Immobili
Veicoli

SVIZZERA«Le nuove misure (e alcune chiusure) sono già pronte»

29.12.21 - 17:45
Alain Berset ha assicurato che il Consiglio federale interverrà appena ne saprà di più su Omicron.
Keystone
«Le nuove misure (e alcune chiusure) sono già pronte»
Alain Berset ha assicurato che il Consiglio federale interverrà appena ne saprà di più su Omicron.
Per il momento tuttavia non sono previsti ulteriori provvedimenti. L'invito è sempre lo stesso: «Vaccinatevi, indossare la mascherina e riducete i contatti».

BERNA - «Per il momento non sono previsti ulteriori provvedimenti della Confederazione contro la pandemia, ma il prossimo pacchetto, incluse alcune chiusure, è già pronto. Il Consiglio federale potrà così intervenire non appena disporrà di dati più precisi sulla pericolosità di Omicron». In alcuni tweet pubblicati poco fa, Alain Berset ha voluto aggiornare la popolazione, anche alla luce delle accuse rivolte da più parti nei confronti del Governo federale di "essere andato in vacanza" in uno dei momenti più critici dall'inizio della pandemia.

Berset ha fatto il punto della situazione con il presidente della Confederazione Parmelin e con il presidente della Conferenza cantonale dei direttori sanitari Lukas Engelberger. «Aumentano i contagi con Omicron e quindi presto anche i ricoveri. Non è ancora chiaro quante persone avranno bisogno di cure intensive», ha sottolineato il consigliere federale in un altro messaggio.

Il responsabile della sanità ha pure lanciato l'ennesimo appello alla popolazione: «Fatevi vaccinare! Una vaccinazione o un richiamo recenti proteggono molto bene da decorsi gravi – anche in caso di Omicron -. Altrettanto importante: ridurre i contatti, indossare la mascherina, arieggiare regolarmente e farsi testare in caso di sintomi».

Interrogato dalla trasmissione radiofonica "Forum" della RTS, Berset ha precisato che l'aumento dei contagi non rappresenta una sorpresa. «Ma ciò che ci guida da diversi mesi - ha affermato - è la situazione negli ospedali e nelle cure intensive».

«Abbiamo adottato misure molto dure prima di Natale e queste cominciano ad avere effetto. Oggi non c'è motivo di introdurre misure estremamente brutali come le chiusure mentre la situazione negli ospedali non lo giustifica», ha aggiunto il consigliere federale. «Alla fine si tratta di una decisione politica».

Berset ha ribadito che è fuori discussione tornare alla "situazione straordinaria" che gli permette di emanare misure a livello nazionale. Secondo la legge questo statuto è possibile soltanto in caso di pericolo imminente e prevedibile, e ciò non è il caso attualmente.

Durante la trasmissione il ministro della sanità ha ricordato che l'85% delle persone nelle cure intensive non sono vaccinate. Alla domanda se le quarantene ordinate in massa a causa di Omicron potrebbero condurre alla paralisi di certi servizi, Berset ha spiegato che la discussione è in corso, soprattutto per quanto riguarda la durata della quarantena e dell'isolamento.

Da parte sua Engelberger alla trasmissione "Echo der Zeit" di Radio SRF ha sottolineato che mancano ancora informazioni per decidere sul corso futuro. Anche un intervento troppo incisivo causerebbe danni.

Probabilmente sarebbe necessario parlare di restrizioni per i grandi eventi, che sono di competenza dei cantoni, ha aggiunto Engelberger. E se la situazione non si allenta, ulteriori misure a livello nazionale dovranno essere discusse "all'inizio del prossimo anno".

