20min/Vanessa Lam
SVIZZERA
31.03.2021 - 14:510

Moutier passerà al Giura nel 2026

Si conclude così la questione giurassiana. Il Governo bernese ha fatto sapere che non ci saranno altre votazioni

BERNA - Il governo cantonale bernese ritiene realistico che la cittadina di Moutier, oggi nella regione del Giura bernese, possa passare nel 2026 al canton Giura, come auspicato da quest'ultimo.

Domenica scorsa, in occasione della votazione sull'appartenenza cantonale del comune, l'esecutivo bernese aveva ancora indicato il 2026 o il 2027 come possibili date del trasferimento. In un comunicato odierno il Consiglio di Stato bernese afferma ora che sembra realistico il 2026, all'inizio del quale il Giura vorrebbe acquisire Moutier poiché è quando comincia una nuova legislatura in quel cantone.

Nel suo comunicato, il governo bernese sottolinea che il voto di Moutier è stato l'ultimo di un comune bernese in relazione alla questione giurassiana. Tutti i comuni del Giura bernese che lo hanno voluto hanno avuto la possibilità di votare sull'appartenenza cantonale. E tutti, a eccezione di Moutier, hanno deciso di restare nel canton Berna, ricorda l'esecutivo.

Domenica sera, alcuni politici e osservatori avevano speculato su possibili ulteriori votazioni nei comuni del Giura bernese. Ma queste asserzioni «non hanno alcun fondamento». Per le autorità cantonali e federali, la questione giurassiana sarà chiusa non appena il voto di Moutier sarà giuridicamente vincolante, scrive il governo bernese.

La prossima tappa del processo è la negoziazione di un accordo intercantonale che stabilisce i termini e le condizioni per il trasferimento di Moutier. Per esempio, il canton Giura dovrà negoziare l'acquisizione di immobili bernesi nella cittadina.

Sempre oggi, il parlamento cantonale del Giura ha ricevuto le autorità di Moutier a Delémont, fra l'altro cantando la "La Nouvelle Rauracienne". La Rauracica è l'inno ufficiale del cantone dal giugno del 1990, ma è stata intonata per la prima volta in occasione di un raduno degli indipendentisti dell'opposizione liberale a Porrentruy nel 1830. "Siamo infinitamente felici di essere dove sempre avremmo dovuto essere", ha detto il sindaco di Moutier Marcel Winistoerfer.

In merito a quanto riportato oggi dal quotidiano Der Bund, la presidente del governo giurassiano Nathalie Barthoulot ha confermato a Keystone-ATS che il suo cantone è pronto a cancellare rapidamente due articoli controversi della sua costituzione a lungo criticati da Berna.

Gli articoli in questione, il 138 e il 139, riguardano la possibilità del cantone ad accogliere nel suo territorio altre parti del Giura bernese nonché la base costituzionale per il processo di creazione di un nuovo Cantone.

L'articolo 138 sulle modifiche territoriali non ha praticamente alcuna rilevanza, dal momento che nel 1977 non ha ricevuto la garanzia da parte dell'Assemblea federale. Mentre la soppressione dell'articolo 139 richiede un referendum cantonale.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-08 18:46:44 | 91.208.130.85