keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Berset vuole fare un "regalo" ai non vaccinati
Certificato di un anno per i guariti. E test sierologici parificati ai molecolari. La proposta è sul tavolo, ma...
SVIZZERA
2 ore
Caso Mozambico, Credit Suisse alla cassa
L'Istituto elvetico pagherà circa 475 milioni alle autorità americane e britanniche.
SVIZZERA
5 ore
«Sul turismo degli acquisti abbiamo sbagliato»
Berna ha ammesso «parziali carenze» nella gestione delle multe all'inizio della pandemia.
SVIZZERA
8 ore
Vaccino di buon mattino? Potrebbe essere più efficace
Lo dimostra un recente studio condotto dall'Università di Ginevra.
BERNA
8 ore
Alpinista morto sulla Jungfrau
È finito in un crepaccio: il corpo è stato trovato a una profondità di circa 27 metri
LUCERNA
9 ore
Trovato il corpo di un escursionista sul Tannhorn
Si trattava di un 63enne del Canton Berna, dato per disperso. La salma avvistata dalla Rega
SVIZZERA
10 ore
Certificato sulle piste: «Non è l'associazione di categoria che decide»
«È presuntuoso dire già che non ci sarà un obbligo di Covid-pass sulle piste. Sarà il Consiglio federale a decidere».
SVIZZERA
11 ore
Positivi in forte aumento, decessi e ricoveri in calo
Stando all'aggiornamento dell'UFSP, sono due i nuovi decessi avvenuti a causa di un decorso infelice della malattia.
SVIZZERA
11 ore
In Svizzera si scierà senza certificato Covid
Lo ha deciso l'associazione di categoria degli impianti. Sulle funivie sarà invece obbligatoria la mascherina
SVIZZERA
12 ore
Berna autorizza una manifestazione contro il certificato Covid
I promotori si sono impegnati a rispettare un piano di sicurezza. E sconsigliano di prendere parte a proteste abusive
ZURIGO
20.05.2020 - 18:320

Gli svizzeri hanno un cocktail di pesticidi nelle urine

Trovati residui nelle urine di tutti e 30 i partecipanti a uno studio

Tra questi i pesticidi vietati e pericolosi. Gli esperti spiegano cosa significa per la nostra salute

ZURIGO - Glifosato, clorpirifos e naftalene. È l'elenco di sostanze che possono essere cancerogene, o che presto saranno vietate, trovate nei corpi di 30 persone provenienti da tutta la Svizzera durante uno studio condotto dalla rivista "Gesundheitstipp".

I campioni di urine raccolti, sono stati testati per rintracciare 60 pesticidi. Ogni partecipante ha trovato residui di almeno cinque prodotti per la protezione delle colture. In una donna di Baden (AG) ne sono stati trovati non meno di 17. In un bambino di 3 anni di Zurigo, c'erano 11 pesticidi.

In tutti i campioni sono stati rilevati residui di clorpirifos, utilizzato in agricoltura per gli agrumi. L'insetticida è stato bandito in Svizzera da luglio, e nell'UE da febbraio. Si sospetta che danneggi il cervello dei neonati. Il controverso glifosato, un diserbante, è stato trovato in quasi un terzo del campione.

«Il problema è l'effetto cocktail» - Per il biologo Caspar Bijleveld, il risultato è terrificante: «Dimostra che non è possibile evitare le sostanze tossiche, anche se si segue una dieta biologica (13 partecipanti avevano seguito una dieta bio una settimana prima di iniziare il test). L'industria sta rapidamente lanciando nuovi prodotti per la protezione delle colture. 20 anni dopo si scopre che sono pericolosi e li tolgono dal mercato. E va avanti così dagli anni '70».

Questi residui, probabilmente, presi da soli non comportano un pericolo diretto per la salute dei soggetti del test. «Il problema è l'effetto cocktail: nessuno sa se le reazioni di queste sostanze sul corpo si amplificano quando interagiscono. Non abbiamo idea di quali siano le conseguenze a lungo termine o se questi cocktail siano cancerogeni. Non sono mai stati testati».

«Costantemente esposti a una quantità eccessiva di sostanze chimiche» - La ricercatrice Joëlle Rüegg, professoressa all'Università svedese di Uppsala, ha sottolineato che «le persone sono costantemente esposte a una quantità eccessiva di sostanze chimiche». Ciò è pericoloso perché molte di queste sostanze sono dannose per il corpo. Inoltre, ci sono molti prodotti chimici e pesticidi che influenzano il sistema ormonale: «Quando lavorano insieme, l'effetto è maggiore».

Le rassicurazioni - Michael Arand, dell'Istituto di farmacologia e tossicologia dell'Università di Zurigo, non è però d'accordo. «Con i metodi di analisi odierni, si possono trovare tracce di pesticidi nella neve, anche sulla cima del Säntis. Ma ciò non significa che siano effettivamente dannosi per l'organismo», afferma.

Arand è certo: «Viviamo in una società estremamente protettiva. Se si scopre che una sostanza è pericolosa per la salute, una quantità che è cento o mille volte inferiore viene spesso impostata come linea guida per l'uomo». Quindi, quando un prodotto per un'ampia applicazione arriva sul mercato, generalmente rappresenta «un rischio estremamente basso per l'uomo».

L'Ufficio federale dell'agricoltura e degli affari veterinari (BLV) ritiene che il rilevamento di una sostanza nelle urine non significhi che la salute delle persone sottoposte a test sia a rischio. Sono prevedibili tracce di vari residui nelle urine. «I livelli massimi di residui sono legalmente regolati e i consumatori sono adeguatamente protetti dai pesticidi vietati», assicura Eva van Beek del BLV.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-20 00:40:31 | 91.208.130.86