COMMENTI
 
Suissefarmer 9 mesi fa su tio
arriverà il Covid19Spi, sarà la fine. prenderà solo corrotti, politici, cioè una percentuale per ora molto elevata. almeno separiamo il grano dalla gramigna una volta per tutte. ah, buongiorno
Coerenza 9 mesi fa su tio
Don't look up
Don Quijote 9 mesi fa su tio
Essere contagiati non significa essere malati, non ha alcun significato dal punto di vista clinico sanitario. Il contagiato ha un’evidenza sierologica per cui è venuto a contatto con il virus e nel 99% dei casi non manifesta una sintomatologia clinica. L’1% restante ha sintomi da leggeri (la maggioranza) a gravi che possono richiedere l’ospedalizzazione o condurre alla morte soprattutto se persone anziane con sistema immunitario precario o indebolite da altre malattie. Due anni fa poteva spaventare anche se la differenziazione delle vittime era già chiara, oggi il numero di vittime sta tornando gradualmente ai livelli di una comunissima influenza e una persona sotto i 65 anni dovrebbe avere molta più paura di morire per un cancro che non per il CV19 (rapporto attuale 1:100). La catastrofe che abbiamo è una politica incapace e un sistema sanitario insufficiente, portato al limite della saturazione quasi tutti gli anni durante il periodo influenzale, il covid ha solo evidenziato le fondamenta d’argilla del sistema.
Thinks 9 mesi fa su tio
ESATTAMENTE! Dopo 2 anni l'evidenza è lampante, ma viene ignorata continuamente dalla politica e dalla maggioranza dell'opinione pubblica, continuando a "castrare" la vita alla maggioranza della popolazione sana e attiva! La frustrazione di non aver saputo proteggere tempestivamente i più vulnerabili, viene sfogata sui pochi rimasti che oggi rifiutano il vaccino per svariati motivi....
Oaeya 9 mesi fa su tio
Signori della Task Force, Capisco che probabilmente se avete fatto degli errori nella gestione sanitaria, rischiereste di perdere il posto sulla vostra poltrona, ma lo vogliamo dire che agli under 40 i rischi di miocardite alla seconda dose sono maggiori che per i guariti quando la mortalità da Covid negli under 40 è praticamente nulla? https://www.nature.com/articles/s41591-021-01630-0.pdf https://brownstone.org/articles/myocarditis-under-age-40-an-update/
emib53 9 mesi fa su tio
Premesso che i due link riportati sono allo stesso studio, bisognerebbe anche dire che l'aumento del rischio è minimo e che in valore assoluto è di alcuni casi per milione di persone. In diversi casi le persone erano positive al virus prima della vaccinazione. I rischi di conseguenze, anche a lungo termine, da Covid non sono trascurabili nemmeno per gli under 40
Thomseb 9 mesi fa su tio
Forse i numeri sono un po gonfiati?
Boss 9 mesi fa su tio
si è voluto far festeggiare e spendere …. dopo pagheremo dazio !! il problema che abbiamo troppi menefreghisti e maleducati che se ne fregano di ogni regola tra di noi, per colpa di questi l’unica soluzione è chiudere tutto !!
Ppaa 9 mesi fa su tio
basta fare tamponi! chi ha sintomi stia a casa, abbiamo capito come ci si deve comportare no? meno tamponi=meno numeri giornalieri=meno restrizioni E visto che questa variante è più contagiosa ma meno grave, meglio prenderla adesso, farsi gli anticorpi e presto saremo tutti immuni... Invece che "scappare" dal virus forse sarebbe meglio accoglierlo e imparare a conviverci, altrimenti qui non finirà mai...
S.S.88 9 mesi fa su tio
Bravooo! Per fortuna qlc fa funzionare il cervello! Concordo!
cle72 9 mesi fa su tio
Austria chiude tutto per i non vaccinati, costretti a stare rinchiusi praticamente. Risultato esplosione dei casi covid😱 qualcosa non quadra🤔svegliaaaaaa 👏👏👏 🐑🐑🐑
Lukystrike 9 mesi fa su tio
