Keystone
François Longchamp, l'unico a non ripresentarsi
GINEVRA
08.02.2018 - 16:470

Rinnovo del Governo, è record di candidati

I cittadini del Canton Ginevra potranno scegliere fra 31 aspiranti al Consiglio di Stato. Anche per il Gran Consiglio è record: 623 candidati

 

GINEVRA - Un numero primato di aspiranti - 31 - si presenterà per il rinnovo del Consiglio di Stato ginevrino il 15 aprile. Lo comunica oggi la cancelleria cantonale, alla scadenza del termine per l'inoltro delle candidature. Per il Gran consiglio sono in corsa 623 persone, una cifra anch'essa mai raggiunta finora.

L'elezione dell'esecutivo sarà più che disputata: per il primo turno sono stati registrati complessivamente 31 candidati (29 nel 2013) suddivisi in 13 liste. Tutti i "ministri" del governo attuale (composto di due PLR, due PPD, un MCG, un PS e un Verde) si ripresentano, ad eccezione del presidente dell'esecutivo cantonale François Longchamp (PLR).

Per subentrare a quest'ultimo, il partito propone la deputata e capo gruppo Nathalie Fontanet. La accompagna il deputato Alexandre de Senarclens, che figura sul ticket del partito con il consigliere di Stato Pierre Maudet. Alleato del PLR, il PPD ripropone gli uscenti Serge dal Busco, capo delle finanze cantonali, e Luc Barthassat, dal quale dipende il dossier dei trasporti.

A sinistra, il PS punta ad occupare un secondo seggio con la municipale di Ginevra Sandrine Salerno. Quest'ultima e il suo collega di partito e municipale di Vernier Thierry Apothéloz figurano sulla lista del partito con la "ministra" responsabile della pubblica educazione Anne Emery-Torracinta.

Per i Verdi si ricandida il consigliere di Stato in carica dell'alloggio Antonio Hodgers, accanto al sindaco di Vernier Yvan Rochat e alla consigliera comunale Marjorie de Chastonay.

Il MCG Mauro Poggia - accompagnato dalla presidente del partito Ana Roch e dal deputato Daniel Sormanni - sarà confrontato dal canto suo alla concorrenza del nuovo partito "Genève en marche" di Eric Stauffer (già fondatore del Mouvement citoyens genevois), che si presenta con il promotore Ronald Zacharias. L'UDC sarà rappresentata dal consigliere nazionale Yves Nidegger, affiancato dai deputati Stéphane Florey e Thomas Bläsi.

Sul versante dell'estrema sinistra saranno in lizza per Ensemble à gauche le deputate Salika Wenger, Jocelyne Haller e il biologo Jean Burgermeister. Essi saranno confrontati alla formazione "Liste pour Genève" di Magali Orsini (deputata) e del consigliere comunale di Ginevra-città Pierre Gauthier.

PBD e Verdi liberali hanno designato due candidati ciascuno, mentre si presentano quali indipendenti il "profeta" Paul Aymon - un habitué delle elezioni ginevrine -, il viticoltore Willy Cretegny e il 26enne Axel Amberger, unico candidato della lista "De rien pour arriver à pas grand-chose". Un secondo turno è previsto per il 6 maggio.

I 100 seggi del Gran consiglio sono ambiti dal canto loro da 623 candidati (contro 476 nel 2013). La composizione attuale del legislativo è la seguente: 24 PLR, 15 PS, 15 MCG, 11 PPD, 10 UDC, 10 Verdi, 8 fuori partito e 8 Ensemble à gauche.

Commenti
 
Tags
partito
candidati
consiglio
stato
plr
consigliere
ppd
verdi
ps
governo
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-02-22 03:44:43 | 91.208.130.86