da scontare.
SVIZZERA
16 ore
L'Openair Frauenfeld non ci sarà, rimandato al 2022
Gli organizzatori: «Abbiamo sperato, lottato, pianificato e aspettato il più al lungo possibile».
SVIZZERA
18 ore
Tra gli effetti collaterali c'è l'herpes zoster
Ne sono stati notificati 61 casi sui 1'485 segnalati a Swissmedic (età media di 72 anni)
SVIZZERA
20.01.2021 - 13:110
Aggiornamento : 16:16

Scuole e variante brasiliana al centro delle discussioni

Il Governo ha raccolto il parere degli esperti, al momento contrari a un divieto dell'insegnamento in presenza.

Un'opinione che potrebbe però cambiare se la situazione epidemiologica dovesse peggiorare. Nel frattempo il Brasile è finito sulla lista nera a causa della "sua" variante.

BERNA - Nella sua seduta odierna, il Consiglio federale ha raccolto le informazioni sull’evoluzione della situazione epidemiologica e sull’andamento della campagna di vaccinazione. È inoltre stato aggiornato sui possibili ulteriori provvedimenti dei Cantoni nella scuola obbligatoria e postobbligatoria e sui risultati di un’analisi della Swiss National COVID-19 Science Task Force (STF) sulla chiusura delle scuole. La Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE) e la STF raccomandano di rinunciare, per quanto possibile, a un divieto dell’insegnamento presenziale nelle scuole elementari.

Le scuole devono rimanere aperte - Su richiesta del Consiglio federale, la CDPE ha illustrato i provvedimenti già adottati e suscettibili di essere adottati dai Cantoni nelle scuole. Nella situazione attuale, la CDPE raccomanda di rinunciare a un divieto dell'insegnamento presenziale sia nella scuola elementare e del livello secondario I, che costituiscono i cicli della scuola obbligatoria, sia in quella del livello secondario II. Ritiene infatti che un tale provvedimento possa avere effetti ampiamente negativi sulla salute psichica e sulla formazione dei bambini e dei ragazzi.

Vantaggi e svantaggi dell'insegnamento a distanza - Anche secondo la STF, i vantaggi dell'insegnamento a distanza prevalgono su quelli della didattica in presenza unicamente quando la situazione epidemiologica è critica o molto critica e soltanto per le scuole del livello secondario I e II. La STF ha analizzato il ruolo dei bambini e dei ragazzi nell'epidemia e gli effetti, sotto il profilo epidemiologico e sulla psiche giovanile, della riduzione dei contatti sociali e del divieto dell'insegnamento presenziale.

Scenari possibili - I provvedimenti adottati sinora hanno permesso di evitare importanti focolai nelle scuole. Come constatato dalla CDPE e dalla STF, in questo settore potrebbero tuttavia rendersi necessari inasprimenti se le nuove varianti del virus dovessero diffondersi su larga scala. Questi scenari sono attualmente oggetto di approfondite discussioni condotte dal Dipartimento federale dell'interno e dalla CDPE nell'intento di trovare possibili soluzioni per le scuole del livello secondario I e II.

La situazione epidemiologica resta tesa - Negli ultimi giorni il numero delle nuove infezioni, dei ricoveri e dei decessi è calato. La situazione epidemiologica rimane però tesa a causa della diffusione delle nuove varianti del virus. I casi di contagio riconducibili a queste forme mutate, nettamente più infettive, continuano a raddoppiare ogni settimana. Alle due varianti provenienti dalla Gran Bretagna e dal Sudafrica se n'è aggiunta una terza proveniente dal Brasile, anch'essa molto più contagiosa. Finora non è stato rilevato nessun caso di trasmissione al di fuori del Brasile.

Divieto d'entrata per chi arriva dal Brasile - Per i viaggiatori in provenienza da questo Paese vige il divieto di entrata in Svizzera. Da oggi il Brasile figura inoltre sull'elenco dei Paesi soggetti a quarantena. Il Consiglio federale resta del parere che sia necessario ridurre subito e in misura significativa il numero di casi per evitare un aumento incontrollato dei contagi con queste nuove varianti del virus e un sovraccarico del sistema sanitario.

Ricevute 500'000 dosi di vaccino - Il Consiglio federale è stato inoltre informato sull'andamento della campagna di vaccinazione. La Svizzera ha ricevuto finora circa 500'000 dosi di vaccino. L'Ufficio federale della sanità pubblica si sta muovendo per acquistarne ulteriori dosi e concludere contratti con altri produttori.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-23 10:38:05 | 91.208.130.87