ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
8 ore
Accordo quadro, strada in discesa grazie alle urne?
L'esito del voto di ieri ha escluso dal parlamento diverse voci critiche nei confronti dell'intesa con Bruxelles
SVIZZERA
8 ore
Quando i manifesti vengono vandalizzati dalle mucche
Da stanotte i cartelloni dei politici hanno cominciato a sparire per lasciare il posto ad altri prodotti. I danneggiamenti hanno interessato tutti i partiti
GRIGIONI
9 ore
Aggrediti alla festa della birra, feriti gravemente due ragazzi
Finita la festa uno dei due ventenni ha chiesto ad altre persone presenti in un piazzale una sigaretta, gesto che ha apparentemente portato alla colluttazione
BERNA
10 ore
Capitale blindata per la partita con il Feyenoord
La polizia cantonale bernese ha organizzato imponenti misure di sicurezza in vista dell'impegno di Europa League di giovedì dello Young Boys
SVIZZERA
10 ore
Boom di morbillo, oltre 200 casi nel 2019
La cifra riguarda il periodo fra gennaio e fine settembre. Lo scorso anno i casi furono 34
BERNA
10 ore
VIP non eletti, ecco chi sono
È una sorte toccata a tanti candidati delle elezioni federali
GIURA
11 ore
Scoperti due cadaveri in un appartamento
I due corpi senza vita sono stati trovati a Haute-Sorne
BERNA
11 ore
Sommaruga in India: si parla di energia e trasporti
La consigliera federale oggi ha incontrato i ministri dell'energia, dell'aviazione civile e delle ferrovie
SVIZZERA
12 ore
L'islamista vodese resta dietro le sbarre
Il Tribunale penale federale ha confermato il prolungamento della detenzione preventiva
SVIZZERA
13 ore
Gli elettori UDC non sopportano Greta Thunberg
Nelle elezioni federali i Verdi hanno potuto contare sulle donne e sui giovani. Ecco i risultati dell’ultimo sondaggio Tamedia
VAUD
13 ore
Agguato, stupro e rapina: dovrà scontare 9 anni
Il Tribunale federale ha confermato la condanna inflitta a un 20enne algerino. L'uomo agì in compagnia di un suo connazionale
SVIZZERA
13 ore
In Svizzera le start-up vanno forte: siamo i quinti al mondo
Per quanto riguarda gli investimenti si parla di quasi 600 milioni di euro nel primo semestre, con un aumento sostanziale rispetto al 2018
BASILEA CITTÀ
13 ore
Buttafuori pugnalato da un cliente
L'uomo si trova in ospedale in gravi condizioni. L'autore dell'aggressione è in fuga
SVIZZERA
14 ore
BNS, averi in vista in aumento di 0,2 miliardi
Nella settimana in rassegna gli averi in conti giro delle banche svizzere presso la BNS hanno superato i 482,6 miliardi di franchi, mentre gli averi a vista si sono attestati a 109,7 miliardi
SVIZZERA
14 ore
Per patrimonio pro capite gli svizzeri restano i più ricchi al mondo
Lo conferma l'annuale Global Wealth Report di Credit Suisse secondo il quale in media "valiamo" più di mezzo milione di franchi
ZURIGO
16.09.2019 - 17:260
Aggiornamento : 18:46

Lui pubblica le foto porno. Lei si suicida. Pena ridotta per lui

Aveva pubblicato foto di nudo di una minorenne finlandese con la quale chattava. Condannato inizialmente a 42 mesi di carcere, ne dovrà scontare 28 in una struttura di recupero

ZURIGO - Si è presentato in aula in camicia bianca e pantaloni e neri. Sul banco degli imputati dell’Alta corte di Zurigo, oggi, era chiamato a deporre il 31enne svizzero che tre anni fa ha chiesto a una ragazza finlandese, minorenne, di inviargli sul telefonino alcune foto di nudo.

Lo zurighese aveva inviato alla giovane numerose sue foto nudo. In seguito, aveva insistito per convincerla a fare lo stesso, riuscendo nel suo intento e ricevendo 11 immagini in cui la 14enne si mostrava senza vestiti.

Più tardi, l'uomo aveva minacciato di mandare i nudi a famigliari e compagni di classe della vittima, qualora lei non gliene avesse spediti altri o avesse interrotto i rapporti. A giugno 2017, tre mesi dopo l'ultimo contatto fra i due, la ragazzina si è tolta la vita. L'adolescente, va precisato, soffriva già di gravi problemi psichici, prima ancora di fare la conoscenza dell'imputato.

Solo per i like - «Volevo semplicemente avere sue foto di nudo e l’unico modo per averle era di fare pressione» ha raccontato  durante il processo il giovane. Ne voleva di più, per poterle pubblicare tutte sui siti porno. Il motivo? Provare la piacevole sensazione di vedere gli utenti mettere "like".

«Non sapevo cosa stavo facendo» - «Non la conoscevo. In chat le dicevo che l’amavo. Ma non era vero. Lo facevo solo per ricevere le sue foto di nudo» ha raccontato l’imputato. Che ha cercato di giustificarsi: «In quel periodo non pensavo che il mio comportamento fosse sbagliato, non sapevo che stavo facendo del male a una persona». Oggi afferma di pensarla diversamente, anche perché da tempo sta seguendo una terapia. «Mi dispiace per quello che la ragazza ha dovuto attraversare per colpa mia. Una cosa del genere non dovrebbe mai più accadere». 

Il suicidio - Dopo tre mesi di conversazioni nelle chat, la ragazza finlandese ha deciso di togliersi la vita. Il procuratore pubblico ha tenuto a sottolineare che non è possibile determinare una diretta conseguenza tra l’estremo gesto della ragazza e l’ignobile azione del ragazzo. La finlandese si è suicidata per le sue foto nude sui siti porno? La risposta oggi non c’è. «So che le mie azioni hanno avuto un peso importante sulla sua scelta», ha però ammesso l'imputato.

L’imputato ha saputo della morte della ragazza solo quando era in carcere. «Ho pianto, sono stato sopraffatto. Non avrei mai pensato che l'avrebbe fatto».

La difesa si è battuta per una pena minore - Il tribunale distrettuale di Uster, a novembre, ha condannato l'uomo a una pena detentiva di 42 mesi, e a seguire a un trattamento terapeutico. Una sentenza alla quale la difesa del ragazzo si è opposto chiedendo una pena inferiore, 12 mesi con la condizionale, e avanzando la richiesta di non prendere in considerazione il gesto estremo della giovane non essendoci alcun legame dimostrabile di causa-effetto tra i fatti e il suicidio.

Anche il procuratore ha definito eccessivi i 3 anni e mezzo di condanna chiesti dal Tribunale distrettuale Uster, proponendo una cura di due anni in una struttura di recupero. «Se la Corte Suprema confermasse questa sentenza, creerebbe un precedente per i casi di sexting» ha dichiarato il procuratore.

A fine dibattimento, dopo attente valutazioni, il giudice ha condannato il ragazzo a una pena detentiva di 28 mesi (per coazione sessuale e atti sessuali con fanciulli) da scontare però in una struttura di recupero. In sostanza l’Alta Corte ha stabilito che era possibile e necessario ignorare la tragedia del suicidio nel valutare la sentenza. 

Nel verdetto, il giudice ha pure criticato il Tribunale distrettuale Uster. «La sentenza di prima istanza era decisamente troppo alta».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-22 01:29:32 | 91.208.130.87