Cerca e trova immobili

SVIZZERAUn milione di tonnellate in più di CO2 nei cieli svizzeri

11.04.23 - 11:12
Salgono le emissioni di gas serra: nel 2021 sono state pari a 45,2 milioni di tonnellate, in aumento rispetto al 2020
Foto Deposit
Un milione di tonnellate in più di CO2 nei cieli svizzeri
Salgono le emissioni di gas serra: nel 2021 sono state pari a 45,2 milioni di tonnellate, in aumento rispetto al 2020

BERNA - Le emissioni di gas serra in Svizzera nel 2021 sono state pari a 45,2 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti, ossia 1,3 milioni di tonnellate in più rispetto al 2020. È quanto si evince dall'Inventario dell'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM). 

L'aumento più significativo nel settore degli edifici: riscaldamento a olio e gas ancora al primo posto - Il maggiore incremento in termini di emissioni si è registrato nel settore degli edifici: nel 2020 sono state pari a 11,7 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti (CO2eq), (+1,3 milioni di tonnellate), e questo a causa dell'inverno più freddo, che ha reso necessario riscaldare di più, viene sottolineato dall'UFAM.

«Il forte impatto delle temperature invernali sulle emissioni dimostra che in questo settore si continua a riscaldare in misura significativa ricorrendo a olio e gas. Tuttavia si evidenzia una tendenza al ribasso, e questo per lo più a causa di una migliore efficienza energetica e alla crescente sostituzione di impianti di riscaldamento alimentati a olio e a gas con pompe di calore e fonti di energia rinnovabile» si legge in una nota dell'UFAM.

Aumento leggero delle emissioni anche nel settore dei trasporti - Aumentano le emissioni anche nel settore dei trasporti, seppur leggermente (3,9 milioni di tonnellate di CO2eq, ossia +0,2 milioni di tonnellate di CO2eq rispetto al 2020), mentre nei settori dell'industria (10,7 milioni di tonnellate di CO2eq) e dell'agricoltura (6,5 milioni di tonnellate di CO2eq) il livello è rimasto pressoché invariato. «Quanto ai gas serra sintetici, si conferma il leggero calo registrato negli ultimi anni» viene specificato.

Il raffronto con gli anni '90: gas serra in calo - In tutti i settori si è registrato invece un calo delle emissioni rispetto al 1990: in quello degli edifici la flessione è stata del 30%, in quello industriale del 21% e in quello dei trasporti del 7%, sottolinea la nota.

Il dossier fra due giorni al Segretariato dell'ONU sui cambiamenti climatici - Fra due giorni l'UFAM inoltrerà questi dati al Segretariato dell'ONU sui cambiamenti climatici (il periodo di riferimento è appunto 1990-2021): l'Inventario svizzero dei gas serra fornisce un quadro completo delle emissioni disciplinate dall'Accordo di Parigi. 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Peter Parker 1 anno fa su tio
Un titolo cosi fuorviante (tanto per cambiare), quando la cosa che davvero e' importante e' il paragrafo dove si conferma che il gas serra e' in calo rispetto agli anni precedenti (a partire dagli anni 90). E questo in tutti i settori. Poi certo che se come riferimento si prende il 2020, bella scoperta.
NOTIZIE PIÙ LETTE