Getty Images
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
52 min
La selezione dei pazienti? «È eticamente devastante»
Con le terapie intensive che si riempiono presto i medici dovranno di nuovo effettuare il tanto temuto "triage".
SVIZZERA
3 ore
L'industria degli eventi si prepara alle restrizioni
La regola delle 2G piace alle discoteche. A Zurigo un concerto punk-rock aggiunge il requisito del test antigenico
ZURIGO
12 ore
Quanto è pericolosa Omicron?
Potrebbe essere peggiore della già temibile delta. La parola agli esperti
SVIZZERA
17 ore
Omicron, chiudono i voli diretti con l'Africa australe
La decisione comunicata in serata, dopo l'emergenza della nuova variante, è valida a partire dalle ore 20 di oggi.
BERNA
18 ore
Dopo Pfizer anche Moderna mette il booster
Intanto l'Ufsp raccomanda la dose di richiamo per tutti. La spiegazione: «Migliora la protezione e frena la diffusione»
SVIZZERA/CINA
19 ore
La missione di Cassis non decolla
Il consigliere federale ticinese dovrà tornare in patria a seguito del guasto all'aereo. «Cercheremo una nuova data»
SVIZZERA
19 ore
Vaccino ed effetti collaterali: in Svizzera 10'386 casi
Il 65% delle notifiche è stato classificato come non serio. I preparati impiegati nel nostro paese restano sicuri
SVIZZERA
20 ore
Mascherine, certificati e booster: nuove misure a Berna, Sciaffusa e Uri
Dopo che il Governo federale ha rinunciato a un inasprimento dei provvedimenti, altri Cantoni si sono attivati
SVIZZERA
21 ore
Swiss continua a volare verso il Sudafrica
La compagnia aerea è in contatto con le autorità al fine di attuare immediatamente qualsiasi indicazione
SVIZZERA
22 ore
Anche oggi più di ottomila contagi in ventiquattro ore
Nelle strutture sanitarie elvetiche sono stati effettuati 106 nuovi ricoveri per Covid
SVIZZERA
23 ore
Nuova variante: l'Ufsp non si scompone
Per il momento la Svizzera non prende nessuna misura. «Monitoriamo la situazione»
SVIZZERA/RUSSIA
23 ore
Guasto tecnico all'aereo di Cassis
Atterraggio imprevisto per il jet che stava trasportando il consigliere federale in Cina. E non è la prima volta
GRIGIONI
23 ore
«Il booster per salvare la stagione»
Il governo grigionese si gioca il tutto per tutto con la terza dose. Intervista al consigliere di Stato Peter Peyer
ZURIGO
14.05.2021 - 21:150
Aggiornamento : 23:37

«Dai 10 anni devono poter decidere se vaccinarsi»

Il tema è di forte attualità. E l'UFSP ha aperto il dibattito anche sui social.

La professoressa di diritto Regina Aebi-Müller appoggia questa possibilità.

ZURIGO - I bambini dai dieci anni d'età dovrebbero essere in grado di decidere se vaccinarsi senza il consenso dei genitori? L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) sta affrontando la questione tramite un documento informativo che sta attualmente circolando sui social media.

Secondo l'UFSP, in relazione al vaccino per il Covid-19, si pone la questione della necessità del consenso da parte dei genitori o dei tutori legali. Il documento è indirizzato, tra l'altro, alla Conferenza delle direttrici e dei direttori della sanità (CDS), alle associazioni mediche, alle società di specialisti medici, a Pharmasuisse e alle associazioni di assicuratori sanitari.

Come scrive l'UFSP, è fondamentale che il consenso "alla violazione dell'integrità fisica" possa essere prestato dall'interessato solo se è capace di giudizio. Tuttavia, la capacità di esprimere giudizi non ha alcun legame con la maggiore età di una persona. «Affinché un bambino o un adolescente possa essere considerato capace di giudizio in merito alla vaccinazione, deve essere in grado di valutare le conseguenze dell'intervento sul suo corpo», scrive l'UFSP.

Presumendo che fino a 10 anni questa consapevolezza non sia ancora maturata, «dai dieci ai 15 anni può essere loro gradualmente concessa la capacità di decidere, e dall'età di 15 anni si può presumere che si sia formata la capacità di esprimere giudizi [...]».

L'UFSP ne desume che, se un bambino o un giovane è capace di giudizio, il titolare della sua custodia non è tenuto a dare il consenso alla vaccinazione. Ciò significa: un bambino di dieci anni, che sia ovviamente consapevole, dovrebbe anche poter essere vaccinato contro la volontà dei genitori se lo vuole.

Uno scenario al momento solo ipotetico. In molti cantoni, tuttavia, i sedicenni possono registrarsi per la vaccinazione e l'azienda Pfizer / Biontech ha presentato a Swissmedic una domanda di autorizzazione alla vaccinazione a partire dai dodici anni.

«Il bambino deve potersi registrare in modo indipendente» - Anche Regina Aebi-Müller, docente di diritto all'Università di Lucerna e membro del comitato etico dell'Accademia svizzera di scienze mediche, afferma che la capacità di giudizio non dovrebbe essere legata alla maggiore età. «Nel caso di una vaccinazione contro l'HPV, che dovrebbe essere se possibile antecedente al primo rapporto sessuale, non è richiesto il consenso dei genitori». Da un punto di vista legale, una ragazza di 15/16 anni è generalmente in grado di poter decidere su un eventuale aborto.

Nel caso di una vaccinazione Covid-19, che deve avere pochissimi effetti collaterali per essere approvata in Svizzera, la capacità di decidere dovrebbe poter essere concessa a bambini di dieci anni ben informati, secondo Aebi-Müller. «In tal caso, il bambino dovrebbe potersi registrare autonomamente per ottenere il vaccino. Sarà poi lo specialista, come il medico di famiglia o il pediatra, a valutare».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mauz 6 mesi fa su tio
La scelta di un bambino di 10 anni sarà sempre pilotata da un adulto...qui si gioca con le parole.
Marta 6 mesi fa su tio
E' pazzesco... è compito dei genitori! Si vuole togliere anche questa autorità. Già la famiglia è stata in parte smantellata con i risultati che si vedono.... e comunque io aspetterei a vaccinare i giovani! Le conseguenze si vedranno tra qualche anno.
Meck1970 6 mesi fa su tio
roba da matti. Non sanno più che cosa inventare.
cle72 6 mesi fa su tio
Vorrei sapere quanti di coloro che si indignano per questo articolo se si sono vaccinati in primis. Nel caso affermativo, vaccinati per la propria sicurezza senza pressioni o solo perché in questo modo saranno liberi d'andare in ferie, allo stadio ecc ecc. quindi cedendo al volere di chi ha dettato legge? Come diceva il grande toto' "ma per favore"
Asf 6 mesi fa su tio
@cle72 Io non l’ho fatto e non ho intenzione di farlo, né io, né la mia famiglia. Sinceramente mi fanno un po’ tristezza le persone che lo fanno solo per essere “liberi”.
seo56 6 mesi fa su tio
Ma scherziamo!!!!!!
Asf 6 mesi fa su tio
Così poi la scuola potrà occuparsi di indottrinarli a farlo... Penoso.
pillola rossa 6 mesi fa su tio
"la capacità di decidere dovrebbe poter essere concessa a bambini di dieci anni ben informati" più o meno come per il battesimo
IaM 6 mesi fa su tio
Dittatura.
Veveve 6 mesi fa su tio
Ma per favore... già che ci siamo diamogli la patente e il diritto di voto... il mondo sta proprio andando alla deriva😤
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-27 11:54:26 | 91.208.130.85