Cerca e trova immobili

COLOMBIA/SVIZZERABerset si commuove davanti al dramma dei "dimenticati"

08.08.23 - 21:31
Il presidente della Confederazione è stato testimone della povertà colombiana; il primo presidente straniero a visitare i bassifondi del Paese
Keystone
Fonte ATS
Berset si commuove davanti al dramma dei "dimenticati"
Il presidente della Confederazione è stato testimone della povertà colombiana; il primo presidente straniero a visitare i bassifondi del Paese

BUENAVENTURA - Il presidente della Confederazione Alain Berset ha visitato oggi in Colombia progetti di aiuto nella città di Buenaventura, colpita dalla povertà. È il primo presidente straniero a visitare i bassifondi colombiani.

L'impegno della Svizzera nei progetti umanitari e nella costruzione della pace è importante, ha dichiarato oggi Berset a Keystone-ATS, durante la sua visita alla città portuale sulla costa del Pacifico, ai piedi delle Ande.

Il consigliere federale si è detto particolarmente commosso per la sorte di una donna di Punta del Este che ha perso il figlio in un massacro avvenuto 18 anni fa. Berset ha anche parlato con un giovane che vive in una zona di Buenaventura particolarmente colpita dalla povertà e dalla violenza e che è coinvolto nel progetto di aiuto "Transformando Mentes".

«Sopra, sulla strada è dove c'è la ricchezza. Le merci vengono trasportate al porto. Qui sotto non sentiamo nulla di ciò», ha detto il ragazzo a Berset. Il friburghese ha inoltre incontrato il vescovo Ruben Dario Jaramillo Montoya, il quale sta cercando di mediare tra due bande criminali della città, anche con il sostegno della Svizzera.

Violenza e sfollati

Nelle aree di conflitto della Colombia sono stati compiuti finora pochi progressi verso la pace. La situazione della sicurezza è precaria. Un problema umanitario importante a Buenaventura è rappresentato dagli sfollati. La città è un rifugio per i rifugiati provenienti dalle aree rurali circostanti.

La Colombia è uno dei Paesi con il maggior numero di sfollati interni, dopo Siria e Ucraina. Solo nel 2022 sono state sfollate circa 83'000 persone. Si registrano inoltre ripetuti omicidi di difensori dei diritti umani. E nelle campagne, i gruppi armati stanno riempiendo il vuoto di potere lasciato dalle disciolte Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia FARC.

Parlando a Keystone-ATS, Berset ha sottolineato il ruolo della pace per la situazione umanitaria. La visita della delegazione svizzera è stata importante per inserire i problemi nell'agenda politica. Da anni la Svizzera sostiene progetti nella regione per rafforzare la società civile, proteggere la popolazione e promuovere la partecipazione politica.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Emib5 11 mesi fa su tio
E perché mai dovrebbe parlare con il vescovo? Forse sarebbe meglio parlasse con quei politici del meno stato, quelli degli sgravi fiscali per chi non ha bisogno e che ha portato la nostra socialità, sempre una delle migliori al mondo, ad avere meno fondi per le, poche, famiglie realmente in difficoltà.

Tracy 11 mesi fa su tio
Anche Io mi commuovo sempre davanti al dramma dei "dimenticati". Chi sa quando Berset parlerà con il nostro Vescovo per valutare la situazione dei Cittadini Svizzeri sempre più poveri!!

gregorio 11 mesi fa su tio
è andato a vedere come saremo tra qualche anno

Nola 11 mesi fa su tio
Ha fatto bene il Sig. Berset ad andare a vedere con i propri occhi. Bravo!

Nic Nad 11 mesi fa su tio
…Colombia ha eletto per la prima volta nella sua storia un presidente di estrema sinistra, che in meno di un anno ha già fatto una riforma fiscale, sta procedono con la riforma della salute, della vecchiaia e della scuola…non da ultimo sta intavolando e aprendo negoziati con Maduro…e il nostro mitico presidente va in vacanza ad incontrarlo…stessa razza…

Capra 11 mesi fa su tio
Dico sempre, ma fare qualche figlio in meno? Altrimenti vengono dubbi

comp61 11 mesi fa su tio
siamo lì da anni senza un risultato tangibile?
NOTIZIE PIÙ LETTE