keystone
LUCERNA
18.05.2021 - 09:050

Reinserimento professionale, investiti 1,6 milioni nel 2020

La Suva ha permesso di risparmiare oltre 20 milioni di franchi per indennità giornaliere e rendite.

Ciò a vantaggio degli assicurati, che beneficeranno di una riduzione dei premi.

LUCERNA - Lo scorso anno la Suva ha investito oltre 1,6 milioni di franchi in misure di reinserimento professionale per vittime di infortunio.

In questo modo ha permesso di risparmiare oltre 20 milioni di franchi di spese per le indennità giornaliere e le rendite. Ciò va a vantaggio di tutti gli assicurati, che beneficeranno di una riduzione dei premi, precisa in una nota odierna.

Nel 2020 il programma di reinserimento ha permesso alle aziende di offrire una nuova opportunità professionale a 67 infortunati (63 uomini e 4 donne) di cui 35 nel settore dell'edilizia e 32 in quello dell'industria e dell'artigianato, precisa il comunicato.

L'età media di queste persone era di 52 anni, la più giovane aveva 29 anni e la più anziana 63. L'88% di loro ha potuto continuare a lavorare nella stessa azienda. Il resto ha trovato un nuovo datore, aggiunge la Suva, precisando che gli incidenti più frequenti sono lesioni a spalle e ginocchia e il trauma cranio-cerebrale.

Il programma di reinserimento offre alle vittime nuove prospettive professionali. Ciò presuppone che queste persone non abbiano diritto a un provvedimento professionale dell'assicurazione invalidità (AI). «Il rientro al lavoro favorisce la guarigione, previene il rischio di isolamento, motiva, gratifica e aiuta inoltre a ridurre i costi legati alle rendite», rileva, citata nella nota, Natalie Grichting, responsabile formazione reinserimento. «In questo processo è fondamentale la collaborazione di tutti gli attori».

Il sistema di incentivi per il reinserimento in azienda è stato creato dalla Suva nel 2016. Se i requisiti sono soddisfatti, l'assicurazione può assumere i costi di reinserimento fino a 20'000 franchi. Dal 2016 sono state reinserite 267 vittime di infortuni.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-17 22:57:36 | 91.208.130.89