Bertoli RIDICOLOOOOOO, lavatevi le mani arieggiate i locali, ..... ma smettila e prendetevi la responsabilitá di emanare qualche misura, fate qualcosa invece di ripetere a pappagallo frasi fatte 1 anno fa, la gente é molto piú responsabile di voi e queste cose ke fa, ma se voi non fate nulla, se permettete che ka gente vada alle piste di ghiaccio in massa e senza mascherine siete voi a permetterlo, allora rendete ke mascherine obbligatorie all'aperto, o fate quello che volete ma FATE QUALCOSA
Alessandro 69 9 mesi fa su tio
Lockdown,mascherina,vaccino e nulla sempre punto è a capo ,non è che forse tutto questo non serve a nulla ma bisognerebbe fare come in passato? Farlo circolare e finiamo questo circo?
Lukystrike 9 mesi fa su tio
Ridicoli????, ma come ti permetti?, quando ci sono i morti, non si scherza, ridicole sono le autoritá, federali in primissima che non si pronunciano e Cantonali poi che idem emanano consigli e raccomandazioni, spero che nei TG della RSI comincino a parlarne e facciano 7n po' di sera critica invece di bypassare le notizie come al solito, anche loro sono SCANDALOSI, parlano di tutte le nazioni meno che della nostra VERGOGNA TV inbavagliata
marco17 9 mesi fa su tio
Per la prima volta sono d'accordo con Berset: meglio non fare niente che prendere decisioni sgangherate come quelle sul pass sanitario con i vari G, uno più inutile dell'altro.
Princi 9 mesi fa su tio
siete ridicoli
Lukystrike 9 mesi fa su tio
Fatevi vaccinare, lavateli le mani, aggiungerei anche i piedi, arieggiate i locali, ma questo c'é o ci fa?, con un esplosione dei contagi cosí marcati si fa vivo dicendo che non é in vacanza e lancia questi illuminanti messaggi?,ma che cavolo almeno un piccolo provvedimento tipo obbligatorie le mascherine all'aperto come ovunque nei obesi che ci circondano no?, e magari mascherine ffp2 al chiuso no?, e magari redarguire il decs che accetta una decisione cosí scellerata come quella fatta dalla direzione delle scuole medie della morettina Locarno come mandare 4 sezioni in vacanza tutti assieme, tüc in un mücc in montagna?, risultato una marea di persone contagiati ed in quarantena. Ma insomma come si fa a chiedere sacrifici alla popolazione quando assistito a questo scempio organizzativo?, abbiamo 1500 contagi al giorno in Ticino e nelle maggiori cittá del cantone assistiamo alle piste e villaggi aperti, tutti senza mascherina in pieno centro, ma se non lo fa Berna svegliatevi voi e mettete l'obbligatorietà della mascherina all'aperto, delle raccomandazioni se ne fregano tutti non lo hanno ancora capito?, per concludere gli esperti della confederazione consigliano l'uso della ffp2 se sei in macchina con una persona non del tuo nucleo familiare ma ditelo ai dati di lavoro assistiamo tutti i giorni, a furgoni con più operai con le chirurgiche, per non parlare dei poliziotti o degli ambulanzieri, ecc ecc ecc, obbligate i datori di lavoro a fornire a costoro le ffp2.
Aargauer 9 mesi fa su tio
Molto in linea con il tuo pensiero!
Blobloblo 9 mesi fa su tio
Lavaggio del cervello completato!!! 👍
Aargauer 9 mesi fa su tio
Tazk
Luca 68 9 mesi fa su tio
in alcuni cantoni si parla già di ospedali pieni e di triage, oggi 17 Milà contagi, non capisco cosa si vuole aspettare!!! chiudere tutto adesso, visto che in più c'è già tanta gente in vacanza. quando tutti gli ospedali saranno pieni sarà tardi, ma avranno capito meglio come funziona la nuova variante. e non sono solo i non vaccinati che finiscono in ospedale!!!. a inizio pandemia avevo fiducia delle autorità, ma ora una delusione completa!!! è vergognoso vedere come si gestisce la situazione,
Sonya 9 mesi fa su tio
Magari bisogna svegliarsi prima non in futuro!
Coerenza 9 mesi fa su tio
Pulcinella
seo56 9 mesi fa su tio
Prima no eh!!!! Sveglia!!!!!!
Swissabroad 9 mesi fa su tio
Un grande Seo. Tuttologo honoris causa. Abbrax.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA